Home Recupero crediti Il titolo esecutivo Il decreto ingiuntivo
Il decreto ingiuntivo PDF Stampa E-mail
Recupero crediti - Il titolo esecutivo

Il Decreto Ingiuntivo è un provvedimento emesso dal Giudice Civile su istanza di parte, con il quale si ordina ad un soggetto (colui contro il quale il Decreto Ingiuntivo è chiesto) di pagare una data somma ad un altro (colui che chiede l’emissione del Decreto Ingiuntivo).

Funzione del Decreto Ingiuntivo è proprio quella di costituire titolo per dare corso al PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE FORZATA.

Se ne potranno avvalere coloro che vanno creditori di una somma liquida di denaro (cioè già determinata nel suo ammontare) o della consegna di una quantità determinata di beni, ovvero della consegna di un bene determinato nei confronti di un dato soggetto.

Perché il Giudice conceda il Decreto Ingiuntivo chi lo richiede deve dare del suo credito prova scritta (tali sono, ad esempio: promesse di pagamento provenienti dal debitore, telegrammi, estratti autentici delle scritture contabili, in alcuni casi la giurisprudenza considera prova scritta anche le fatture commerciali).

Procedimento: il ricorso per Decreto Ingiuntivo dev’essere presentato al Giudice competente, Tribunale o Giudice di Pace, a seconda che il credito per cui si agisce sia o meno di valore superiore agli € 5.000,00.
Unitamente al ricorso deve depositarsi la documentazione comprovante l’esistenza del credito. 
Il Giudice, valutato lo scritto e le prove, potrà decidere di emettere il Decreto Ingiunzione ovvero rigettare la richiesta o sospenderla chiedendo ulteriore documentazione.
Emesso il Decreto Ingiuntivo, esso dovrà essere notificato (la notifica è una comunicazione ufficiale fatta a mezzo degli Ufficiali Giudiziari del Tribunale o dell’Avvocato) al debitore a cura del ricorrente.

Al debitore è data facoltà di fare opposizione al decreto, entro 40 giorni (di norma) dalla ricezione di esso. Con l’opposizione chi è stato erroneamente ritenuto debitore potrà contestare le affermazioni del presunto creditore, spiegando perché ritiene di non essere obbligato nei suoi confronti.
L’opposizione va fatta con atto di citazione a comparire avanti al Tribunale (o Giudice di Pace nei casi di sua competenza), indicando le ragioni per cui si ritiene che il Decreto Ingiuntivo non sia stato validamente emesso, ovvero la somma non sia dovuta a chi erroneamente si afferma creditore. Segue un procedimento ordinario.

Tempi: per ottenere Decreto Ingiuntivo sono sufficienti pochi giorni, al massimo qualche settimana.
Chiaramente, se l’altra parte si oppone, iniziando un procedimento ordinario avanti al Tribunale (o Giudice di Pace nei casi di sua competenza) i tempi saranno più lunghi.
Si precisa però che in alcuni casi sia all’inizio, quando il Giudice emette il Decreto Ingiuntivo, sia nel corso del successivo procedimento di opposizione, al ricorrere di determinati presupposti, previsti dalla legge, sarà possibile ottenere la provvisoria esecutività del Decreto Ingiuntivo. Provvisoria esecutività significa che il decreto, ancorché opposto ovvero ancorché non siano decorsi i 40 giorni per l’opposizione, costituirà valido titolo per iniziare l’esecuzione forzata.

Necessità dell’assistenza del difensore: per il ricorso per Decreto Ingiuntivo la parte deve costituirsi a mezzo di procuratore, salvo per le case avanti al Giudice di Pace di valore non superiore agli € 516,46, in tal caso è ammessa per legge la costituzione di persona.

Condivi questo articolo su:

Commenti (905)
  • Anonimo

    nel caso in cui sia stato emesso dal giudice di pace un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo che condanni la Prefettura al pagamento delle spese di custodia, il decreto stesso entro i 60 gg deve essere notificato alla prefettura o all'avvocatua? ed il decreto ingiuntivo non opposto per far decorrere i 120 giorni va notificato alla prefettura o all'avvocatura?

  • Mario GESUE'

    Buonasera,
    mi è stato riferito che una recente sentenza della Cassazione prevede la non sequestrabilità di appartamenti nel caso di decreto ingiuntivo nei confronti del Condominio.
    Corrisponde al vero?
    Grazie.
    Mario Gesuè

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, non mi risulta che sia previsto il sequestro dell'appartamento nel caso di decreto ingiuntivo nei confronti di condomini morosi.

    Mi fornisca più particolari in merito alla vicenda in modo da poterle rispondere in modo più preciso.

    Grazie

  • Piero  - d.i.

    Allora, io e mia moglie abbiamo chiesto un decreto ingiuntivo per soldi sottratti a mia moglie dal di lei fratello (frutto di eredità e fino a un anno fa su un conto comune da cui sono stati fatti sparire). Passati 40 gg il Magistrato ha chiesto altri 40 gg per altra documentazione. Ora sono passati altri 40 gg e più. Quanto ci vuole per sapere quando il decreto sarà emesso? Il ns avvocato va in tribunale quasi ogni giorno ma il giudice non è disposto a riceverla e il decreto continua a essere in attesa di dispositivo. Che altro fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, il giudice può chiedere una integrazione documentale dopodiché emette il decreto, ma non vi è un termine entro il quale deve emanarlo.
    Il suo avvocato può inoltrare una istanza formale alla cancelleria del giudice e per conoscenza al Presidente del Tribunale, per chiedere informazioni sull'emanazione del decreto.

    Questa però è una mia personale soluzione che non è prevista dal codice,
    ma comunque formalmente corretta che potrebbe essere di stimolo al giudice a provvedere in merito.

    Distinti saluti.

  • Maurizio Agostini  - Decreto ingiuntivo

    Buonasera le spiego brevemente la situazione. Il 14 ottobre 2010 sono stato da un avvocato per chiedere un decreto ingiuntivo per mancato pagamento liquidazione da parte della mia ex ditta dove lavoravo come dipendente fino a febbraio 2010, più o meno sono 7000 Euro. Nel mese di dicebre 2010 ho contatto il mio avvocato del sindacato a cui aderisco dicendogli a che punto era la pratica. Lei mi ha detto che il foglio del decreto era in tribunale e che non era partito per via di uno sbaglio nel nome della mia ex ditta (Tecno Wep al posto di Tecno Wepla). Mi ha inoltre detto di essere paziente e che i tempi di un decreto ingiuntivo possono variare. Adesso siamo a metà febbraio 2011, è possibile che questo decreto non sia ancora partito e notificato alla ditta? Mi conviene cambiare avvocato perchè questo è un pò negligente? Può dirmi i tempi di un decreto ingiuntivo, per esempio dopo quanto tempo viene accettato dalla cancelleria del tribunale? Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno e grazie per aver scelto il nostro Studio.
    i tempi per l'emissione di un decreto ingiuntivo da parte del Tribunale variano molto a secondo degli uffici, comunque di media impiegano sui 20-30 giorni massimo.
    Una volta emesso tocca poi alla parte - tramite il difensore - notificarlo in forma esecutiva al debitore.
    Il creditore è lei, non vedo perchè non si è ancora recato presso la cancelleria del Tribunale competente per chiedere informazioni.

    Saluti.

  • giorgio

    Può essere emesso un decreto ingiuntivo, a richiesta di una società che ha stipulato una convenzione con il comune, nei confronti di un cittadino per le spese di deposito del mezzo non ritirato, a seguito di un provvedimento dell'autorità amministrativa?

  • Maurizio  - Decreto ingiuntivo

    Salve volevo farle una domanda. E' possibile che un decreto ingiuntivo depositato a metà febbraio 2011 in tribunale dal mio avvocato del sindacato (se lo ha fatto), non sia ancora stato accettato e recapitato nella mia ex-ditta? Adesso siamo a luglio sono passati quasi 5 mesi. Parlando con l'avvocato mi ha detto che esiste una norma di legge del 11/2010 attraverso cui i tempi di emissione di un decreto ingiuntivo possono prolungarsi. E' vero? Faccio meglio a cambiare avvocato?. Grazie cortesemente per la risposta.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, può rivolgere la stessa domanda in cancelleria civile dove è stato (o dovrebbe essere stato) depositato il decreto.

    I tempi nei grandi tribunali possono essere lunghi, ma in cancelleria le sapranno dire tutto.

    Avv. Nicola Mancini

  • Daniele

    Salve, le spiego la mia problematica. Abito in un condominio. Sono stati eseguiti dei lavori straordinari (ristrutturazione, ascensore, ecc..). La mia quota era circa 5000 euro. Io ho già pagato 3000 euro durante l'esecuzione dei lavori. Circa due mesi fa i lavori sono stati completati. Solamente qualche giorno fa l'amministratore ha portato i conteggi finali i quali risultano più elevati rispetto al preventivo iniziale (in quanto è stato necessario fare ulteriori lavori). Adesso l'amministratore mi minaccia che se non pago la restante somma di 2000 euro entro 5 giorni, ricorrerà al decreto ingiuntivo. Ovviamente io ho intenzione di pagare ma tuttavia non ho la possibilità di pagare tutta la somma in una volta. Inoltre è stato accertato in assemblea che alcuni lavori non sono stati eseguiti a regola d'arte. Preciso che la mia interruzione, è quella della maggior parte dei condomini, è avvenuta in quanto non si conosceva con precisione la somma da pagare ed è stato l’amministratore s...

  • Avv. Nicola Mancini

    Il decreto ingiuntivo sulla somma da corrispondere l'amministratore può farlo, ma non credo gli convenga se ha questa urgenza di riscuotere le somme entro 5 giorni: una volta notificatole il decreto, lei avrà 40 giorni di tempo per pagarlo, quindi otterrà l'effetto di allungare i tempi.

    Piuttosto, gli risponda con una raccomandata A/R nella quale si dice disposto a versare il dovuto, ma in più soluzioni, rateizzando l'importo.

    Sulla correttezza dei lavori è l'amministratore che deve evidenziare eventuali difetti nei confronti della ditta esecutrice; in caso di inerzia, possono farlo i condomini.

    Comunque, non leggo l'intero quesito in quanto il commento non ha caratteri sufficienti: se desidera ulteriori chiarimenti utilizzi il form della consulenza online in alto sulla destra.
    Grazie.

  • Daniele  - Decreto ingiuntivo

    Salve, grazie per la risposta. Comunque volevo puntualizzare alcune cose: 1)Alcuni lavori non sono stati eseguiti per nulla in modo corretto (l'ho già fatto presente con un elenco dettagliato attraverso raccomandata A/R e l'ho fatto scrivere anche a verbale nell'ultima assemblea); 2)Alcune somme su dei lavori (riparazione fogna) secondo me non sono dovuti da parte mia. Alla luce di tutta questa confusione è giusto che l'amministratore mi "minaccia" dicendomi che se non pago tutto in una volta mi fa il D.I.? Io sono disposto a pagare (cmq a rate) ma i lavori devono essere fatti bene. Se io pago già tutto sono sicuro che i lavori non verranno mai sistemati (è già successo una volta). Cmq oggi ho pagato una parte (452 euro) sperando che non mi faccia ugualmente il D.I. (da sottolineare che io ho sempre pagato). Sicuramente seguirò il suo consiglio. Distinti saluti

  • costanza  - pagare dopo ricorso per D.I.

    Salve, vorrei chiedere un'informazione, mi è giunto avviso di atto giudiziario ancora non ritirato, immagino sia il ricorso per decreto ingiuntivo per una morosità condominiale, io vorrei pagare subitoe , ma cosa mi consiglia?, qual è l'iter? devo fare opposizione al decreto a mezzo di difensore con la quale chiedo sospensione di esecutività o mi basta pagare e avvisare l'amministratore sia telefonicamente che a mezzo racc.ta a/r del pagamento effettuato? certa di riscontro, la ringrazio e saluto cordialmente

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se ritiene che il decreto ingiuntivo sia fondato su un credito legittimo (ad es. quote condominiali), le conviene pagare subito, sempre dopo averlo ritirato, prima che sia intrapresa la procedura esecutiva.
    In verità, dato che da come ho capito lei riconosce il credito, avrebbe potuto saldare subito il dovuto - con gli avvisi che sicuramente l'amministratore le avrà spedito - senza attendere il decreto maggiorato delle spese legali.
    Contatti il capo condomini ed effettui il pagamento mediante bonifico oppure assegno.
    Se invece ritiene che la pretesa economica sia infondata, è possibile fare opposizione chiedendo la sospensione della provvisoria esecuzione.
    In questo, caso ritiri l'atto e me lo inoltri ad uno dei recapiti indicati nel sito.
    Distinti saluti.

  • costanza  - d.i.

    La ringrazio per la tempestività, pagherò il dovuto, in caso decidessi di fare opposizione la contatterò, ad ogni modo, saprebbe dirmi più o meno per un credito di 4mila euro a quanto ammontano le spese legali che dovrò pagare per il ricorso a mio carico,poichè dovrò aspettare 10gg prima di ritirare la racc.ta e quindi assicurarmi che sia il dec.ing, poichè non in sede; i 40 gg per pagare o fare opposizione da quando decorrono? da quando ritiro l'atto all'ufficio postale o da quando mi è stato lasciato avviso?

  • Avv. Nicola Mancini

    Potrebbero ammontare a circa 500 euro, ma la liquidazione dipende dai giudici.
    I 40 giorni decorrono dal giorno in cui lei ritira l'atto, oppure, in caso di assenza o di mancato ritiro dell'atto, dopo dieci giorni dalla comunicazione di avvenuto deposito (CAD), che le verrà effettuata tramite raccomandata.
    Spero di essere stato chiaro.
    Distinti saluti.
    Avv. Nicola Mancini

  • costanza  - d.i. bis

    Chiarissimo, grazie Avvocato!

  • milenA

    una domanda quando il giudice stabilisce il provvisorio esecutivo vuol dire che si perde la causa? e devo per forza darli questi soldi?

  • milenA

    cioè spiego meglio noi abbiamo comprato una casa dal costruttore e i lavori non sono stati fatti nel modo giusto e li abbiamo contestati e non abbiamo trovato accordo e siamo andati a giudizio. la prima udienza ha detto il giudice che dùnoi dobbiamo pagare subito cioè il provvisorio ingiuntivo, ma questo incide a favore suo o no? nel senso è inutile continuare oppure c'è speranza?invece la d.i.a. che doveva essere cambiata a nome mio e lui no lo ha fatto usufruendo così la possibilità di scaricare i lavori posso farci qualcosa?? invece per il tetto con l'amianto e lui nonmi ha avvisata??? grazie avvocato aspetto la sua risposta!!!

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, credo che abbiate un avvocato per queste domande, rivolgetevi a lui.

    Grazie per la fiducia.

  • milena

    si ho l'avvocato ma volevo sapere anche un suo parere visto che risponde a tutti!!!!

  • Avv. Nicola Mancini

    Rispondo a tutti ma se c'è già un avvocato pagato per rispondere non posso sostituirmi a lui. Poi la procedura è quella, i provvedimenti o si impugnano o si eseguono, i pareri contano poco.
    In questo caso, si paga provvisoriamente, dopo in caso di vittoria viene restituita la somma con gli interessi, oppure se si perde bisogna dare la differenza.

    Saluti.

  • Ely

    Vorrei sapere, per cortesia, se il decreto ingiuntivo contro un condòmino moroso lo può presentare l'Amministratore o ci si deve rivolgere obbligatoriamente ad un avvocato Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    E' sempre necessaria la presenza di un avvocato.
    Mi faccia avere la documentazione e inoltreremo il ricorso.

    Grazie.

    Saluti.

    NM

  • Anonimo

    buongiorno avvocato....ho un credito di euro quattromilaseicento e il mio legale dice che vuole andare dal giudice di pace...ma io non ne sono convinto...
    io ho un grande dubbio.....e se poi il mio debitore continua a non pagare e nascono altri interessi gli posso fare esecuzione forzata contro e chiedere più di cinquemila euro che ho visto su internet essere il livello massimo per competenza? o rischio nonostante nascono altri interessi di non potergli chiedere più di cinquemila euro?
    grazie e auguri per il sito.

  • Avv. Nicola Mancini

    Può stare tranquillo e dia retta al suo avvocato.

    Quando partirà l'esecuzione la competenza è del tribunale e non più del giudice di pace, e lei riscuoterà tutto il dovuto (sempre se c'è da riscuotere).

    Saluti

  • Ely

    Anzitutto grazie per la sollecita risposta. Indubbiamente è necessaria la presenza di un avvocato, ma la presentazione al Giudice del decreto ingiuntivo può essere fatta anche dall'Amministratore oppure no?

  • Ely

    come da stralcio di articolo di cui sotto:
    "Nell’ipotesi in cui vi siano condomini morosi, l’amministratore può recuperare coattivamente le somme dovute chiedendo al giudice di emanare un decreto ingiuntivo, in base allo stato di ripartizione delle spese approvato dall’assemblea."
    E' molto importante per noi, condòmini non morosi, sapere questo Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    No non può essere fatta senza un legale. Il testo si riferisce all'iniziativa dell'amministratore ma sempre a mezzo di un legale (che infatti agisce su mandato).
    Non capisco quale sia il dubbio

  • Luciano  - decreto ingiuntivo

    Buongiorno, al nostro condominio,
    è giunto un decreto ingiuntivo dal giudice di pace, per un ricorso presentato da una ditta che dice di aver fornito dei lavori edili nel settembre del 2009 (fattura del 12.10.2009).
    Il nostro amministratore (nominato nel luglio 2008) non conosce la ditta richiedente.
    Dai verbali di assemblea non risulta deliberato alcun lavoro del genere, anche se il vecchio amministratore (revocato nel luglio 2008) dice che questi lavori sono stati eseguiti.
    Abbiamo 40 giorni per opporci al decreto. Cosa ci consiglia?

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, io direi che sussistono i presupposti per una opposizione, dato che c'è discordanza sul merito dei lavori e probabilmente anche sugli importi richiesti ed eventualmente corrisposti alla ditta dal precedente amministratore.

    Può inviarmi la relativa documentazione via fax o posta elettronica, in modo da poter apprestare una opposizione al decreto e aprire così la fase di cognizione.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Luca  - Decreto ingiuntivo a ditta che è stata chiusa

    Buongiorno Avvocato,
    se si invia un decreto ingiuntivo a una SRL che ha chiuso da più di un anno, che non aveva ufficio e che essendo una azienda di servizi internet non aveva beni mobili o immobili, c'è speranza di ottenere qualcosa?
    Tenga presente che questa azienda aveva inoltre inviato, tramite avvocato, chiare rimostranze sulle ultime fatture che avevo inviato più di un anno e mezzo fa.
    Grazie per l'eventuale risposta.
    Luca

  • francesco  - parcella esosa

    cortesemente vorrei dei consigli in merito, verbalmente concordai le spese con il mio avvocato per un divorzio giudiziale nel 2007 di circa 2000,00 euro, premetto che oggi sono pensionato, che il divorzio non aveva alcuna contesa per i figli, maggiorenni e sposati, nessuna contesa per proprietà o eredità perché inesistenti, la richiesta della mia ex si riferiva ad un assegno di euro 400,00 mensili. Dopo quattro udienze, ad ottobre del 2011, mia moglie muore, e il giudice a dicembre sentenzia :Dichiara 1) cessata la materia del contendere 2)revoca l'ordinanza del 24/10/207 (
    ordinanza riferita alla mia richiesta di non pagare più l'assegno a mia figlia di lire 150.000 dalla separazione consensuale del 2001, visto che ora era sposata e lavorava, e di ridurre l'assegno di separazione a mia moglie di lire 500.000, il giudice disponeva che il sottoscritto doveva versare solo 250,00 euro alla moglie)3)compensa interam...

  • francesco  - re: parcella esosa
    francesco ha scritto:
    cortesemente vorrei dei consigli in merito, verbalmente concordai le spese con il mio avvocato per un divorzio giudiziale nel 2007 di circa 2000,00 euro, premetto che oggi sono pensionato, che il divorzio non aveva alcuna contesa per i figli, maggiorenni e sposati, nessuna contesa per proprietà o eredità perché inesistenti, la richiesta della mia ex si riferiva ad un assegno di euro 400,00 mensili. Dopo quattro udienze, ad ottobre del 2011, mia moglie muore, e il giudice a dicembre sentenzia :Dichiara 1) cessata la materia del contendere 2)revoca l'ordinanza del 24/10/207 (
    ordinanza riferita alla mia richiesta di non pagare più l'assegno a mia figlia di lire 150.000 dalla separazione consensuale del 2001, visto che ora era sposata e lavorava, e di ridurre l'assegno di separazione a mia moglie di lire 500.000, il giudice disponeva che il sottoscritto doveva versare solo 250,00 euro alla moglie)3...
  • francesco

    sono sempre io Francesco, non capisco perché non viene scritta l'ultima parte della richiesta: 3) il giudice compensa interamente tra le parti le spese di lite.
    L'avvocato nel consegnarmi la sentenza, mi presenta una parcella per tale causa di 6.620,00 (seimilaseicentoventi/00) oltre a 700,00 euro di acconto già versati, vorrei cortesemente sapere come posso difendermi da tale furto, ingiustizia, da questa parcella esosa e illegittima, grazie in attesa di una Vostra risposta invio distinti saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    FRANCESCO, DOVREBBE USARE IL FORM IN ALTO A DESTRA PER LE CONSULENZE, QUI SI SCRIVONO SOLO I COMMENTI AGLI ARTICOLI...HA PRESENTE FRANCESCO??!!!

    OLTRE A LEGGERE LE ORDINANZE E LE SENTENZE IMPARI A LEGGERE ANCHE I SITI WEB - GRAZIE!!

  • marco  - sentenza vinta

    Ho vinto una sentenza dal giudice di pace contro un dentista... il dentista mi deve 1600 + spese processuali di e 2000,00 ... gli abbiamo mandato la notifica di pagamento ma lui non ha nemmeno risposto... ha preso la residenza allo studio medico e dicono che i macchinari non possono essergli toccati... non ha conti correnti.. non ha niente di intestato... e quindi per ora non abbiamo poturo avere niente... non solo ma ho docuto pagare anche 348 di spese processuali perché lui non paga nemmeno quelle e se nn facevo aumentavano del 30%...
    Cosa posso fare???

    grazie, marco

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno,
    per ottenere il pagamento di quanto dovuto bisogna avviare l'azione esecutiva contro il debitore e procedere all'espropriazione forzata dei beni mobili e immobili.

    Per conoscere la consistenza patrimoniale del soggetto - che sicuramente è cospicua - potrebbe essere necessario incaricare agenzie specializzate nel rintraccio di conti correnti, depositi bancari, beni con intestazione fittizia, ecc.

    Per qualsiasi altro chiarimento e per discutere nei particolari le modalità per l'affidamento dell'incarico, utilizzi il FORM per la consulenza online oppure i contatti diretti che trova all'interno del sito.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • luca  - non notificare

    non notificare

  • Maria Angela  - Avrei bisogno di un vostro aiuto e consiglio

    Buona sera , volevo un vostro aiuto in quanto e ' successo una cosaokyo grave da parte del mio ex avvocato ...
    Tre anni fa mi feci firmare un patto di quota lite del 17x100 x una difesa di una causa di eredita ..
    In quanto le ho dato già duecento ventimila euro ..
    Mi sono resa conto che all epica io stavo molto male quindi la mia forma me la estorta ..
    C m q cambio avvocato ma Nn lo feci perché Nn volevo assolvere il pagamento , mi resi solo conto che mi stava portando via solo del mio denaro..
    Adesso il fattore e ' questo:
    ha fatto un decreto ingiuntivo di 500 mila euro , decreto ingiuntivo esecutivo con pignoramento presso terzi
    Io naturalmente ho fatto opposizione , guarda caso il giudice che hanno assegnato e lo stesso che ha fatto decreto ingiuntivo cosa nd pensa ?
    Cordialità
    Maria Angela

  • angela  - decreto ingiuntivo

    Buon giorno, mio padre 78enne ha ricevuto un decreto ingiuntivo riguarda il condominio per non aver pagato 10%acconto lavori e' rate arretrate.Siamo andati da un avvocato cui ha fatto opposizione al decreto citando che il 10%era stato versato (effettivamente 5milaeuro per tutti gli appartamenti 3 cui ci sono i figli dentro) cui ha le ricevute dall'amministratore. La cifra esatta dell'acconto era di 5.200euro su 52mlaeuro per tutti gli appartamenti.è le rate arretrate non sono state pagate da mio padre in quanto c'era un accordo con il costruttore cui non ha mantenuto (accordo verbale). Ora le chiedo per cortesia mi dice quanto costa opporsi ad un decreto ingiuntivo, in quanto il nostro avvocato ci chiede tanti soldi,sa mio padre è pensionato ed anche mia madre. Ed inoltre mi dice se è corretto far scadere un decreto ingiuntivo senza avviso, in quanto l'altro decreto i. cui è arrivato a nome di mia mamma (che ha un appartamento intestato) l'avvocato nostro lìha fatto scadere senza av...

  • Daniela  - decreto ingiuntivo per € 20,00 (venti)?

    Egr. Avvocato,
    è possibile emettere un decreto ingiuntivo per € 20,00 (in seguito alla mancata esposizione del biglietto su strisce blu) e il Giudice liquida € 118,00 ? Lei che ne pensa?

  • ALESSIO  - DECRETO INGIUNTIVO DA PARTE DI UNA SOCIETA' IN LI

    :ooo:

    Buongiorno Avvocato,
    Le chiedo se una società in liquidazione da oltre 8 mesi può ricorrere al decreto ingiuntivo.

    Ringrazio in anticipo.
    Saluti.

  • FABIO

    invio la seguente perche' mi e' stato notificato decreto ingiuntivo per una somma che non ritengo equa di 600 euro saldo inziale per il nuovo bilancio preventivo, eredita' di una cattiva gestione condominiale ereditata dal vecchio amministratore, cosa succede se non pago, mi ipotecano casa o pignorano la pensione? attendo una risposta coediali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Entro 40 giorni dalla notifica può fare opposizione spiegandone le ragioni.

    Se diventa esecutivo si avvia la fase espropriativa, che termina con il pignoramento mobiliare o immobiliare.

    Può trasmettermi l'atto notificato via mail o fax, in modo da poter decidere il da farsi.

    Per ogni altra comunicazione, utilizzi la mail di contatto diretta oppure il form presente nel sito.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • MARCO  - ipoteca giudiziale

    Sono venuto a conoscenza, facendo una verifica alla CRIF, che su una mia proprietà vi è : IPOTECA GIUDIZIALE PER DECRETO INGIUNTIVO da parte di una banca a cui avevo richiesto un prestito personale nel 2004.
    Posso confermare che non ho mai ricevuto nessuna notifica del decreto.
    Aggiungo inoltre che ho cambiato residenza spostandomi in altro comune della regione oltre 1 anno prima della registrazione dell'ipoteca. Hanno agito correttamente o visto che non ho mai saputo niente si ouò ancora contestare.
    La ringrazio anticipatamente.
    Marco

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se è veramente sicuro di non aver ricevuto notifica (neanche tramite raccomandata per avvenuta giacenza) l'iscrizione di ipoteca è illegittima e il decreto ingiuntivo inefficace.
    Dovrebbe accertarsi di questo, recandosi presso la cancelleria del Tribunale che ha emesso il decreto e verificando la regolarità delle notifiche.
    Posso occuparmi io dell'intera questione effettuando tutti i controlli necessari.
    Mi faccia sapere come intende regolarsi e, nel caso provveda lei alle verifiche, mi faccia poi sapere cosa emerge.

    Distinti saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • rosario  - restituzione coatta

    si può richiedere la restituzione coatta per un importo di 10(dieci)euro.

    ringrazio Rosario

  • rosario  - restituzione

    Si può richiedere la restituzione coatta per un importo di 10 (dieci) euro

    Ringrazio rosario

  • rosario  - restituzione coatta

    Si può richiedere la restituzione coatta per un importo di 10 (dieci )euro

    Grazie Rosario

  • Avv. Nicola Mancini

    Certo che si può, Equitalia ha chiesto coattivamente 2,50 €.

    Ma è lei che deve richiederli oppure deve opporsi?

    Saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • ALESSIO  - DECRETO INGIUNTIVO DA PARTE DI UNA SOCIETA' IN LI

    Buongiorno Avvocato,
    Le chiedo se una società in liquidazione da oltre 8 mesi può ricorrere al decreto ingiuntivo.

    Ringrazio in anticipo.
    Saluti.[/quote]

  • Avv. Nicola Mancini

    Certo è nella facoltà dell'amministratore ricorrere all'ingiunzione per riscuotere i crediti sociali.

    Distinti saluti.

  • rosario  - riscossione coattiva

    La ringrazio avvocato purtroppo sono io che devo 10 euro a trenitalia una storia lunga e italiana ...pagherò.
    Grazie ancora Rosario

  • Anonimo

    Buongiorno Avvocato, sono un perito industriale e vorrei sapere se posso procedere con decreto ingiuntivo contro un cliente che non paga anche sulla base di una copia della fattura oppure se è necessario il visto del collegio dei periti della mia zona unito naturalmente alla parcella.
    Grazie Marco

  • Avv. Nicola Mancini

    Naturalmente la fattura per prestazione di servizi è idonea a fondare un ricorso per decreto ingiuntivo, ma alcuni Tribunali richiedono che sia accompagnata da una dichiarazione del commercialista o simili che attesti la corrispondenza del documento a quello presente nelle scritture contabili del professionista.
    Ritengo che il visto (o parere di congruità) dell'ordine di appartenenza sia superfluo, ma dovrebbe informarsi presso la cancelleria del Giudice competente.

    Grazie.

    Distinti saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo

    Buongiorno Avvocato, sono un ingegnere.
    Contattato da un geometra ho svolto delle relazioni tecniche necessarie per una Dia.
    Premesso che non ho mai visto né sentito il cliente, che adesso non vuole pagare, su chi mi devo rivalere, sul cliente o sul geometra?
    Grazie,
    Carmine.

  • Avv. Nicola Mancini

    In linea di massima dovrebbe rivolgersi al soggetto con il quale ha stipulato il contratto di prestazione professionale, ma potrebbe trattarsi anche di un caso di responsabilità solidale, ovvero facente capo sia al committente che al cliente principale.

    Se preferisce, posso occuparmi io della questione; dovrà soltanto inviarmi le fatture emesse per le rilevazioni svolte.

    Mi contatti privatamente mediante email o telefono per stabilire tutti i dettagli del caso.

    Distinti saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo

    La ringrazio avvocato per la celere risposta.
    Il problema è che questo geometra mi passa un sacco di lavoro e di certo non posso fargli causa. La mia idea era quella di procedere solo nei confronti del cliente. Pensa che sia possibile fare per esempio un decreto proprio contro di lui?
    Grazie infinite.
    Carmine

  • Avv. Nicola Mancini

    Senza dubbio è possibile, dato che il cliente finale è il beneficiario del lavoro. Dovrebbe intestare la fattura a lui cosicché notificheremo il decreto direttamente al debitore principale.

    Attendo sue notizie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo

    Gentile Avvocato,
    ho acquistato un cane presso un negoziante ma ho dovuto restituirlo all'allevatore per problemi miei. Con la restituzione è stata stipulata una scrittura privata in cui l'allevatore dichiarava che prendeva il cane e che mi avrebbe restituito la cifra pagata all'acquisto. Non è successo e mi sono rivolta al mio legale che ha proceduto con la richiesta di un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore.
    Il debitore ha fatto opposizione dichiarando che ha speso 8 volte tanto per vitto del cane e spese mediche (vuole che io gli paghi queste spese) e che il cane lo ha regalato. Ma è possibile un'opposizione del genere?
    Tra l'altro il cane risulta in suo possesso e che quindi non ha effettuato nessun cambio di proprietario. LO poteva regalare, visto che non mi ha mai restituito la cifra dell'acquiso e quindi questo animale risultava formalmente di mia proprietà?
    Il suo veterinario, citato come teste, non si è presentato all'udienza su richiesta del giudice.
    Si può ...

  • Anonimo

    Gentile Avvocato,
    Si può accusare di falsa testimonianza in quanto il cane risulta di sua proprietà all'anagrafe canina?
    Spero in una sua risposta.
    Grazie.
    Saluti.

  • Avv. Nicola Mancini

    Mi spiace ma non posso sovrappormi al collega che ha già nominato. Chieda a lui se ha dei dubbi.

    Grazie.

    NM

  • Loredana

    Buonasera Avvocato.
    Sonod ebitrice di quote condominiali ed ho già ricevuto atto di precetto. Io desidero pagare, mi creda, ma non li ho tutti insieme (circa 3000 euro). Posso chiedere rateizzazione al giudice, oppure mi conviene contattare direttamente l'Avv. di controparte e offrire una reateizzazione al creditore? Eventualmente, quanto tempo passa dall'atto del precetto alla visita dell'Uff. Giudizario vera e propria?
    Grazie molte per la Sua risposta. Saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, potrebbero passare dai 10 ai 90 giorni prima del pignoramento, a seconda di come il debitore intende procedere.

    Io la credo tranquillamente che vuole pagare, ma provi a manifestare la sua buona volontà al legale di controparte, prima che avvii l'azione.

    Se vuole, mi contatti privatamente e penserò a tutto io.

    Grazie.

    Distinti saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Giovanni

    Gentile Avv. Mancini é legale iviare un decreto ingiuntivo senza aver ricevuto una fattura come richiesto?
    Mi spiego meglio, ho chiesto al mio avvocato di mandarmi la parcella vidimata dall'ordine insieme alla fattura, per risposta dopo qualche settimana ho ricevuto un decreto ingiuntivo senza fattura e parcella. Ora Le chiedo é normale questo ma soprattutto é legale? Immagino se l'enel o la telecom usere facessero così cosa succederebbe.
    Grazie per i Suoi chiarimenti

  • Avv. Nicola Mancini

    Proprio normale non è, illegale no ma molto scorretto professionalmente e deontologicamente.
    Le conviene pagare il decreto se non ci sono irregolarità nel calcolo delle voci; dopodiché, se la sua richiesta di parcella l'ha fatta per iscritto, e non ha mai ricevuto un sollecito di pagamento o una notula, potrebbe far presente la situazione al Consiglio dell'Ordine degli avvocati competente, per valutare se ci siano gli estremi per una contestazione disciplinare.

    Distinti saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Dale

    Buongiorno, Avvocato.
    Volevo gentilmente sapere. I 10 giorni di tempo per opporsi ad atto di precetto vengono conteggiati di calendario? Mia madre, io e mio fratello abbiamo avuto notifica il giorno 17.02. Quando scadono i 10 gg?
    Inoltre, se sull'atto di precetto vi è scritto che siamo tutti residenti ad un indirizzo, mentre lì c'è solo mia madre, io e mio fratello siamo residenti da un'altra parte, possiamo ricorrere per nullità dell'atto?
    Grazie di cuore per la Sua risposta.

  • Avv. Nicola Mancini

    I dieci giorni decorrono dal giorno in cui lei ha ricevuto l'atto di precetto e si calcolano cominciando a contare dal giorno successivo fino al decimo compreso, contando anche le domeniche o le feste (es. se riceve il precetto il 17 i dieci giorni scadono il 279).
    Piuttosto, se la residenza dei debitori non è corretta, è possibile proporre opposizione al precetto.

    Mi invii la documentazione relativa se ritiene che possa esserle d'aiuto.

    Grazie

  • Dale  - re:

    Grazie Avvocato per la Sua celere e cortese risposta

    Le ho appena scritto una mail al Suo indirizzo di posta elettronica per avere un contatto con Lei.

    Saluti cordiali

  • Avv. Nicola Mancini

    Le ho già risposto.

    Data l'urgenza della questione, sarò reperibile via mail o cellulare in qualsiasi momento. Nel frattempo attendo i documenti.

    Grazie.

  • antonello  - sollecito pagamento

    buongiorno avvocato, possibile avere un consiglio, circa due anni fà mi rivolgevo ad un geometra per la ristrutturazione di un locale commerciale, dopo tanto combattere con lui per fare uno schizzo degli interni del locale non trovammo accordo coiè lui lo fece ma non come volevo io, con una maree di scuse per quanto riguada l'asl, (cavolate) infatti alla fine mi disse fattelo fare da un altro geometra, mi fece aprire partita iva, ke feci kiudere su consiglio commercialista per riscchio multe... ora a distanza di un anno mi manda una lettera (posta ordinaria)sollecito di pagamento.. ke a lui risulta ke nei loro uffici ho un debito nei loro confronti di contattarli e pagare, altrimenti mi fa un azione legale, premetto ke mai firmato un contratto ne preventivo, mai ricevuto una fattura o quanto io le debba... kosa mi consiglia di fare,visto ke è più il tempo ke mi ha fatto perdere e quasi raggirato, e fatto tutto dopo circa due anni ke gli diedi la documentazione...

  • DIAN

    Non notificate commenti, grazie

  • Anonimo

    non notificare

  • Avv. Nicola Mancini

    Mi giri la lettera di diffida provvederò io a rispondere in modo tale da non farle arrecare ulteriore disturbo.

    Può utilizzare il fax o la mail.

    Grazie

  • Anonima

    Per depositare il ricorso per Decreto Inguntivo presso il Giudice di competenza, per una somma superiore ai 5.000 euro, la parte può farsi fare la delega dal proprio procuratore e depositarlo di persona o è necessario che sia presentato al Giudice solo ed esclusivamente a mezzo di procuratore?

  • Piero  - decreto ingiuntivo con opposiziione

    Egregio Avvocato, abbiamo in corso una causa per decreto ingiuntivo a cui controparte ha fatto opposizione, A parte la prima udienza, non si è mai più visto in udienza, né lui né nessun avvocato. Ha tolto il mandato all'avvocato, ma non ritira le sentenze o quant'altro del tribunale. Aveva dei beni immobili che ha ceduto al figlio (stiamo per iniziare una causa per vanificare tali atti) e non risulta più titolare di conto corrente, almeno così pare, anche se sospettiamo che abbia spostato i fondi all'estero. Il giudice l'ha condannato al pagamento, con atto di esecutorietà transitoria, ma tanto se ne frega. Cosa possiamo fare? Il ns avvocato dice che se non viene neanche alla prox udienza la causa verrà chiusa. Grazie.

  • Maria  - Decreto ingiuntivo

    Buonasera Avvocato, a causa di una serie di eventi avversi sono indietro con i pagamenti delle spese condominiali,le devo dire però che la gestione condominiale è pessima il condominio è in degrado nonostante le spese annuali ammontano a 2500 euro senza eseguire lavori di ristrutturazione.Ho preso la decisione di vendere il mio appartamento sfruttando la posizione dell'immobile che è centrale, perchè non riesco ad accettare che butti via tutti questi soldi compreso il mio mutuo....Adesso che è già stato messo in vendita ho intenzione di versare più della metà del mio debito che poi sarebbero 3800 euro
    e aspettare il decreto ingiuntivo che ho intenzione di impugnare e portare le mie ragioni davanti al giudice di pace. Non tollerò più che con i miei soldi si faccia bella solo una parte del condominio mentre le altre parti comuni degradano. Lei cosa mi consiglia di fare? Confido in una sua gentile risposta......

  • Anonimo  - Difesa da decreto ingiuntivo

    Buongiorno, sono un inquilino moroso del Pio Trivulzio di Milano, per cause economiche legate alla attuale situazione (licenziato ora P.I.). Sono nullatenente, volevo sapere che tipo di rivalsa può avere un decreto ingiuntivo per morosità e se questo possa interessare mio figlio (maggiorenne, studente e convivente). Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, se lei è nullatente nessuna procedura esecutiva può scalfirla, ma deve restare nullatenente tutta la vita.

    Se però suo figlio convive con lei, nel momento in cui eseguono un pignoramento presso la sua residenza e trovano dei beni che sono in comune, rischia che vengano pignorati. Ad es: suo figlio ha acquistato un televisore o lettore dvd che si trova in salotto, l'ufficiale giudiziario può ritenerlo bene appartenente a lei, a meno che non provi che è di proprietà esclusiva di suo figlio. Tale prova può essere data fatturando a suo figlio i beni che si acquistano.

    Nessun rischio invece per i beni di suo figlio che invece si trovano nella stanza abitualmente occupata da lui - ad es. un computer sulla sua scrivania.

    Spero di essere stato chiaro.
    Saluti.
    Avv. Nicola Mancini

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera signora Maria,

    non ho inteso bene, ha intenzione di pagare per metà e contestare l'altra metà in opposizione al decreto ingiuntivo? Se è così, innanzitutto tenga conto che se il decreto ingiuntivo è esecutivo, potrebbe essere intrapresa la procedura esecutiva in tempi molto brevi.

    Se si oppone al decreto, non può eccepire motivi che riguardano la gestione condominiale (da far valere nelle sedi e con i mezzi di competenza) ma solo contestare l'eventuale diritto al credito, o vizi formali dell'atto.

    Se non ho afferrato qualcosa mi spieghi meglio, anche contattando lo studio ai recapiti che trova in alto.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Piero

    Non mi ha capito, non siamo noi che siamo nullatenenti, ma la controparte (quella che ha fatto opposizione) che con atti di cessione della nuda proprietà e vendita di diritti usufruttuari allo stesso. Il figlio NON vive con la controparte ma all'estero. Quello che stiamo cercando di fare è di far invalidare gli atti di donazione e cessione a favore del figlio della controparte e mi chiedevo che possibilità abbiamo di farlo (2 immobili + relative pertinenze). Spero di essere stato più chiaro ora. Cordialità

  • Avv. Nicola Mancini

    Ma lei parla degli altri in prima persona?

    SONO nullatenente

    MIO figlio

    ..se l'avessi capita non avrei dovuto fare l'avvocato, ma lo psicologo.

    E' possibile l'azione revocatoria, che rende invalidi gli atti di disposizione eseguiti dal debitore per evitare aggressioni al patrimonio in pendenza di azioni di recupero.

    Spero di essere stato parimenti chiaro.

    Saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Buonasera, se lei è nullatente nessuna procedura esecutiva può scalfirla, ma deve restare nullatenente tutta la vita.

    Se però suo figlio convive con lei, nel momento in cui eseguono un pignoramento presso la sua residenza e trovano dei beni che sono in comune, rischia che vengano pignorati. Ad es: suo figlio ha acquistato un televisore o lettore dvd che si trova in salotto, l'ufficiale giudiziario può ritenerlo bene appartenente a lei, a meno che non provi che è di proprietà esclusiva di suo figlio. Tale prova può essere data fatturando a suo figlio i beni che si acquistano.

    Nessun rischio invece per i beni di suo figlio che invece si trovano nella stanza abitualmente occupata da lui - ad es. un computer sulla sua scrivania.

    Spero di essere stato chiaro.
    Saluti.
    Avv. Nicola Mancini

    Grazie avvocato, un saluto cordiale

  • Anonimo  - re: re:
    Anonimo ha scritto:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Buonasera, se lei è nullatente nessuna procedura esecutiva può scalfirla, ma deve restare nullatenente tutta la vita.

    Se però suo figlio convive con lei, nel momento in cui eseguono un pignoramento presso la sua residenza e trovano dei beni che sono in comune, rischia che vengano pignorati. Ad es: suo figlio ha acquistato un televisore o lettore dvd che si trova in salotto, l'ufficiale giudiziario può ritenerlo bene appartenente a lei, a meno che non provi che è di proprietà esclusiva di suo figlio. Tale prova può essere data fatturando a suo figlio i beni che si acquistano.

    Nessun rischio invece per i beni di suo figlio che invece si trovano nella stanza abitualmente occupata da lui - ad es. un computer sulla sua scrivania.

    Spero di essere stato chiaro.
    Saluti.
    Avv. Nicola Mancini


    Grazie avvocato, un saluto cordiale

    Mi scuso ancora Avvocato, sono attaccabili conti correnti,redditi, beni strumentali (auto, computer ecc...) inte...
  • Piero  - re: decreto ingiuntivo con opposiziione

    Non mi sembra di aver parlato in prima persona. Segue il msg originario. Forse rispondeva a un altro? Nessun problema.

    Piero ha scritto:
    Egregio Avvocato, abbiamo in corso una causa per decreto ingiuntivo a cui controparte ha fatto opposizione, A parte la prima udienza, non si è mai più visto in udienza, né lui né nessun avvocato. Ha tolto il mandato all'avvocato, ma non ritira le sentenze o quant'altro del tribunale. Aveva dei beni immobili che ha ceduto al figlio (stiamo per iniziare una causa per vanificare tali atti) e non risulta più titolare di conto corrente, almeno così pare, anche se sospettiamo che abbia spostato i fondi all'estero. Il giudice l'ha condannato al pagamento, con atto di esecutorietà transitoria, ma tanto se ne frega. Cosa possiamo fare? Il ns avvocato dice che se non viene neanche alla prox udienza la causa verrà chiusa. Grazie.
  • Avv. Nicola Mancini

    Si in effetti questo messaggio non mi è comparso, se vede in alto ce n'è uno simile e manca quello suo.

    Spero di aver comunque risposto spiegando la situazione.

    Grazie.

    Saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo  - re: Difesa da decreto ingiuntivo
    Anonimo ha scritto:
    Buongiorno, sono un inquilino moroso del Pio Trivulzio di Milano, per cause economiche legate alla attuale situazione (licenziato ora P.I.). Sono nullatenente, volevo sapere che tipo di rivalsa può avere un decreto ingiuntivo per morosità e se questo possa interessare mio figlio (maggiorenne, studente e convivente). Grazie

    Mi scuso ancora Avvocato, sono attaccabili conti correnti,redditi, beni strumentali (auto, computer ecc...) intestati ad attività individuale di Agente di Commercio?..e ancora, per quanto tempo devo restare nullatenente?


    grazie ancora

  • anna  - tempi per far causa

    Buongiorno avvocato,le spiego il mio problema
    3 anni fa hoi avuto un decreto inguntivo per somme gia pagate dal ex amministratore condominiale,la causa è andata avanti per incompetenze dei vari avvocati a cui mi sono rivolta es. opposizione fatta da un avvocato che però non è mai arrivata,
    ora dopo tre anni sono stat costretta a pagare tutto per evitare la perdita della casa messa in vendita giudiziaria
    Ora io chiedo a lei ,se posso fare causa ,al decreto ingiuntivo che non mi spettava in quanto mi chiedeva somme che io avevo gia versato
    vige la regola dei 5 anni? cioè entro 5 anni posso fare causa oppure oramai visto che ho pagato ho ammesso il mio debito?
    grazie per la risposta
    Anna. V.

  • Avv. Nicola Mancini


    Buongiorno, innanzitutto può fare causa ai legali che l'hanno seguita per responsabilità professionale, poi può richiedere le somme versate con un'azione per arricchimento senza causa.

    Posso seguirla se lo desidera per entrambe le questioni, dato che ho già trattato casi analoghi.

    Risentiamoci martedì perché ora sono fuori città.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Francesco  - Decreto ingiuntivo verso creditore svizzero

    Gentilissimo avv.to

    Ho un credito per un lavoro edile effettuato in Italia su commissione di un cittadino italiano residente in svizzera... Come mi devo comportare per recuperare il mio credito dato che il committente non paga da piu di un anno?

  • max  - spese ingiuste

    salve, abito in un condominio di 10 alloggi
    2 sono sotto sequestro , dobbiamo pagare le spese di amministratore per i 2 alloggi sotto sequestro? nel 2011 e uscita una legge che dice che non si pagano piu? la ringrazio se mi aiuta.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo verso creditore svizzero
    Francesco ha scritto:
    Gentilissimo avv.to

    Ho un credito per un lavoro edile effettuato in Italia su commissione di un cittadino italiano residente in svizzera... Come mi devo comportare per recuperare il mio credito dato che il committente non paga da piu di un anno?

    Buongiorno, è possibile azionare il suo credito mediante un ricorso per decreto ingiuntivo su fatture non pagate.
    Può inviarmi direttamente via mail o fax le fatture o il contratto di affidamento dei lavori, per provvedere ad un sollecito con formale messa in mora, dopodiché, in caso di esito negativo, partire con il procedimento di ingiunzione.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Avv. Nicola Mancini  - re: spese ingiuste
    max ha scritto:
    salve, abito in un condominio di 10 alloggi
    2 sono sotto sequestro , dobbiamo pagare le spese di amministratore per i 2 alloggi sotto sequestro? nel 2011 e uscita una legge che dice che non si pagano piu? la ringrazio se mi aiuta.


    Buongiorno, bisognerebbe conoscere i motivi del sequestro, ma in linea di massima le spese non vanno pagate dagli altri condomini.

    In alcuni casi se necessarie, vanno anticipate e poi rimborsate.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • max  - spese ingiuste

    grazie, il motivo del sequestro aveva morosita verso la sua ditta e le anno confiscato i 2 all'oggi e sono da anni che non paga! ma gli all'oggi non sono siggilati(dovrebbero?) anzi ci vivono in uno all'oggio una famiglia che non paga neanche l'affitto! ripeto sono obbligato?
    visto le mie difficolta' a pagare le mie spese visto che sono in cassa integrazione a zero ore!
    se ci imponiamo tutti i condomini cosa puo' succedere? grazie della sua gentilezza!

  • Avv. Nicola Mancini

    Voi rifiutatevi di pagare, a maggior ragione se gli alloggi sono abitati.

    Poi se ci sono risvolti legali della questione non esiti a contattarmi usando il FORM in alto.

    Distinti saluti.

  • max  - spese ingiuste

    salve il 05/05/2012 ci sara' una assemblea con l'amministratore se gli diro' che io non intendo pagare le spese di questi due alloggi cosa vado incontro? se mi muovo da solo?
    anche se due anni fa e stato messo un avvocato per la situazione di questi alloggi(a spese del condominio) ma non vedo risvolti! anzi vedo che le spese sono sempre piu alte! mi faccia sapere cosa vado incontro se solo io mi inpongo di non pagare le spese di questi due alloggi? grazie della sua gentilezza.

  • roberta  - decreto ingiuntivo

    Buonasera,
    vorrei sapere quale documentazione si deve presentare per aprire un decreto ingiuntivo verso una società debitrice.
    Le spiego, circa un anno...mi sono recata presso uno studio di un avvocato che già seguiva alcuni miei colleghi per alcune mensilità che non mi erano state ancora corrisposte, da una società informatica per cui lavoravo e che mi aveva messo in cassa integrazione da allora fino alla fine dell'anno 2012.
    Avevo portato tutti i documenti che servivano ma l'avvocato mi disse che prima di procedere dovevo fare una visura camerale della società debitrice che mi aveva messo in c.i. perchè era una società più piccola del gruppo s.p.a.
    Ho inviato per mail questa visura senza poter parlare con nessuno in quel momento e senza essere mai più ricontattata....
    Premesso questo, alcuni mesi dopo ho percepito le mensilità che la società mi doveva e che mi ha pagato per mezzo di bonifico bancario.
    Oggi l'avvocato in questione mi chiama e mi dice che il decreto ingiun...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: decreto ingiuntivo
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    roberta ha scritto:
    Buonasera,
    vorrei sapere quale documentazione si deve presentare per aprire un decreto ingiuntivo verso una società debitrice.
    Le spiego, circa un anno...mi sono recata presso uno studio di un avvocato che già seguiva alcuni miei colleghi per alcune mensilità che non mi erano state ancora corrisposte, da una società informatica per cui lavoravo e che mi aveva messo in cassa integrazione da allora fino alla fine dell'anno 2012.
    Avevo portato tutti i documenti che servivano ma l'avvocato mi disse che prima di procedere dovevo fare una visura camerale della società debitrice che mi aveva messo in c.i. perchè era una società più piccola del gruppo s.p.a.
    Ho inviato per mail questa visura senza poter parlare con nessuno in quel momento e senza essere mai più ricontattata....
    Premesso questo, alcuni mesi dopo ho percepito le mensilità che la società mi doveva e che mi ha pagato per mezzo di bonifico bancario.
    Oggi l'avvocato in questione mi ch...
  • Avv. Nicola Mancini

    @roberta: Se non legge la risposta per questioni di spazio, mi scriva la sua mail usando il mio indirizzo di posta elettronica che trova in alto nel sito e le reinvierò il testo che manca.

    Grazie

  • lia  - a chi devo pagare?

    Buongiorno Avvocato.
    Ho ricevuto un decreto ingiuntivo che mi obbliga a pagare le rette dell'intero anno scolastico di un asilo nido privato che mio figlio ha frequentato per 3 mesi (c'e' naturalmente un contratto che ingenuamente avevo firmato e che non prevedeva il ritiro a meta' anno). A chi va corrisposta la cifra dovuta, comprese le spese legali e di altro tipo? Va tutto alla direttrice dell'asilo? Al suo avvocatO? devo pagare per conto mio le spese al giudice di pace? Ho chiesto notizie via email all'avvocato della direttrice dell'asilo, ma dopo una settimana non mi ha risposto: e' meglio che gli scriva via raccomandata per tutelarmi? ci manca solo il pignoramento per superamento dei tempi... Grazie mille.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: a chi devo pagare?
    lia ha scritto:
    Buongiorno Avvocato.
    Ho ricevuto un decreto ingiuntivo che mi obbliga a pagare le rette dell'intero anno scolastico di un asilo nido privato che mio figlio ha frequentato per 3 mesi (c'e' naturalmente un contratto che ingenuamente avevo firmato e che non prevedeva il ritiro a meta' anno). A chi va corrisposta la cifra dovuta, comprese le spese legali e di altro tipo? Va tutto alla direttrice dell'asilo? Al suo avvocatO? devo pagare per conto mio le spese al giudice di pace? Ho chiesto notizie via email all'avvocato della direttrice dell'asilo, ma dopo una settimana non mi ha risposto: e' meglio che gli scriva via raccomandata per tutelarmi? ci manca solo il pignoramento per superamento dei tempi... Grazie mille.

    Buongiorno, dovrebbero essere pagate in parte alla scuola e in parte al legale, ma non è detto che sia sempre così. Mi invii il decreto ingiuntivo e provvederò io a contattare le controparti per sapere il da farsi.
    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • antonio

    salve ,volevo una informazione,la mia ex ditta nn mi vuole pagare il tfr e le tredicesime passate,ho finito il contrato di formazione di 3 anni e ho fatto fare tramite patronato e quindi avvocato un decreto ingiuntivo esecutivo.sono trascorsi i 40 giorni,e mi anno detto che anno fatto opposizione entro i 40 giorni e che ora i decreto e sospeso ....e possibile sapere come mai,e come anno fatto opposizione visto che la busta paga e il cud parlano chiaro,e sopratutto cosa accadra' adesso?devono passare anni??grazie in anticipo...

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    antonio ha scritto:
    salve ,volevo una informazione,la mia ex ditta nn mi vuole pagare il tfr e le tredicesime passate,ho finito il contrato di formazione di 3 anni e ho fatto fare tramite patronato e quindi avvocato un decreto ingiuntivo esecutivo.sono trascorsi i 40 giorni,e mi anno detto che anno fatto opposizione entro i 40 giorni e che ora i decreto e sospeso ....e possibile sapere come mai,e come anno fatto opposizione visto che la busta paga e il cud parlano chiaro,e sopratutto cosa accadra' adesso?devono passare anni??grazie in anticipo...

    Ha un avvocato che non si deve neanche prendere la briga di pagare, chieda a lui l'informazione.
    Grazie in anticipo.

  • Domenico  - condomini morosi e decreto di ingiunzione

    Buongiorno abbiamo dato mandato all'amministratore di emettere il decreto ingiuntivo contro diversi condomini morosi circa un anno fa ma ad oggi lo stesso continua a non far nulla motivando la questione con un non posso procedere perche' non ho tutti i dati utili, anagrafici ecc. per eseguire, il che pare gia' una scusa bella e buona, magari sbagliamo noi,cosa possiamo fare per risolvere questo grande problema visto che ormai abbiamo accumulato da anni debiti per oltre 40.000 euro oltre al fatto che non possiamo permetterci neanche un impresa di pulizie e il condominio e' ridotto davvero malissimo.Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: condomini morosi e decreto di ingiunzione
    Domenico ha scritto:
    Buongiorno abbiamo dato mandato all'amministratore di emettere il decreto ingiuntivo contro diversi condomini morosi circa un anno fa ma ad oggi lo stesso continua a non far nulla motivando la questione con un non posso procedere perche' non ho tutti i dati utili, anagrafici ecc. per eseguire, il che pare gia' una scusa bella e buona, magari sbagliamo noi,cosa possiamo fare per risolvere questo grande problema visto che ormai abbiamo accumulato da anni debiti per oltre 40.000 euro oltre al fatto che non possiamo permetterci neanche un impresa di pulizie e il condominio e' ridotto davvero malissimo.Grazie

    E' evidente che l'amministratore non vuole esporsi richiedendo l'ingiunzione al giudice, dato che in un anno si reperiscono tutti i documenti necessari.
    Naturalmente questa inerzia la pagheranno con gli interessi tutti i condomini, oltre a scontare i disagi conseguenti.
    Se vuole posso occuparmi io della questione sollecitando l'amministratore o meglio ancora p...

  • domenico  - re: re: condomini morosi e decreto di ingiunzione
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Domenico ha scritto:
    Buongiorno abbiamo dato mandato all'amministratore di emettere il decreto ingiuntivo contro diversi condomini morosi circa un anno fa ma ad oggi lo stesso continua a non far nulla motivando la questione con un non posso procedere perche' non ho tutti i dati utili, anagrafici ecc. per eseguire, il che pare gia' una scusa bella e buona, magari sbagliamo noi,cosa possiamo fare per risolvere questo grande problema visto che ormai abbiamo accumulato da anni debiti per oltre 40.000 euro oltre al fatto che non possiamo permetterci neanche un impresa di pulizie e il condominio e' ridotto davvero malissimo.Grazie
    E' evidente che l'amministratore non vuole esporsi richiedendo l'ingiunzione al giudice, dato che in un anno si reperiscono tutti i documenti necessari.
    Naturalmente questa inerzia la pagheranno con gli interessi tutti i condomini, oltre a scontare i disagi conseguenti.
    Se vuole posso occuparmi io della questione sollecitando l'ammin...
  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: re: condomini morosi e decreto di ingiunzi
    domenico ha scritto:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Domenico ha scritto:
    Buongiorno abbiamo dato mandato all'amministratore di emettere il decreto ingiuntivo contro diversi condomini morosi circa un anno fa ma ad oggi lo stesso continua a non far nulla motivando la questione con un non posso procedere perche' non ho tutti i dati utili, anagrafici ecc. per eseguire, il che pare gia' una scusa bella e buona, magari sbagliamo noi,cosa possiamo fare per risolvere questo grande problema visto che ormai abbiamo accumulato da anni debiti per oltre 40.000 euro oltre al fatto che non possiamo permetterci neanche un impresa di pulizie e il condominio e' ridotto davvero malissimo.Grazie
    E' evidente che l'amministratore non vuole esporsi richiedendo l'ingiunzione al giudice, dato che in un anno si reperiscono tutti i documenti necessari.
    Naturalmente questa inerzia la pagheranno con gli interessi tutti i condomini, oltre a scontare i disagi conseguenti.
    Se vuole posso occuparmi io della questione soll...
  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: re: re: condomini morosi e decreto di ingi

    I caratteri dei commenti sono limitati e le risposte non si leggono, utilizzi la mail diretta o il form in alto.

  • Avv. Nicola Mancini

    GRAZIE

  • Gianni  - Opposizione a decreto ingiuntivo

    Gent.mo Avv.to,
    secondo Lei è sensato fare opposizione ad un decreto ingiuntivo ricevuto dal sottoscritto nel quale viene richiesto il pagamento di una cifra della quale riconosco solo una parte (sono canoni di affitto dei quelli sono realmente debitore + spese per il rinnovo annuale del contratto, ma queste ultime sono già state da me pagate mesi prima del decreto, oltre a tutto mediante bonifico bancario quindi evidente e tracciabile)?
    Ne approfitto per chiederle anche un'informazione: l'amministratore del condominio è tenuto a fornire ricevuta valida ai fini fiscali del pagamento dei canoni effettuati via bonifico o è un mio onere richiederla e ritirarla?
    Grazie mille!

  • Avv. Nicola Mancini

    @Gianni: Certo che è sensato - anzi doveroso - opporsi a un'ingiunzione di pagamento illegittima se l'importo richiesto è maggiore e per giunta già pagato. Si hanno 40 gg. per opporsi quindi mi spedisca tramite mail o fax il decreto e mi contatti telefonicamente per approfondire la vicenda.
    Per quanto riguarda le ricevute dei canoni condominiali, l'amministratore di solito fornisce la ricevuta contestualmente al pagamento, oppure la spedisce successivamente. In ogni caso, lei può richiederla in ogni momento.
    Se lo desidera posso farlo io nei dovuti modi.
    Per qualsiasi altra domanda o chiarimento, le chiedo di utilizzare il form o la mail presenti nel sito.
    Grazie.
    Distinti saluti.
    Avv. Nicola Mancini

  • luciano ventre  - spese condominiali vecchio proprietario

    ho acquistato a luglio 2010, il nuovo amministratore mi ha chiesto di pagare un conguaglio di 1000 euro di cui però circa la metà rappresentati da "riporti" degli anni precedenti (2007-2008). In base all'art 63 sono tenuto a pagare solo l'importo del 2010 e 2009 e poi rivalermi sul vecchio proprietario ? solo quelle ordinarie ?

    inoltre di queste spese credo non vi sia documentazione contabile ma solo i verbali di assemblea

    Eventualmente come mi posso opporre?

    Grazie

  • lucia  - competenza per valore come calcolarla

    Senta mi è stato notificato un decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale per una fattura non pagata di € 4.719,42.A questa somma il creditore aggiunge gli interessi dal dovuto al deposito del decreto ingiuntivo e quindi la somma totale supera i € 5,000,00.MI chiedevo il creditore non doveva depositare il decreto davanti la giudice di pace visto l'impoto dell afattura?Non ha sbagliato a calcolare anche gli inetressi ai fini della compenza per valore?

  • Anonimo  - re: decreto ingiuntivo
    angela ha scritto:
    Buon giorno, mio padre 78enne ha ricevuto un decreto ingiuntivo riguarda il condominio per non aver pagato 10%acconto lavori e' rate arretrate.Siamo andati da un avvocato cui ha fatto opposizione al decreto citando che il 10%era stato versato (effettivamente 5milaeuro per tutti gli appartamenti 3 cui ci sono i figli dentro) cui ha le ricevute dall'amministratore. La cifra esatta dell'acconto era di 5.200euro su 52mlaeuro per tutti gli appartamenti.è le rate arretrate non sono state pagate da mio padre in quanto c'era un accordo con il costruttore cui non ha mantenuto (accordo verbale). Ora le chiedo per cortesia mi dice quanto costa opporsi ad un decreto ingiuntivo, in quanto il nostro avvocato ci chiede tanti soldi,sa mio padre è pensionato ed anche mia madre. Ed inoltre mi dice se è corretto far scadere un decreto ingiuntivo senza avviso, in quanto l'altro decreto i. cui è arrivato a nome di mia mamma (che ha un appartamento intestato) l'avvocato nostro lìha fatto sc...
  • angelica  - danni lavori ristrutturazione

    salve avvocato
    con i lavori di ritrutturazione nell appartamento di mio padre, con un terrazzo di pu' di 100mq, è stato sbagliata la pavimentazione, si ferma l'acqua in alcuni punti, ed inoltre entra in casa l'acqua quando piove forte e' storto....ho messo dei teleni per coprire le porte...in seguito a questo dopo i vari fax al direttore dei l. non è successo nulla..il problema c'è ancora ed è passato quasi un anno, i lavori sono fermi nell'ultima ala dello stabile, per mancato pagamento dei condomini,tra cui mio padre...gli altri proprietari non hanno voluto seguire mio padre....che si è poi rivorso ad un avvocato, ma soldi per intraprendere una causa non c'è ne sono per ora..posso fare qulacosa al momento oltre alla perizia gia' effettuata da un amico ingegnere ???

  • Avv. Nicola Mancini  - re: competenza per valore come calcolarla

    @lucia: Buongiorno, se l'importo finale chiesto nel decreto supera i 5.000 € allora la competenza è del Tribunale, se la domanda è inferiore la competenza ricade al giudice di pace. Per verificare la correttezza basta comunque attenersi alla dichiarazione di valore che il ricorrente indica nel decreto. Se intende opporlo può spedirmi l'atto via email o fax ai recapiti che trova nel sito.
    Grazie

    Avv. Nicola Mancini

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: decreto ingiuntivo

    @Angela: opporsi a un decreto costa quanto l'avvocato decide di chiederle. Se ritiene sia eccessivo revochi l'incarico e mi ricontatti.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Avv. Nicola Mancini

    @angelica: buongiorno signora, è possibile procedere ad un accertamento tecnico preventivo e, in caso di necessità di lavori urgenti, ricorrere al Tribunale con un procedimento sommario per tamponare i danni.
    Se esistono le condizioni di reddito, suo padre può beneficiare del gratuito patrocinio per intraprendere la causa senza spendere denaro.

    Mi facia sapere.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • giovanni  - debiti condominiali

    Buongiorno,Avv. Mancini,
    posso chiederle se secondo lei si possa pagare tanto per cancellare un pignoramento immobiliare , nel senso che l'amministratore del condominio mi ha pignorato casa per un debito di euro 1600 che con spese legali diventano euro 2600, ora per fermare il proseguo contatto L'AvVocato dell 'amministratore dove li spiego che posso pagare il tutto subito i 2600 euro, alche ma mi risponde che c'e' ne vogliono 5200euro, e POSSIBILE cosi tanto per cancellare un pignoramento?.
    Grazie e Saluti

  • luciano minelli  - mancato pagamento rate condominiali

    Egregio avvocato,
    i lavori di ristrutturazione della mia palazzina sono in ritardo di 8 mesi.La mia unica possibilità per sollecitare la conclusione e la consegna dei lavori,è quella di non pagare le rate condominiali(dic 2011: euro 2.700;marzo2012:euro800;maggio2012:euro800).
    L'amministratore mi ha scritto un sollecito con lettera normale,minacciando il decreto ingiuntivo.Vorrei sapere il suo consiglio.Grazie
    Luciano Minelli

  • Avv. Nicola Mancini

    Non è assolutamente previsto che un condomino solleciti l'avanzamento e la consegna dei lavori NON pagando le rate condominiali, è un compito che spetta all'amministratore - e tra l'altro non pagando si potrebbe sortire l'effetto contrario, ovvero un ritardo.

    Quindi, se i conteggi sono esatti paghi il dovuto, poi per il ritardo si potrà agire in separata sede contro l'impresa per il ristoro dei danni o una riduzione del prezzo.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Simona  - tempistiche procedimento ordinario

    Gent.mo Avvocato,
    mi potrebbe dare un'idea di cosa si intende quando si dice che se il debitore fa opposizione "segue un procedimento ordinario"?

    Grazie
    Simona

  • Avv. Nicola Mancini

    Dato che il decreto ingiuntivo per le sue modalità di formazione è un procedimento speciale, poiché emesso senza "sentire" le ragioni dell'altra parte ed entrare nel merito della pretesa, in caso di opposizione si instaura un giudizio ordinario che segue le regole del processo di cognizione.

    Saluti.

    Avv. Nicola Mancini

  • Simona  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Dato che il decreto ingiuntivo per le sue modalità di formazione è un procedimento speciale, poiché emesso senza "sentire" le ragioni dell'altra parte ed entrare nel merito della pretesa, in caso di opposizione si instaura un giudizio ordinario che segue le regole del processo di cognizione.

    Saluti.

    Avv. Nicola Mancini

    Stiamo parlando di una vera e propria causa? Se l'importo è inferiore a €5000 è di competenza del Giudice di Pace: anche in quel caso la tempistica è così lunga?

    Grazie
    Simona

  • Avv. Nicola Mancini

    Sicuramente è più breve di quella del tribunale, ma dipende dagli uffici del giudice di pace e soprattutto dalla complessità della causa.

  • Anonimo  - info decreto ingiuntivo

    Salve Avvocato Mancini, volevo farle una domanda. Ho presentato un decreto ingiuntivo per recuperare crediti lavorativi, che mi è stato concesso, ma è stata fatta opposizione dicendo che il decreto è nullo perchè l'importo indicato nell'ingiunzione è errato, oltre ad ulteriori motivi.In riferimento ad un'eccezione del genere il giudice solitamente come si comporta? Ed io come posso difendermi per superarla e convincere il giudice del contrario?Grazie anticipatamente.

  • stefano  - RICHIESTA INFORMAZINI

    Buona sera Avvocato Mancini, Le volevo chiedere una cosa:ho un debito con American Expess suddiviso in2 carte:una aziendale di circa 6000€ e una personale di circa 3000€, carte revocate e mi hanno iscritto in CRIF. Ho chiesto il pagamento rateizzato e non l'hanno accettato, ho fatto una proposta di saldo stralcio al 30% e non l'hanno accettato, volevano il 60%. Non pago da dicembre 2011 e ogni tanto mi telefona qualche recuperatore. In teoria quando mi potrebbero notificare il decreto ingiuntivo?Non avendo motivi di fare opposizione (sono debiti miei, su che base potrei fare opposizione?) il pignoramento del quinto dello stipendio dopo quanto potrebbe arrivare?Grazie mille

  • Avv. Nicola Mancini  - re: info decreto ingiuntivo
    Anonimo ha scritto:
    Salve Avvocato Mancini, volevo farle una domanda. Ho presentato un decreto ingiuntivo per recuperare crediti lavorativi, che mi è stato concesso, ma è stata fatta opposizione dicendo che il decreto è nullo perchè l'importo indicato nell'ingiunzione è errato, oltre ad ulteriori motivi.In riferimento ad un'eccezione del genere il giudice solitamente come si comporta? Ed io come posso difendermi per superarla e convincere il giudice del contrario?Grazie anticipatamente.

    Ma l'avrà presentato con un avvocato questo decreto, dico bene?
    E il suo avvocato che dice?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: RICHIESTA INFORMAZINI

    @Stefano: Buongiorno, dipende da quando decidono di notificarle il decreto ingiuntivo, il quale divenuto esecutivo dopo 40 gg. permette di avviare l'espropriazione forzata e procedere al pignoramento.
    Io direi di tenerci in contatto, in modo che quando le notificheranno l'atto, proverò io a contattare il legale di controparte e convincerlo a concordare per conto della società creditrice una rateizzazione del credito.
    In questo modo, se consigliati dal loro legale, quasi sicuramente accetteranno.
    Stesso discorso sull'opposizione: pur essendo suoi debiti, non è detto che non possa contestarsi ad esempio il conteggio e l'applicazione degli interessi e relativa capitalizzazione, motivi senz'altro validissimi per opporre un decreto.
    Quindi mi tenga aggiornato e mi comunichi tempestivamente eventuali novità.
    Grazie.
    Distinti saluti.
    Avv. Nicola Mancini

  • Anonimo  - info decreto ingiuntivo

    Buonasera avvocato, certamente, il decreto ingiuntivo è stato presentato da un avvocato.
    Ho intrapreso la pratica forense da qualche mese, e mi chiedevo di fronte ad un caso del genere come bisogna comportarsi.
    La ringrazio ancora.

  • Simona

    Gent.mo Avvocato,
    ho notato che spesso si chiede come mai ci rivolgiamo a Lei pur avendo già intrapreso azioni legali e ci invita a far riferimento al Ns legale: ha ragione ma..non so come funzioni per gli altri ma nel mio caso specifico io pago ma non ho risposte...il mio avvocato è sempre molto conservativo nel dare informazioni..come se non volesse esporsi sull'esito della pratica (o almeno questa è la mia sensazione) e i giorni passano e io, che sono l'assistita, non mi sento "assistita" per niente..

    Saluti
    Simona

  • Avv. Nicola Mancini

    Cara Simona, l'Italia è il paese con più alto numero di avvocati in Europa (e forse al mondo), credo che nessuno la obblighi a servirsi di un legale per il quale paga senza avere risposte...del resto viene chiamato avvocato di fiducia, proprio perchè dovrebbe infondere fiducia al cliente tutelandolo e rispondendo ai suoi interrogativi.
    Pagherebbe in un ristorante dove chiedendo spiegazioni sui piatti ordinati, non ne otterrebbe, e anzi le verrebbero serviti quando decidono loro? E si affiderebbe a un medico "molto conservativo" sull'esito dell'intervento, della cura e della prognosi della malattia che le sta curando? Le assicuro che casi come i suoi, con colleghi che non danno spiegazioni ce ne sono tanti - troppi.
    Ma anche di clienti ideali come lei, che pagano profumatamente il NON servizio del legale, lamentandosi con altri legali che rispondono anche la domenica sera. (continua)===>

  • Avv. Nicola Mancini

    >>>Quindi, risposta UNICA, per lei e per gli altri frequentatori del sito che io ringrazio: revocate l'incarico agli illustri colleghi ed otterrete risposte.
    Oppure continuate a pagare per il silenzio.
    Grazie.

  • giuseppe  - Decreto ingiuntivo

    In caso di morosità l'amministratore ha il dovere di fare l'ingiunzione di pagamento dopo quanto tempo?

  • Alessandro  - Info TFR

    Buona sera , ho dato le dimissioni presso una struttura alberghiera circa 2 mesi fa e sono in attesa di informazioni sul mio TFR. con contratto indeterminato m purtroppo vedi crisi...... Non era piu' possibile stare li !!!Stipendi ritardi e al 50% .con saldo quando andava bene fine mese.......ma i miei ex colleghi dimissionari da molto piu' tempo non hanno ancora traccia del loro TFR figuriamoci il mio ?
    Cosa posso fare? per contestare il mio dovuto a questa società srl ?più o meno c'è la faro per il 2013 ????? Grazie buon lavoro


  • Avv. Nicola Mancini

    Bisogna sollecitarli e nel caso ricorrere al Giudice per ingiungere il pagamento del TFR.

    Mi scriva in privato sulla mail che trova nel sito oppure mi contatti telefonicamente e stabiliremo il da farsi.

    Saluti

    Avv. Nicola Mancini

  • mirk  - Opposizione a decreto ingiuntivo

    buongiorno, volevo chiederle una informazione.
    ho ricevuto decreto ingiuntivo da parte di un operatore telefonico per pagare 5000€ relativi a fatture non pagate.
    Sono passati 34 giorni da quando ho ritirato la notifica.
    pensavo di fare attraverso il corecom,ma ho letto che non è possibile fare con loro opposizione a decreto ingiuntivo.
    volevo chiedere quanto tempo serve per fare opposizione al decreto, intendo dire, so di avere 40 giorni, ma dei 6 restanti c'è tempo sufficiente?
    l'opposizione ha senso perchè l'operatore è in torto.

    la ringrazio
    saluti cordiali
    Mirk

  • Avv. Nicola Mancini

    Al corecom non è possibile opporre un decreto ingiuntivo, l'organismo è stato istituito soltanto per la fase pre-contenzioso.
    Se vi sono valide ragione come lei sostiene, conviene senz'altro opporlo nel termine massimo dei 40 giorni, pena la esecutività del decreto.

    Se intende farlo mi recapiti al più presto via mail o fax il decreto e altra documentazione che lei ritiene opportuna. Naturalmente i tempi ristrettissimi richiedono uno studio e un lavoro intensi che alzeranno il costo della pratica, pari al 30% del valore, ovvero 1.500 euro da versare interamente in anticipo e comunque prima del deposito dell'opposizione.

    Grazie

    Avv. Nicola Mancini

  • Filippo  - Decreto ingiuntivo

    Salve Avvocato,
    volevo farle una domanda:
    mi è arrivato un decreto ingiuntivo dal condominio provvisoriamente esecutivo, cosa accade a livello bancario, intendo dire nei rapporti futuri fra me e la banca, se questa riceve una richiesta di pignoramente per un conto corrente che naturalmente è in rosso.
    Vengo segnalato alla centrale rischi per intendersi?

    grazie
    saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, no non c'è segnalazione alla centrale rischi perchè quella è prevista solo in caso di inadempimento nei contratti di finanziamento.

    Se parte l'azione esecutiva e il condominio effettua un pignoramento presso terzi nella sua banca, questa effettuerà dichiarazione negativa sull'esistenza di rapporti creditizi, e l'azione si blocca.

    Saluti

  • Luisa  - Ingiunzione per debito con Enel, URGENTISSIMO!!!!

    Salve, volevo un'informazione, una persona che ha un debito di 6/7ooo,00 euro con Enel, la quale si è rivolta al tribunale per riscuotere, ha il potere di far ipotecare una casa con mutuo ipotecario acceso e casa personale, cioè dove si vive essendo unica casa? Grazie per l'attenzione, attendo notizie!

  • Avv. Nicola Mancini

    Al di sotto degli 8.000 euro non è possibile iscrivere ipoteca sugli immobili, ciò non toglie che possa essere comunque intrapresa l'azione esecutiva e il bene possa essere pignorato.
    Senza tenere conto che la cifra di cui lei parla è molto vicina alla soglia limite, considerati interessi, spese, ecc.

    Se ha ricevuto decreto ingiuntivo o citazione mi faccia sapere e casomai me li invii via fax o mail.

    Grazie.

    Distinti saluti

  • Luisa  - Ingiunzione per debito con Enel, URGENTISSIMO!!!

    Grazie per la risposta, le aggiungo qualche altra info, l'ufficiale giudiziario non è riuscito a trovare me, è stato solo un caso che ha raggiunto l'abitazione di mio fratello con il mio stesso cognome quindi e gli ha spiegato la cosa, dicendo che per questa volta si sarebbe riportato la raccomandata indietro e non ha potuto lasciare a mio fratello la lettera poiché è personale, adesso io vorrei capire come fare per riuscire a recepire questa lettere e a chi rivolgermi e vorrei capire anche se avendosela riportata indietro, ritornerà oppure la cosa andrà avanti e mi ipotecheranno la casa senza che io ne sappia nulla, COME DEVO FARE E COME DEVO MUOVERMI IN QUESTA SITUAZIONE ADESSO??? GRazie ancora.

  • Luisa  - Ingiunzione per debito con Enel, URGENTISSIMO!!!

    p.s. ma non era cambiata la legge per ipotecare un'abitazione, specie se questa è di uso proprio, la somma non era di Euro 20,000,00 adesso??

  • Avv. Nicola Mancini

    Non si preoccupi che in qualche modo l'atto glie lo notificano...l'importante è che appena le arriva l'avviso lei lo ritiri, poi me lo spedisca via fax o mail e vedremo il da farsi.

    Saluti

  • Luisa  - sempre io...

    cioè??? Quindi possono procedere anche a mia insaputa? Mi scosi l'insistenza e le tante domande, ma credo capirà.... Grazie ancora!!!

  • Avv. Nicola Mancini

    Ma dove ho scritto che possono procedere a sua insaputa.
    La notifica di quel tipo di atti è OBBLIGATORIA altrimenti quello che si fa dopo (se si fa) è illegittimo.
    Quindi, lei ritiri l'atto e non si preoccupi. E stia tranquilla.
    Ci sentiamo in caso di novità può anche telefonarmi.

  • Luisa

    Ah ecco! Scusi, non avevo ben capito, adesso mi è chiaro. Nuovamente grazie e ci risentiamo appena ho novità. Buon fine settimana.

  • Avv. Nicola Mancini

    La aspetto, grazie e altrettanto a lei.

    Saluti.

  • Filippo  - Pignoramento con mutuo

    Salve Avvocato,
    Domanda: che tipo di provvedimenti prende la banca nei confronti del cliente che riceve l'atto di pignoramento su un immobile per il quale la stessa ha l'ipoteca di primo grado?
    Chiede di rientrare immediatamente del mutuo?
    Se il cliente ha un fido per la propria azienda chiede il rientro del fido?

    Ultima cosa: in base alla sua esperienza il creditore, in questo caso sarebbe il condominio, chiede il pignoramento se deve avere 6000€, e sulla casa c'è un mutuo ipotecario dell banca di primo grado di 143000€ che di solito la banca considera di 280000€, se la casa vale ad ora 120000€ e a me mancano da pagare altri 127000€?

    Io posso pagare soltanto 200€ al mese, secondo lei il condominio accetterá?
    Per il decreto ingiuntivo che sto aspettando é arrivato tramite sentenza del tribunale.

    Con i migliori saluti
    Filippo

  • luigi mittiga

    egregio avvocato, vorrei sapere se e' legale da parte del mio amministratore di condominio cedere la sua societa' al figlio tre anni fa senza che questi lo comunichi al condominio. ho scoperto tutto e mi e' stato risposto che non cambia nulla perche' l'amministratore rimane nella societa' come consulente. chiedo se quest'ultimo ha fatto degli ammanchi a chi rivolgersi se lui non figura piu?

  • Avv. Nicola Mancini

    Come se è legale??
    Da quando compiere un'operazione societaria è illegale?

    Anche se cambia il ruolo dell'amministratore all'interno della ditta che amministra lo stabile, in caso di irregolarità contabili ne risponderà comunque a titolo personale, dato che da come ho capito continua a ricoprire il suo compito.

    Saluti

  • luigi

    egr avvocato mancini, mi scusi se Le chiedo nuovamente una mia questione con il condominio quanto segue: l'amministratore attuale e' stato confermato senza dire in assemblea che la sua vecchia societa' e' cambiata ed ora e' una snc intestata al figlio e lui non e'ne' socio ne'titolare. adesso che sono in lite con il condominio per lavori straordinari non eseguiti bene, se dovesse farmi un decreto ingiuntivo posso difendermi dicendo che l'atto sarebbe nullo perche' ha indotto il condominio in errore,credendo di confermare lui senza sapere che e' stato nominato un'altra societa' e quindi il mandato ricevuto ad agire sarebbe nullo. La ringrazio vivamente e Le invio cordiali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Bisognerebbe capire le vicende societarie e quanto queste possano interessare la rappresentanza del condominio e la nomina ricevuta in assemblea.
    L'errore in cui è stato indotto il condominio è solo di sua conoscenza?
    E in che modo sarebbe stato ingannato?

    Da quanto ho capito lei non vuole pagare, non lo faccia poi quando e se le scriverà stabiliremo il da farsi.

    Saluti

  • Angelo  - Aiuto su un imbroglio fatto

    Ciao avvocato mancini, ascolti a me e successa una cosa strana, io sto aprendo una parrucchieria a mia moglie abbiamo fatto fare diversi preventivi da agenti diversi, uno solo (diciamo che eravamo quasi convinti) ci ha fatto firmare un foglio di commissione ordine materiale, (mia moglie purtroppo sotto il mio consenso ha firmato quel foglio) senza aver lasciato nessun acconto, perche dovevamo rincontrarci, dopo qualke giorno contatto l'agente (rappresentate) gli comunico che mia moglie aveva cambiato genere di apparecchiatura e quindi non voleva più acquistarle da lui, ma da un'altra parte dove ci davano di più al minor costo...
    Lui inizialmente mi ha cominciato a minacciare a telefono, ma io gli ho detto che non eravamo più interessati, lui mi risponde che presentava tutto al suo avvocato, e io gli risposi di procedere e se dovevo pagare qualkosa, pagavo...
    Dopo circa un mese mi arriva una lettera dal suo legale chiedendo di pagare all'agente il 30%del totale della commissione cir...

  • Angelo

    Circa 6500 euro, L'ho contattato e mi ha detto di fargli sapere entro 3 giorni la mia decisione oppure andava avanti, io sinceramente un po' ci sono rimasto, dopo circa una settimana mi manda una email scrivendomi, "che in data odierna è stato depositato ricorso per decreto ingiuntivo ai danni di mia moglie" come posso comportarmi? No ho mai avuto problemi di nessun tipo, non sono nel campo di truffare, ma ingenuamente ho fatto firmare una cosa che non pensavo fosse così pericolosa a mia moglie, ho qualke possibilità ho sarò costretto a pagare questo 30%??? Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Aiuto su un imbroglio fatto

    Non deve pagare nulla.

    Mi spedisca decreto ingiuntivo e commissione firmata se ce l'ha, o altro documenti utili.
    Provvedo io a risolverle al questione.

    Può utilizzare la mail o il fax, entrambi presenti sul sito.

    Grazie per la sua fiducia.

    Saluti.

  • Michele  - decreto ingiuntivo

    carissimo Avvocato, la mia domanda è questa: ho ricevuto decreto ingiuntivo di pagamento per una somma di 19.000 euro da pagare nei 40 giorni se non si fa opposizione. posso chiedere la rateizzazione dell'importo? se loro non accettano e io chiaramente non posso pagare questa somma a cosa vado incontro. preciso che sono un lavoratore a tempo indeterminato (Carabinieri) la ringrazio per la sua risposta

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno Michele, se la cifra e relativi conteggi sono corretti, quindi non sussistono motivi di opposizione, è possibile chiedere al creditore la rateizzazione dell'importo che normalmente viene sempre accettata.
    Dato che c'è di sicuro un avvocato che assiste il creditore, posso prendere contatto io con il collega e concordare un piano di rientro secondo le sue esigenze.
    Di norma, attraverso l'incontro dei legali (che in un certo senso garantiscono) la trattativa avrà di sicuro esito positivo.

    Quello cui va incontro nel caso di esecuzione del decreto è la notifica del precetto e successivo pignoramento di una parte dello stipendio, ma è una eventualità che credo non riguardi il suo caso.

    Se lo desidera, cominci ad inviarmi il decreto via mail o fax, utilizzando i recapiti che trova nel sito.

    Grazie per la sua fiducia,

    Avv. Nicola Mancini

  • Matteo Sossai  - Decreto ingiuntivo

    Buongiorno, mi chiamo Matteo e insieme a mio padre e mio fratello abbiamo una società immobiliare SAS. Ci è stato comunicato un decreto ingiuntivo per una cifra superiore ai 900.000€.IO e mio padre siamo soci accomandatari. La cifra deriva da un fido ipotecario sulla casa di mio padre della medesima cifra. Finchè pagavamo gli interessi tutto bene ( e questo per quasi otto anni) ma ora visti i tempi non riusciamo più a far fronte a questi interessi e così è arrivato questo decreto. Abbiamo un altra casa di proprietà e un ultimo appartamento da vendere sul nostro cantiere. Cosa rischiamo precisamente? Possono prendersi tutto? Le autovetture intestate sono a rischio pignoramento? La ringrazio in anticipo per la risposta, questa situazione non mi fa dormire la notte. Grazie per l'aiuto.
    Distinti Saluti
    Sossai Matteo

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera sig. Matteo,

    i rischi sono quelli di una procedura esecutiva, ovvero notifica del precetto e successivo pignoramento di beni mobili e immobili fino al raggiungimento del credito.

    Io direi che, data l'entità della cifra e la delicatezza dell'attività di impresa condotta dai soci accomandatari - e i relativi rischi di una esecuzione forzata - sia preferibile opporre il decreto e valutare poi con l'ente creditore un piano di rientro previa effettuazione di calcoli per valutare la correttezza degli importi.

    Quando scadono i 40 gg. dalla notifica?

    Può utilizzare la mail (o il fax) presente nel sito per comunicare e inviarmi se lo desidera copia del decreto ingiuntivo.

    Ringraziandola per la fiducia.

    Avv. Nicola Mancini

  • lucia  - pignoramento presso terzi esattoriale

    Salve avvocato,
    ho bisogno di un consiglio al più presto.Ho ricevuto in qualità di terzo la notifica di un pignoramento presso terzi promosso dalla Equitalia nei confronti di un soggetto a cui, secondo loro, io devo dei soldi.Con l'atto notificato mi ordinano di pagare il credito che io ho nei confronti del soggetto debitore.
    Ebbene io non ho nessun debito nei confronti di questo soggetto, cosa devo fare a questo punto?

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, nell'atto non la obbligano a pagare ma le chiedono SE è creditore del soggetto.

    In caso non lo sia, renda la dichiarazione che le chiedono di fare in termini negativi.

    Tutto qui, non le succede nulla.

    Saluti

  • francesca

    Buongiorno vorrei un suo parere ho fatto notificare un atto di precetto al mio ex per mancato versamento di mantenimento a ns figlia di 17 anni del valore non versato di euro 18.000,00 ..nonostante non me li ha dati e non ha quindi nessuna prova ha fatto opposizione ...secondo lei che posso fare adesso posso proseguire al pignoramento? ne ho un forte bisogno di questi soldi che mi consiglia di fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Sicuramente può proseguire con l'espropriazione e procedere con il pignoramento. Dovrei leggerne il contenuto, ma l'opposizione sarà sicuramente pretestuosa e fatta solo per recuperare tempo e mettersi di traverso.

    Se vuole mi mandi l'atto via mail o fax, insieme al precetto in modo da iniziare il pignoramento.

    Grazie.

    Saluti

  • pina  - chiusura attività e ordini

    Gentile Avv.Mancini, Le scrivo per chiederLe un consiglio.
    Poichè avevo deciso di chiudere il negozio avevo inviato una raccomandata al fornitore comunicandogli la mia decisione e dicendo di non spedire la merce. Fatto sta che il fornitore ha spedito la merce e la mia commessa (per errore)l'ha accettata.
    Io gli ho inviato una nuova raccomandata intimandogli di ritirarsi la merce entro 5 giorni, ma per tutta risposta mi ha fatto scrivere da un avvocato che dovevo onorare il contratto e tenermela.
    Adesso ho paura perchè il negozio è ancora aperto verrà chiuso a breve dopo i saldi e intanto mi è arrivato un avviso di giacenza di un atto giudiziario, se si tratta di un decreto ingiuntivo secondo Lei posso fare opposizione?
    Nel seconso che il giudice mi darebbe ragione? io avrei pensato di restituire la merce.
    La ringrazio in anticipo
    Saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera signora Pina,

    non si preoccupi, ritiri l'atto e me lo invii via mail o fax e valuteremo in base al contenuto il da farsi: se ha richiesto il ritiro della merce e il venditore non ha provveduto, non ha nulla da temere e ricorrono pieni motivi per proporre opposizione.

    Saluti

  • Marina  - disdetta gravi motivi

    Buonasera Gentile Avvocato
    Ho dato la disdetta ad un contratto di locazione specificando solo verbalmente i gravi motivi (che sono validi) e non li ho citati nella raccomandata. Ho riconsegnato le chiavi dopo 6 mesi ad Agosto 2011. Premetto che ho sempre pagato i canoni per 7 anni senza mai un'ora di ritardo (rid) per un totale di circa 105.000 Euro
    Il proprietario dell'immobile è un Avvocato che ha redatto il contratto senza la clausola recesso del conduttore e dopo la raccomandata di disdetta non mi ha mai invitato a completarla con i gravi motivi.A luglio 2012 mi arriva un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo per 9 canoni (12000 euro)con la frase "per il momento".
    Il D.I. è registrato nella città dove c'è il locale ma io risiedo in un altra città. E' corretto?
    Ora farò opposizione ma secondo Lei è giusto attaccarsi ai cavilli della giustizia con le persone oneste? Secondo Lei potrebbe pretendere il pagamento dei canoni?
    Questo "Animale" che faceva il baci...

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se ha intenzione di fare opposizione mi spedisca via mail o fax il decreto insieme al contratto di locazione il prima possibile, dati i tempi ristretti per proporla.

    La competenza territoriale è del tribunale presso cui si trova l'immobile, quindi è corretta.

    Aspetto sue notizie, per rendere la vita dura all'avvocato/proprietario.

    Saluti

  • antonio  - fornitore mi chiede 200 euri per fatture non pagat

    salve
    per lavoro noleggiavo sale in hotel per manifestazioni. Non ho mai firmato contratti ma ho sempre preso accordi verbali con i vari responsabili della struttura alberghiera. Mi sono avvalso della loro collaborazione per circa due anni poi per motivi inerenti alla gestione per me non professionale tenuta dalla struttura ho deciso di andare via e rivolgermi ad altre strutture.
    i pagamenti avvenivano mensilmente in base a quante appuntamenti SEMPRE MEZZE GIORNATE si facevano in un mese, pagavo tramite assegno rimessa diretta o bancomat.
    ora mi chiedono sti duecento euro.. scandaloso
    dopo un po di mesi mi chiama l'avvocato dicendomi che prima di farmi arrivare il decreto ingiuntivo voleva chiedermi se voglio risolvere prima che arriva a più di mille euro.. consiglio da voi cosa devo fare?

  • Dario  - Causa con INPS

    Gent.mo Avvocato Mancini

    Oramai da anni va avanti una incredibile storia con l'INPS; mi chiamo Dario e ai tempi, prestavo servizio come volontario nel Corpo Nazionale dei Vigile del Fuoco. Da qualche tempo ero stato licenziato e usufruivo della dell'assegno di disoccupazione; per farla breve, l'INPS mi richiede, nonostante io allora non abbia firmato alcun contratto di lavoro, l'ufficio del lavoro competente in materia mi abbia rilasciato un certificato dove si palesava il mio status di disoccupato, la cifra che a detta Loro, essere stata indebitamente riscossa da me. Al momento, sono in attesa della causa ma loro, stanno dando corso ad un precetto di pignoramento. Ora mi chiedo e chiedo a Lei, illustre avvocato:" ma è mai possibile che, in attesa di una causa, questi soggetti mandino avanti una richiesta di pignoramento al quale tra l'altro, è già stato fatto ricorso?" Le chiedo lumi e sono davvero disposto a tutto affinchè mi tolga davanti questa noia.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se hanno un titolo esecutivo in mano possono sicuramente procedere con le azioni espropriative, ferma la possibilità di opporre gli atti in attesa del giudizio di merito.

    Mi invii via fax o mail il precetto e tutti i documenti in suo possesso utili alla vicenda, e terremo a bada l'Inps per un bel po' permettendole un'estate serena.

    In attesa di suo riscontro, porgo

    distinti saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: fornitore mi chiede 200 euri per fatture non p

    Se lei è già a posto con i pagamenti e questi risultano dalla documentazione bancaria, non vedo a che titolo le chiedano altri soldi.

    Non accetti transazioni e qualora l'avvocato le scriva mi inoltri la corrispondenza, penserò io a tutto.

    Saluti e grazie per la fiducia.

  • antonio  - RE: fornitore chiede 200 euro per fatture non paga

    Gentilissimo Avvocato Mancini
    la ringrazio per la sua risposta. La situazione è questa: i pagamenti sono tutti in regola e che loro mi addebitano due prenotazioni che a me non risultano. Le ripeto non ho mai firmato nessun contratto con loro, anche se mi hanno sempre chiesto di firmarlo, ma ogni volta trovavo una scusa. Inoltre da un anno all'altro mi misero davanti al fatto compiuto di un aumento da 80 euri a 110 euri avendo già clienti e non potendo fare altro ovviamente ingoiai il boccone. Le chiedo gentilmente cosa devo fare. lasciare correre o pagare 200 euri e levarmeli dalle scatole o non pagare se lei mi dice che non hanno niente in mano per attaccarmi. Stiamo parlando di un fornitore che ha avuto da me in due anni 6000 euri.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: RE: fornitore chiede 200 euro per fatture non
    antonio ha scritto:
    Gentilissimo Avvocato Mancini
    la ringrazio per la sua risposta. La situazione è questa: i pagamenti sono tutti in regola e che loro mi addebitano due prenotazioni che a me non risultano. Le ripeto non ho mai firmato nessun contratto con loro, anche se mi hanno sempre chiesto di firmarlo, ma ogni volta trovavo una scusa. Inoltre da un anno all'altro mi misero davanti al fatto compiuto di un aumento da 80 euri a 110 euri avendo già clienti e non potendo fare altro ovviamente ingoiai il boccone. Le chiedo gentilmente cosa devo fare. lasciare correre o pagare 200 euri e levarmeli dalle scatole o non pagare se lei mi dice che non hanno niente in mano per attaccarmi. Stiamo parlando di un fornitore che ha avuto da me in due anni 6000 euri.

    Come le dicevo, non paghi e mi ricontatti qualora si facciano vivi con altre richieste. Se poi vuole agire diversamente libero di farlo...
    Saluti

  • ARKIMEDE

    gentlissimo avvocato, in prima la saluto e ringrazio per la sua disponibilità, le chiedo quanto segue: ho un cliente che ha un debito di circa 5.000,00 € nei miei confronti non ha nessuna intenzione di chiudere ho tratare il debito le chiedevo il costo di un decreto ingiuntivo e se non ci sarà opposizione si seguito ci saraà sicuramente il precetto. il costo del precetto a quanto a monta? in considerazione che il cliente e bitore non possiede nulla lavorando in nero pertanto recuperare nulla come quinto o da terzi contrariamente ha ereditato un piccolo garage di modesto costo erede sicuramente 50% della memma e 50 del defunto pertanto secondo il mio parere eredita 16 del bene visto che eredita anche un secondo figlio, a questo punto per puntiglio alla sua straffotenza che non intendete pagare anche se le sue condizioni miglioreranno posso ipotecale la parte possere dell'immobile? applicare tale ipoteca ha un costo elevato? tutto ciò è per mettere in condizioni che gli eredi p...

  • Avv. Nicola Mancini  - re:

    Buonasera, per azionare decreto ingiuntivo e precetto deve calcolare il 10% dell'importo da recuperare, che naturalmente verrà rimborsato dal debitore al momento della condanna al pagamento.

    E' possibile pignorare ed eventualmente ipotecare i beni mobili e immobili presenti o futuri del patrimonio, riuscendo sicuramente a ottenere il dovuto.

    Nel frattempo può iniziare ad inviarmi via mail o fax le fatture riguardanti la prestazione oggetto del credito, io preparerò il mandato da firmare.

    In attesa porgo distinti saluti.

  • ERCHIMEDE  - costo ipoteca dopo decreto

    la saluto innanzi tutto, ho preso atto della sua esaudiente risposta sui costi del decreto ingiuntivo ciò che mi scoraggia in considerazione che non possiede nulla i costi dopo il precetto mettere l'ipoteca sul bene, non mi interessa espropiare non a ho tale coraggio ma metto in discussione con gli eredi l'ipoteca sull'immobile e sicuramente per evitare problemi sicuramente interverranno per rimediare il danno provocato dal parente ereditario, pertanto la mia richiesta sopratutto il costo per mettere l'ipoteca sull'imobile in percentuale della sua propietà è neccessario l'intervento del notaio? la ringrazio anticipatamente e saluto distintamente

  • Avv. Nicola Mancini  - re: costo ipoteca dopo decreto
    ERCHIMEDE ha scritto:
    la saluto innanzi tutto, ho preso atto della sua esaudiente risposta sui costi del decreto ingiuntivo ciò che mi scoraggia in considerazione che non possiede nulla i costi dopo il precetto mettere l'ipoteca sul bene, non mi interessa espropiare non a ho tale coraggio ma metto in discussione con gli eredi l'ipoteca sull'immobile e sicuramente per evitare problemi sicuramente interverranno per rimediare il danno provocato dal parente ereditario, pertanto la mia richiesta sopratutto il costo per mettere l'ipoteca sull'imobile in percentuale della sua propietà è neccessario l'intervento del notaio? la ringrazio anticipatamente e saluto distintamente

    Sinceramente non capisco cosa mi domanda, che cosa vuole sapere, se vuole recuperare o meno... Per l'ipoteca non serve il notaio.

  • Anonimo

    Buonasera,volevo chiederle,una xsona ke prende 36 mesi di pena ,e ne ha scontato già 19 mesi, stando agli arresti domiciliari, essendo una xsona incensurata e non ha dato mai dato problemi,tipo evasione ecc, visto ke arrivando il definitivo,il giudice ha revocato gli arresti domiciliari ,ora io volevo sapere se questa xsona il giudice può farla tornarla a casa!!! anke xkè mancano poki mesi alla fine del tutto....
    Grazie mille...

  • Ocean Finance & Mortgages

    Ciao!

    Avete bisogno di un prestito urgente di una ditta affidabile prestito per pagare le bollette o avviare la propria attività? Ci sono dati fuori Prestiti a corpo individuale e Coporate a Ocean & Finanza Mutui con il 2% di tasso di interesse mensile. Siamo una ditta di prestito affidabile in Londra, Regno Unito. Le nostre gamme di prestito a partire da € 5.000 (minimo) - € 100.000.000 (massimo). Il nostro servizio è veloce, affidabile e secondo a nessuno. Se siete interessati vi preghiamo di contattarci via e-mail oggi alle ore: info@oceanmortagesuk.net

    saluti,

    Dr. Graham Wright,
    C.E.O.,
    Ocean Finance & Mortgages
    Ufficio Indirizzo: 107 Cheapside
    Londra EC2V 6DN
    DX 557 Londra,
    Regno Unito
    Tel: +44 703 191 7191
    E-mail: info@oceanmortagesuk.net

  • Avv. Nicola Mancini

    D'accordo grazie, prendo 100.000 €.

    Saluti.

  • umberta

    sono una dipendente pubblica congedata dal lavoro per inabilità dovuta a problemi di salute nel 12/09/2008.alla data di oggi mi sono accorta che non posso accedere ai servizi inpdap (borse di studio,convitti universitari, prestiti agevolati ecc....)perchè il dipendente che si è occupato della mia pratica di pensione (che lavorava presso la scuola dove io lavoravo )si è dimenticato di farmi firmare il modulo di adesione per il versamento della quota mensile del fondo credito pensione .Preciso che il fondo ,mentre ero dipendente ,veniva mensilmente trattenuto dallo stipendio.cosa posso fare ?, c'è un modo per poter reinserire questo fondo credito sulla mia pensione ,e se non c'è alcuna soluzione ,posso citare per danno l'amministrazione che mi ha causato il danno?tenga presente che ho 5 figli e per motivi economici avrei avuto assolutamente bisogno di un prestito agevolato e l'unico figlio che è riuscito a continuare gli studi probabilmente non riuscirà ad iniziare l'università.mi scu...

  • stefano  - DECRETO INGIUNTIVO

    Buon pomeriggio Avvocato Mancini, avevo gia' scritto in passato chiedendo un parere su un eventuale decreto ingiuntivo da parte di American Express, mi ha risposto, ma per fortuna non me l'hanno fatto.

    Volevo chiederLe una cosa:ho prestato in passato dei soldi (sui 10000€) a una persona, e ho una dichiarazione di riconoscimento di debito, nonche' una cambiale in bianco ma firmata, che potrei metterla in banca

    Vorrei sapere una cosa:per riavere quanto prima i soldi, e' meglio che metta la cambiale in banca per il totale della cifra, in modo che se non viene pagata alla scadenza mando poi il precetto subito e poi pignoramento presso terzi, visto che e' lavoratore dipendente il debitore, o fare decreto ingiuntivo sulla base del riconoscimento di debito, con tutti i tempi che ne derivano?La ringrazio

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se la cambiale è in regola con il bollo è più rapida l'azione diretta notificando subito il precetto, altrimenti altrettanto efficace è la richiesta di decreto ingiuntivo sia sulla scrittura privata che sulla cambiale.

    Spero si avvarrà del mio patrocinio sia per l'una che per l'altra soluzione.

    In attesa di dare avvio alla pratica, le invio

    distinti saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    umberta ha scritto:
    Buonasera signora Umberta, dovrei verificare presso l'Inpdap se c'è la possibilità di reinserire il fondo sulla sua pensione, sicuramente è possibile citare in giudizio il dipendente chiedendo il risarcimento dei danni.
    Per potermi occupare della pratica presso l'istituto avrei bisogno però di un mandato scritto, che mi verrebbe sicuramente richiesto al momento in cui mi presentassi a gestire la vicenda, permettendomi di inoltrare le richieste a suo nome e visionare eventuali documenti.

    Se ha intenzione di essere seguita, mi contatti via mail fornendomi un indirizzo di posta elettronica ove spedirle il documento.

    Ringraziandola per la sua fiducia, invio

    distinti saluti.
  • Anonimo

    salve avv.to mancini la mia questione è la seguente.
    mia sorella è legale rapp.te p.t di una s.r.l adibita a bar presso l'immobile di proprietà del comune. i canoni di locazione al comune sono stati pagati solo inizialmente e poi per 5 anni non si è provveduto all'affitto poichè lo stesso bar ha eseguito dei lavori di ristrutturazione non autorizzati dal comune sebbene richiesti ma erano necessari per l'attività, per un ammontare superiore ai 5 anni di locazione, la cui differenza è stata sempre chiesta per iscritto al comune ma lo stesso non ha mai risposto.
    infine a seguito di continui inviti rivolti sempre all'ente, a provvedere anche all'igiene e alla manutenzione dello spazio antistante ed aperto del bar, sempre di proprietà comunale, visto l'indifferenza manifestata e lo stato di fatiscenza del posto . la s.r.l. in persona del lega. rapp.te comunicava di essere costretta a cessare l'attività e pertanto la stessa in poco tempo veniva chiusa.Adistanza di 9 mesi viene notifi...

  • Anonimo

    Viene notificato un decreto ingiuntivo alla s.r.l in persona. del legale.rapp.te presso la residenza
    di quest'ultimo ovvero di mia sorella per la somma dei canoni non pagati: si deve fare opposizione? la s.r.l. non risponde solo il patrimonio della società? il patrimonio personale di mia sorella e famiglia può essere attaccato è in pericolo?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:

    Per la s.r.l. risponde naturalmente solo la società con il proprio capitale, ma se la stessa è stata liquidata con dei debiti in bilancio, il legale rapp.te potrà essere chiamato a risponderne a titolo di responsabilità.

    In ogni modo, dovrei conoscere le vicende societarie e sopratutto visionare il decreto notificato per valutare in che termini opporlo.

    Abbiamo 40 gg. di tempo quindi me lo invii al più presto mezzo posta o fax, unitamente a quelle comunicazioni scritte riguardanti i lavori.

    Trova i miei contatti nel sito.

    La ringrazio e la saluto.

  • lucia  - costituzione in giudizio a seguito di sinistro

    Salve Avvocato,
    ho bisogno urgente di un suo consiglio.A giugno ho tamponato un autovettura in un autogrill, non avevamo il CID però ci siamo accordati ed entrambi abbiamo denunciato il sinistro alla nostre rispettive assicurazioni.Ora mi è stato notificato atto di citazione davanti al Giudice di Pace di un paese molto lontano da casa mia da parte del danneggiato che oltre me cita anche la sua assicurazione.Ora mi chiedo io ho ammesso la mia responsabilità devo costituirmi per forza in giudizio?Sinceramente non ho niente da dire.La mia assicurazione dice che non devo fare nulla, lei che mi consiglia?
    Grazie.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno signora,

    io le consiglio di costituirsi altrimenti rischia di essere condannata anche al risarcimento dei danni altrui.

    All'assicurazione non interessa tanto saranno sempre i clienti a pagare.

    Mi contatti privatamente inviandomi già l'atto di citazione e stabiliremo il da farsi.

    Saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Signora dovrebbe scrivermi in privato utilizzando la mail che trova nel sito oppure il form.
    Questa è una sezione dedicata ai decreti ingiuntivi

    Grazie.

  • gianluca  - decreto ingiuntivo accettar

    buona sera avvocato ,
    ho presentato un decreto ingiuntivo riguardante un debito fondato su scrittura privata .
    quando fù firmata tale scrittura io per estrema precisione inviai un fax e una ar al domicilio fiscale del sottoscrivente .
    tale procedura può essere modo per ottenere la provvisoria esegutività

  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo accettar
    gianluca ha scritto:
    buona sera avvocato ,
    ho presentato un decreto ingiuntivo riguardante un debito fondato su scrittura privata .
    quando fù firmata tale scrittura io per estrema precisione inviai un fax e una ar al domicilio fiscale del sottoscrivente .
    tale procedura può essere modo per ottenere la provvisoria esegutività

    Buongiorno, con chi l'ha presentato il decreto ingiuntivo?

  • alessandro  - restituzione prestito

    Buongiorno Avvocato Mancini, vorrei sapere come poter recuperare una somma prestata alla mia ex di circa 39.0000.000 euro. Premetto che non risulta nulla di scritto tranne un bonifico bancario a favore della stessa. In attesa di un Vostro riscontro auguro buona giornata. Grazie e distinti saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: restituzione prestito
    alessandro ha scritto:
    Buongiorno Avvocato Mancini, vorrei sapere come poter recuperare una somma prestata alla mia ex di circa 39.0000.000 euro. Premetto che non risulta nulla di scritto tranne un bonifico bancario a favore della stessa. In attesa di un Vostro riscontro auguro buona giornata. Grazie e distinti saluti.

    Buongiorno, è possibile diffidarla prima per iscritto dopodiché, se non sortiremo effetto, si potrà utilizzare la ricevuta del bonifico come prova scritta su cui fondare il decreto ingiuntivo.
    Mi invii in posta privata le generalità e l'indirizzo della persona, per adesso non serve altro. Invierò la raccomandata domattina stessa.
    In attesa la ringrazio e la saluto cordialmente.

  • Michela  - parcella e decreto ingiuntivo

    Buongiorno Avvocato, se ritengo una parcella di un avvocato troppo esosa cosa posso fare? La parcella è di 850 euro per aver letto un atto e avermi mandato un parere via mail: Dopo un primo colloquio mi ha proposto una relazione approfondita scritta dal costo di circa 500euro. Tutto quello che mi è arrivato è stato un parere via mail (mail di poche righe) con scritto cose che mi aveva già detto gratuitamente durante il colloquio informativo
    ...Nel caso in cui poi mi mandi un decreto ingiuntivo....lo stesso sarà maggiorato di altre spese? E c'è la possibilità di rateizzare l'importo?
    grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: parcella e decreto ingiuntivo
    Michela ha scritto:
    Buongiorno, è effettivamente eccessiva una simile parcella tenuto conto della introduzione delle nuove tariffe professionali ad agosto 2012 e della obbligatorietà del preventivo da parte dei professionisti.

    Mi scriva in privato e discuteremo il da farsi.

    Saluti
  • paolo  - prestito a parente

    Salve Avvocato,

    Mi chiamo Paolo nel 2009 ho prestato 4000 euro a mio cugino con la promessa che me li avrebbe restituiti dopo una settimana.Ad oggi mi ha restituito solo 600 euro.I soldi gliel ho dati tramite bonifico,ho anche un paio di testimoni.Posso con questi elementi ma senza essere in possesso di una scrittura privata rivolgermi al giudice di pace?
    Grazie

  • renato  - sfratto

    il giudice ha emesso il decreto ingiuntivo a seguito di uno sfratto per morosità .se non voglio farlo adesso posso non notificarlo?io sono il proprietario dell'immobile. Il giudice ha comunque scritto nella convalida l'importo del debito. Lo posso fare tra qualche anno? e come

  • Avv. Nicola Mancini  - re: prestito a parente

    Buongiorno, è possibile senz'altro rivolgersi al giudice di pace per la restituzione percorrendo due strade, o quella del decreto ingiuntivo più rapida oppure quella della citazione in giudizio. Dovremmo porre alla base del decreto la ricevuta del bonifico eseguito in favore del cugino. Nella citazione invece menzioneremo i testimoni.

    Mi contatti in privato per approfondire la questione e decidere il da farsi.

    Saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: sfratto

    Il decreto ingiuntivo può notificarlo unitamente alla convalida dello sfratto o separatamente però entro 60 giorni dalla emissione, poi potrà attendere anche anni per metterlo in esecuzione mediante pignoramento.

    Saluti.

  • renato  - sfratto

    e se non lo notifico? l'importo indicato nella convalida può comunque essere fatto valere successivamente magari richiedendo di nuovo il decreto ingiuntivo?La ringrazio

  • Avv. Nicola Mancini

    Il decreto secondo quanto previsto dall'art. 644 c.p.c. deve essere notificato entro 60 gg. pena la perdita di efficacia dello stesso.
    Successivamente, deve richiederne un altro.

  • Anonimo  - re: sfratto
    renato ha scritto:
    e se non lo notifico? l'importo indicato nella convalida può comunque essere fatto valere successivamente magari richiedendo di nuovo il decreto ingiuntivo?La ringrazio[/quote
    In sostanza la domanda è questa: può essere chiesto nuovamente l'emissione del decreto ingiuntivo ad un giudice per l'importo indicato nell'ordinanza di convalida sfratto oppure la mancata notifica del primo decreto pregiudica definitivamente il diritto alla somma indicata
  • renato  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Il decreto secondo quanto previsto dall'art. 644 c.p.c. deve essere notificato entro 60 gg. pena la perdita di efficacia dello stesso.
    Successivamente, deve richiederne un altro.


    Grazie adesso ho capito

  • Avv. Nicola Mancini

    Senta, lei un avvocato dovrebbe già averlo per sfratto e decreto, sicuramente le spese liquidate negli atti sono a suo favore e comprendono anche le risposte alle sue domande.
    Quindi, o paga anche me per risponderle, oppure i suoi dubbi vada a farseli sciogliere dal suo legale.

  • Ale

    :D

  • leonardo  - spero mi siate d'aiuto

    salve a tutti sono un ragazzo invalido mi era stato tolto l'assegno di accompagnatore che percepivo da quando avevo 1 anno fino all'età di 26 anni tramite il mio avvocato ho fatto causa e il giudice ha nominato un dottore (CTU) il quale anche a mie spese ha verificato se ne avevo diritto o meno dopo di che ha scritto una relazione al giudice che era mio diritto avere quell'assegno ora sn passati 2 mesi il mio avvocato ha chiesto e ottenuto un decreto di atto giuntivo verso INPS poichè non ha ancora provveduto a rimborsarmi. cosa dovrei fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, il suo avvocato saprà sicuramente mettere in esecuzione il decreto ottenuto.

    Saluti

  • Alessandro  - Beni materiali

    Buongiorno, mi chiamo Alessandro, dopo circa 4 anni di convivenza, la mia compagna ha deciso di "buttarmi" fuori casa.....essendosi invaghita di una altro con cui ha relazionato negli ultimi 4 mesi.....e' possibile un risarcimento dei beni materiali acquistati da entrambe negli ultimi anni ? Tra le altre cose sono anche creditore di circa 8.000 Euro per aver acquistato per la casa infissi e finestre ( non ho niente in mano che lo confermi, tranne un assegno emesso a chi aveva a suo tempo effettuato i lavori ). Grazie e buona giornata

  • Filippo  - Assemblea Condominio

    Salve avvocato,
    ho chiesto al mio avvocato di rappresentarmi alla riunione condominiale al posto mio.
    Inizialmente l'avvocato era d'accordo, poi al momento in cui doveva farlo si è tirato indietro dicendo che non sarebbe potuto andare perchè la legge professionale non gli permette di andare ad una assemblea in cui al primo punto si parla di me, in quanto è tutt'ora aperta una causa che io ho aperto nei confronti del condominio. Lui sarebbe potuto andare soltanto se all'assemblea ci fosse stato anche il legale di controparte (condominio).
    E' una cosa vera questa legge professionale oppure l'avvocato non aveva voglia di andarci, gli faceva fatica.

    Grazie
    Filippo

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Beni materiali
    Alessandro ha scritto:
    Buonasera, lei ha diritto alla restituzione di tutto ciò che ha acquistato personalmente, oltre al rimborso del valore dei beni acquistati insieme alla sua compagna.
    Comunque mi scriva in privato e stabiliremo il da farsi.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Assemblea Condominio
    Filippo ha scritto:
    Dovrebbe chiederlo al suo avvocato, sennò che lo tiene a fare l'avvocato?

    Saluti
  • massimo

    dopo 30 anni e' stata emessa sentenza definitiva per una causa civile riguardante terreni ed alcune case da dividere .. la controparte mi deve 24 mila euro , ed alcune parte degli immobili che prima erano della parte opposta sono ora di mia proprieta' COME DA SENTANZA,quando potro' prendere possesso di queste cose e quanto per ottenere la cifra che mi e' dovuta>???puo' la controparte dopo la sentenza continuare a tenere chiusi a lucchetto locali ora a me dovuti???

  • Avv. Nicola Mancini

    No che non può, la sentenza è definitiva oltre che esecutiva, quindi deve attivarsi per ottenere quello che le spetta, prima di rischiare di perdere tutto.

    Mi invii la sentenza tramite messaggio privato e decideremo il da farsi.

    Saluti

  • Anonimo  - TFR

    Buongiorno Avv. Mancini,

    il 30 settembre del 2011 sono stato licenziato e ad oggi attendo ancora il tfr + 3 mensilità; il mio avvocato ad oggi non mi ha dato risposte positive in merito. E' possibile che si debba aspettare tutto questo tempo per avere i propri soldi??? Oppure l'avv. è negligente?? Grazie.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, chieda al suo avvocato se è negligente io non posso sovrappormi a un collega nella gestione di una pratica.

    Se decide di cambiare legale io sono qui.

    Saluti

  • barbara  - decreto ingiuntivo

    Gentile avv volevo sapere se era possibile emettereun decreto ingiuntivo per una cifra di 1400 euro che mi richiede il mio commercialista rigurado a prestazioni di circa tre anni fa per , non ha mai emesso una fattura , ma mi ha inviato unanotula di pagamento.
    Tra l'altro il commercialista in questione ha sbagliata la dichiarazione dei redditi ed ho pagato una multa di 5 ooo euro.
    Inoltre è venuto meno alla privacy è perseguibile per questo?
    grazie cordilaia saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    I compensi per le prestazioni ha di tempo 5 anni per richiederglieli, però se c'è stato un errore da parte del commercialista lei può sicuramente richiedere i danni per la multa che ha pagato.

    Posso seguirla io se desidera, mi contatti separatamente e decideremo il da farsi.

    Saluti

  • Francesco Caterbetti  - ricorso ad un decreto ingiuntivo esecutivo palesem

    Egregio Avvocato,
    il 12 aprile 2011 è deceduta mia madre, il 14 aprile dello stesso anno la casa di riposo dove lei era ricoverata mi manda attraverso i legali una richiesta di denaro secondo me non dovuta circa 4000 euro.
    Tempo dopo mi arriva un decreto ingiuntivo esecutivo dove la somma richiesta è lievitata e hanno aggiunto le spese legali.
    Nello stesso decreto si evidenziano delle incongruenze, ovvero dicono che devo dare piu' di euro 6000 alla casa di riposo più le spese legali ma che nel frattempo ne ho già dati quasi 3000, alla fine dei conti la somma da restituire è sempre 6000 (circa) piu' spese legali ovvero non sono tenute conto le somme da me versate durante il ricovero.
    Le mie domande sono queste:
    1) posso denunciare il giudice che ha firmato tale decreto perché secondo me non lo ha nemmeno letto e ha firmato?
    2) se vinco il ricorso posso chiedere le spese legali da me pagate?
    3) posso denunciare all'ordine degli avvocati l'avvocato che ha scritto tale decreto?
    4) c'è u...

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, in linea di massima da come lei descrive i fatti risultano esserci delle irregolarità nella procedura.

    Tuttavia dovrebbe inviarmi in allegato o via fax le copie degli atti notificati, in modo da poterne avere migliore contezza.

    Trova tutti i miei riferimenti nel sito.

    Nel ringraziarla per la fiducia, invio cordiali saluti.

  • alfredo amirante  - informazione

    egregio avvocato ho un quesito da sottoporle sperando possa rispondermi. nel mio condominio ci sono diversi condomini morosi e l'amministratore a inviato delle ingiunzioni di pagamemento. la risposta che mi preme sapare è l'amministratore e obbligato a mandare le ingiunzioni a tutti i condomini morosi oppure puo selezionare in base ad altri criteri quali (importi, simpatie, etc etc)spero in una sua risposta e la ringrazio anticipatamente.

  • monica  - nei guai..

    Salve, non so se scrivo nella sezione giusta ma scrivo a voi perché credo di essere in grossi guai.. :(
    Ho ricevuto una cartella da Equitalia poco tempo fa di circa 3.000€ ed oggi due lettere, una Compass ed una della banca per altri debiti...circa 10.000 in tutto. Avevo chiesto quei finanziamenti quando ero in grado di pagare e pagavo regolarmente. Poi ho avuto dei problemi in famiglia, mio marito ha iniziato a non dare più un soldo ed ero costretta ad usare tutto il mio stipendio in casa. Poi sono stata licenziata e a seguito di separazione giudiziale, imputata a mio marito dal tribunale, ho avuto l'assegno di mantenimento che si è rifiutato di versare per intero per tre anni. Sono in causa col mio ex per riavere quanto mi ha sottratto. L'azienda nella quale avevo trovato lavoro ha chiuso e i miei suoceri mi hanno sfrattato. In breve vivo con 700€ al mese di mantenimento con due figli universitari a carico e pago un affitto di 500€...il mio ISEE ammonta a poco più di 2.000€. Sono...

  • monica

    [continuo]
    Sono nullatenente, come faccio a chiedere a questi signori un pò di respiro? Mi minacciano...ma io non posso fare niente se non si trova lavoro, chi la vuole una a 50 e passa anni in un ufficio? Posso chiedere aiuto a qualcuno? Rivolgermi a un giudice dico...o altro?
    Grazie del consiglio

  • roberto  - decreto ingiuntivo

    gent.le Avv. Mancini,
    le porgo in attenzione il mio problema.
    Sono un libero professionista ed ho una proforma non saldata di 1400,00 euro da un mio(ex)cliente.
    Dopo vari solleciti via mail e relative mail del mio cliente in risposta di prossimo pagamento, sempre pero' svanito nel nulla, mi sono rivolto ad un legale il quale dopo la classica lettera di sollecito è passato alle vie di fatto.
    Qui di seguito la mail del mio legale in data maggio 2012:

    ....Ciao Roberto,
    come ti avevo anticipato al telefono, ho fatto il pignoramento sul
    conto corrente che mi hai indicato. L'ho portato dagli ufficiali
    giudiziari giovedì 17 maggio ora sto aspettando che la banca, una volta che
    lo avrà ricevuto, ci comunichi se ci sono soldi.
    Saluti

    ..... e qui veniamo alla domanda che le pongo:
    è possibile che prima il mio legale fa la procedura di pignoramento del conto (assicurandomi, che se ci sono contanti non si possono piu' ritirare lasciando almeno la cifra di 1400 euro ) ed ora mi ...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: informazione
    alfredo amirante ha scritto:
    Sarebbe tenuto a recuperare tutti i canoni dovuti allo stesso modo, ma può scegliere in base all'importo e all'anzianità del credito se agire giudizialmente o meno.
    Comunque, dovrebbe chiedere a lui il motivo di una eventuale disparità di trattamento.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo
    roberto ha scritto:
    Ha già un legale che dovrebbe sapere come agire - rispondere alle sue domande. Non posso sovrappormi ad un collega col mandato ancora in essere.

    Saluti
  • vincenzo  - info

    salv avvocato Mancini
    la contatto per un consiglio , qualche anno fa ho fatto da garante ad una persona di famiglia , si trattava di una fideussione omnibus limitata nella quale io garantivo per €25000. ora visto che le cose sono andate male mi hanno chiesto di rientrare ed avevo trovato un accordo di 13000€ per una serie di circostanze legate alla finanziaria che mi aveva concesso il prestito non ho potuto pagare nei tempi stabiliti ed ho inviato una lettera tramite il mio avvocato che ero ancora disposto e pronto a pagare ovviamente in virtù di un accordo di saldo e stralcio , italfondiario non ha risposto al mio avvocato è possibile che abbiano fatto un decreto ingiuntivo? posso costituire un fondo patrimoniale prima che mi venga notificato il decreto ingiuntivo cosi da proteggere la mia casa? tenendo sempre presente che ero disposto ad onorare gli accordi presi(13000€). grazie e buon lavoro

  • Anonimo  - Notifica decreto ingiuntivo provvisoriamente esecu

    Preg.mo Avv.Mancini,
    ho ritirato oggi, in cancelleria, le due copie conformi all'originale di un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo che devo notificare a INPS. Trattandosi di decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo, pensavo che su una delle due copie dovesse essere apposto il "Comandiamo....", mentre, invece, su entrambe le copie vi è soltanto il timbro "Copia conforme all'originale",vale a dire copie per uso notifica e basta. È giusto che me le abbiano rilasciate in questo modo , senza il "Comandiamo...."?
    Se la settimana prossima notifico la copia conforme all'originale di questo decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo NON munito del "Comandiamo....", da quando iniziano a decorrere i 120 giorni per poter poi procedere con l'esecuzione, nel caso in cui non vi sia opposizione entro 40 giorni, nè pagamento della somma da parte di INPS entro lo stesso lasso di tempo?

    La ringrazio anticipatamente porgendoLe i miei più cordiali sal...

  • alfredo  - decreto ingiuntivo

    egregio avvocato mi e avvocato stato notificato un atto ingiuntivo per morosita di rate comdominiali .Nel prospetto fanno riferimento al saldo del 2011
    l'importo risulta sbagliato in quanto nel 2012 ho effettuato due versamenti a marzo e a maggio riducendo il mio debito.Tale atto e stato depositato presso il GDP a luglio senza che l'amministratore comunicasse il nuovo saldo all avvocato Posso invalidare l'atto visto gli errori per l'importo oppure rimane valido con le variazioni degli importi? ed inoltre posso rivalermi sull'amministratore vista la sua negligenza? la ringrazio anticipatamente.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: info
    vincenzo ha scritto:
    Buonasera, ha già un avvocato che può darle tutti i consigli che vuole, sicuramente facendosi pagare, a differenza di me che dovrei darli gratis.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Notifica decreto ingiuntivo provvisoriamente e
    Anonimo ha scritto:
    Ma lei ritira atti e notifica decreti senza un legale?
  • Avv. Nicola Mancini

    @Alfredo: ma l'avvocato cosa dice di tutto questo? La ringrazio per la fiducia.

  • Angelo

    Gentile avvocato volevo alcune informazione ,essente mia mogle erede universale di tutti i beni di una zia ,dopo fatto anche publicazione all,archivio notarile della mia provincia ,abbiamo riscondrato che una nipote ha le chiavi dell,appartamento in cui viveva la zia in possesso ,visto che mia moglie e erede al 100x100 ,non sappiamo come comportarci verso questa persona per farci restituire le chiavi con le buone maniere e con regola di legge . la ringrazierei darmi una risposta al piu presto tanti saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Possiamo intimare per iscritto alla nipote la restituzione delle chiavi dell'immobile, agendo poi legalmente nel caso di riscontro negativo.

    Mi contatti in privato per chiarire i dettagli.

    Saluti

  • Simona

    Buongiorno Avvocato, sono dovuta ricorrere al decreto ingiuntivo per il recupero del mio TFR poichè la società per la quale lavoravo, adducendo i soliti motivi oramai triti e ritriti della crisi economica, dopo sei mesi ancora non mi ha versato.
    Posso depositare il decreto ingiuntivo nella banca in cui l'azienda ha il conto corrente e bloccarlo finquando non verrà regolarizzata la mia posizione?
    La ringrazio infinitamente.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno Simona, l'avrà fatto con un avvocato il suo decreto ingiuntivo presumo?

  • rino  - 6 anni x un tfr

    :angry-red: buon giorno avv.Mancini,sono 6 anni che aspetto la fine di cuesta odissea con il mio avvocao che ogni volta si inventa un monte di scuse non ti fà sapere mai nulla,non so più che pesci prendere mi rivolgo a lei per un consiglio di come mi devo cmoportare in attesa di una riposta la saluto cordialmente.

  • Avv. Nicola Mancini

    Dovrebbe cambiare avvocato semplicemente.

    Cordialmente

  • nixx  - decreto ingiuntivo

    buon giorno.
    da dicembre 2011 non sono piu amministratore di una ditta srl.il nuovo amministratore nonostante il verbale d'assemblea non ha mai comunicato alla camera di commercio il cambio d'amministrazione;io ho provato a contattare la camera di commercio ma mi è stato sempre detto che spettava al nuovo fare il cambiamento.
    a settembre 2012 mi sono stati recapitati 2 decreti ingiuntivi io non essendo piu amministratore li ho respinti.
    qui ho cominciato a fare pressione sull'amministratore nuovo per fare il cambio anche alla camera di commercio; il 25 settembre 2012 finalmente il cambio è stato comunicato ovviamente con data dicembre 2011 come da verbale d'assemblea .adesso stanno arrivando querele e decreti ingiuntivi probabilmente partiti prima del 25 settembre giorno dal quale nelle visure compare il nuovo amministratore --- cosa dovrei fare ?? è corretto continuare a respingerli ?? grazie buona giornata

  • Avv. Nicola Mancini

    Naturalmente lei non può essere chiamato a rispondere di illeciti di qualsiasi tipo commessi in data posteriore alla cessazione della carica... ma in che senso "respinge" questi decreti?
    Gli stessi vanno opposti nei termini e modalità di legge evidenziandone i vizi.

    Saluti.

  • nixx  - decreto ing

    Li respingo perche sulla busta c e' scritto il mio nome legale rappresentante dell impresa ... Il mio avvocato ha consigliato dalla data del cambio di non ritirare più nulla e di respingere tutto facendo scrivere al portalettere che non ero più amministratore. Non e corretto ??

  • Avv. Nicola Mancini

    MA SE HA GIA' UN AVVOCATO SICURAMENTE BEN RETRIBUITO, PERCHE' NE CONTATTA UN ALTRO CHE DOVREBBE CONSIGLIARLA GRATUITAMENTE????

  • nixx

    L avvocato per ora non ce l ho quello che sto facendo mi e stato consigliato da un vecchio amico di famiglia che ormai non esercita neanche più la sua professione . Contattavo lei per sapere se era corretto il mio comportamento

  • Avv. Nicola Mancini

    Si certo è corretto

  • Angelo  - re: re: Aiuto su un imbroglio fatto

    Buonasera avvocato mancini, non so se si ricorda, ci eravamo sentiti a luglio per quel decreto ingiuntivo che avevano fatto a mia moglie per una proposta di commissione di attrezzatura per la parrucchieria, il commerciante dice di aver presentato ricorso per decreto ingiuntivo tramite il suo avvocato in data 3 luglio 2012, ma ancora oggi non abbiamo ricevuto nulla? Di solito quanto tempo passa per ricevere questo decreto e fare opposizione?

    Grazie @ngelo

    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Non deve pagare nulla.

    Mi spedisca decreto ingiuntivo e commissione firmata se ce l'ha, o altro documenti utili.
    Provvedo io a risolverle al questione.

    Può utilizzare la mail o il fax, entrambi presenti sul sito.

    Grazie per la sua fiducia.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini

    Per riceverlo dipende dai tmepi di notifica - ma a questo punto da luglio dubito che sia stato fatto.

    L'opposizione si fa nei 40 gg.

    Saluti

  • Angelo

    Quindi non ci sta una data per ricevere questo decreto ingiuntivo?
    Esempio posso riceverlo anche a distanza di anni?
    Non ci sta una scadenza? Le chiedo questo perché vorrei anzi vorremmo (io e mia moglie) cominciare a dormire tranquilli...

  • Avv. Nicola Mancini

    Deve essere notificato entro 60 gg. dalla emissione, ma per recuperare i soldi il creditore ha 10 anni di tempo.

    Dalla domanda fino alla emissione non c'è un tempo stabilito perchè dipende dal giudice, che può firmarlo anche dopo 6 mesi.

    Saluti

  • salaris davide

    Buongiorno, ho ricevuto un decreto ingiuntivo di pagamento dalla sisal di circa 8.000 euro ma io qst cifra nn ce l ho posso chiedere la rayeizzazione della somma? Se nn ho la possibilita di pagare a cosavado incontro? Sono dispetato.......

  • Avv. Nicola Mancini

    Non si disperi per così poco...di solito contattando l'avvocato di controparte si riesce sicuramente a spuntare una rateizzazione del credito. Mi contatti privatamente per concordare i dettagli.

    Saluti

    Avv. Nicola Mancini

  • nadia  - decreto ingiuntivo

    Buona sera avvocato....a giugno mi è stato notificato un decreto ingiuntivo a cui ho presentato opposizione, senza avvocato. l'oggetto del contenzioso è la parcella di un avvocato che ho regolarmente pagato, sempre in contanti. Nel momento in cui ho richiesto la fattura, il caro avv.si è fatto avanti con un decreto ingiuntivo. io ho un testimone che ha dichiarato con uno scritto olografo quanto da me detto. Cosa mi devo aspettare? a giorni ci sarà la prima udienza. in cosa consisterà?

  • Avv. Nicola Mancini

    Una opposizione senza avvocato non credo sia possibile... in ogni caso mi spedisca la comparsa di risposta per dare uno sguardo.

    A presto.

    Cordialmente

    Avv. Nicola Mancini

  • nadia  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Una opposizione senza avvocato non credo sia possibile... in ogni caso mi spedisca la comparsa di risposta per dare uno sguardo.

    A presto.

    Cordialmente

    Avv. Nicola Mancini

    Ma il giudice ha fissato anche la prima udienza! com'è possibile?

  • Anonimo  - Prestito parente

    Buonasera Avv., volevo sottoporLe il mio problema: l'anno scorso in difficoltà ho chiesto aiuto ad una parente all'esterno, la quale mi ha prestato 3.000,00, avevamo concordato una restituzione. Purtroppo però non sono riuscita a rendere tale cifra a causa di difficoltà economiche dovute anche al fatto che sono in cassa integrazine e faccio veramente fatica. Ho riferito alla parente la quale non ha voluto sentire ragioni ed oggi ho ricvuto una lettera da una società recupero crediti che mi intima di pagare subito + spese ecc. altrimenti inoltra richiesta di ingiunzione di pagamento europea. La mia intenzione è quella di pagare ma non posso assolutamente tutto in una sola soluzione altrimenti non saprei come vivere avendo anche due bambini piccoli. Le chiedo gentilmente indicazioni su come potere procedere. Grazie e buona serata.

  • Marco  - decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo

    Buonasera, dato che ci sono i presupposti per una opposizione fondati sulla inesatta esecuzione dei lavori, direi che bisognerebbe opporre il decreto nonchè proporre una opposizione all'eventuale esecuzione già intrapresa.

    Altrimenti i tempi di cui lei chiede saranno quelli previsti per estinguere completamente il credito.

    Mi contatti in privato o telefonicamente per ogni altra evenienza.

    Saluti.

  • francesco  - due rate nn pagate da 238

    Salve,
    ho chiesto un prestito di 6000 euro presso la società di finanziamento agos. purtroppo per motivi di salute nn ho potuto pagare due rate per il finanziamento. le due rate sono in tutto di 238 euro mi aveva chiamato il recupero crediti di napoli dicendomi che se entro venerdì non pagavo passavano tutto in mano all avvocato. da premettere che il sei novembre che arriva lo stipendio pagavo le due rate. ora cosa mi succede? che strada posso intraprendere? aspetto una vostra risposta.

  • VERONICA  - decreto ingiuntivo senza fattura

    Egregio avvocato in questi giorni ho ricevuto un decreto ingiuntivo da un fornitore per un lavoro eseguito nel 2011. Per quel lavoro all'epoca non ha emesso fattura nonostante i solleciti da parte mia. In questi giorni contestualmente al decreto ricevo via mail certificata la fattura di cui sopra. Praticamente a distanza di un anno dalla fornitura. Ci sono i presupposti per un opposizione?

  • VERONICA

    La ringrazio anticipatamente

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Prestito parente
    Anonimo ha scritto:
    Buonasera, mi inoltri via mail o fax la lettera ricevuta, ma per tutte le ulteriori comunicazioni o contatti utilizzi L'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA PRESENTE NEL SITO.

    Grazie.

    Avv. Nicola Mancini
  • Avv. Nicola Mancini  - re: due rate nn pagate da 238
    francesco ha scritto:
    Può concordare un piano di rientro con la controparte per cercare di tamponare l'eventuale azione esecutiva che intendo intraprendere.

    Mi contatti privatamente e stabiliremo il da farsi.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo senza fattura
    VERONICA ha scritto:
    Buonasera, credo proprio di no. Se lei il lavoro non l'ha pagato su cosa fonda l'opposizione?
    Una volta corrisposto l'importo in modo tracciabile (bonifico, assegno, ecc.) lei avrebbe potuto chiedere formalmente fattura, che il prestatore ha provveduto ad emettere oggi.

    Saluti.
  • Rinaldo Cogliati  - Chi deve pagare l'ordinanza di pignolamento?

    Gentilissimo Avvocato,
    volevo sapere se è vero che a parire dal mese di settembre, quando si fa un ordinaza di precetto per mancato pagamento della quota per alimentazione dei figli, chi la deve pagare in todo è la ex moglie che fa questa richiesta di ordinanza.
    Quali sono i costi di questa procedura?
    Qual'è il periodo legale per riscuotere i soldi che a uno gli devono?
    Grazie
    Rinaldo

  • Antonio  - Decreto ingiuntivo

    Salve,
    Le pongo il seguente quesito :
    Eseguo una progettazione per conto di un comune a valle di un incarico con relativa determina ma il comune non paga. Decido di agire legalmente ed a quanto ne so l'avvocato ottiene il decreto ingiuntivo. Mi arrivano a casa le imposte di registrazione : cosa devo fare ? Io ero partito per recuperare soldi e mi trovo a pagare senza nessuna certezza sull'esito finale ed inoltre l'avvocato mi chiede la parcella che su di un credito di 4000 a quanto dovrebbe ammontare. La ringrazio anticipatamente della risposta e se sarà' il caso mi rivolgerò' a lei

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Chi deve pagare l'ordinanza di pignolamento?
    Rinaldo Cogliati ha scritto:
    Buongiorno, le spese del precetto sono a carico del debitore che non adempie, che dovrà pagarle insieme agli arretrati.

    I costi dipendono dal credito da esigere.

    Mi contatti in privato per ulteriori chiarimenti.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo
    Antonio ha scritto:
    Buongiorno, ha già un avvocato per porre quesiti, io non posso sovrappormi - altrimenti poi deve pagare la parcella anche a me.

    Saluti
  • Laura  - domanda di ingiunzione - risultato

    Egregio avvocato,

    Nel mese di luglio ho dovuto iniziare una domanda di ingiunzione contro un’azienda italiana. La domanda è stata ammessa e lo scorso 14 settembre mi è stata comunicata l’emissione del decreto ingiuntivo.

    Adesso immagino che devono trascorrere i 40 giorni in cui il debitore può opporsi a questa domanda. Comunque vorrei chiederle cosa succede dopo. Trascorsi questi 40 giorni, devo iniziare qualche altro processo oppure verrò notificata dalla parte del giudice di pace sul risultato della mia domanda?

    Grazie mille della sua risposta.
    Laura

  • Teresa  - Egregio avvocato

    Salve volevo delle informazioni urgenti in proposito ad un atto giudiziario che mi è arrivato proprio adesso.Le spiego abbiamo una casa di proprietà e circa 3 anni fa su richiesta dell'amministratore abbiamo fatto un'assemblea di tutti i condomini proprietari dei loro immobili per dei lavori del parco il quale noi non abbiamo corrisposta la somma dovuta in quanto il costo era troppo eccessivo e non era il prezzo pattuito di 2 mila euro ciascuno ma di 4 mila euro quindi io mi chiedo dato che io non ho firmato nessuna carta di consenso per i dovuti lavori,e sopratutto non è la somma pattuita per i lavori stessi e mi chiedo ma prima di mandare questo atto giudiziario del costo di 16 mila euro doveva prima arrivarmi un avviso???cioè i 4 mila euro che dovevo pagare??scusa spero di essere stata chiara e che lei possa rispondermi!!grazie attendo una sua risposta.

  • Pasquale

    Solo oggi sono venuto a sapere che mia figlia di 26 anni ha ricevuto un decreto ingiuntivo per circa 950 euro fatto da un avvocato nominato di ufficio in un procedimento penale contro di lei. Purtroppo mia figlia torna a casa solo quando gli fa comodo ed ha scelto di vivere una vita che non condividiamo. Ma come lei ben sa, finche non è lei che va a risiedere da qualche altra parte, risiede con noi ed è nel nostro stato di famiglia. Sino ad oggi non mi sono preoccupato più di tanto anche perche mi è stato sempre vietato da lei stessa in quanto maggiorenne. Ora pero ho visto che in questo decreto vi è anche la possibilità di rivalsa contro terzi. Siccome siamo un nucleo familiare di quattro persone, di cui una minorenne, vorrei sapere cosa rischiamo io, mia moglie e mia figlia piccola.

    Grazie mille

    Pasquale

  • Avv. Nicola Mancini  - re: domanda di ingiunzione - risultato
    Laura ha scritto:
    Buonasera, sicuramente sarà stata seguita da un legale che saprà rispondere alle sue domande...o il ricorso lo ha depositato da sola?

    Cordialmente.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Egregio avvocato
    Teresa ha scritto:
    Se i lavori sono stati deliberati dall'assemblea, lei è tenuta a pagare la somma anche se non approvava il riparto delle spese.

    Discorso diverso se la cifra richiesta si discosta da quella preventivata, è possibile impugnare la delibera o chiedere conto all'amministratore.

    In ogni caso, mi contatti in privato oppure telefonicamente per avere maggiori informazioni.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Pasquale ha scritto:
    Rischiate l'avvio di un'azione esecutiva che a breve credo verrà intrapresa, con successivo pignoramento mobiliare o presso terzi.

    Mi faccia sapere se intende essere seguito contattandomi privatamente.

    Saluti
  • Rain Costello

    Buona sera avvocato Mancini
    Con il mio avvocato abbiamo chiesto i decreto ingiuntivo nei confronti della mia ex ditta, che mi deve circa 65000 euro fra stuipendi e tfr.
    Il decreto ingiuntivo é arrivato nin esecutivo, tuttavia, trascorsi 40 giorni e anche qualche settimana in più il mio avvocato ha fatto richiesta di esecutorietà. tale richiesta é stata fatta circa 30 giorni fà ed ancora non ho avuto alcuna comunicazione dal mio avvocato in merito alla risposta del giudice. Volevo sapere normalmente quanto tempo deve passa affinchè un decreto, dopo la richiesta fatt al giudice, sia reso esecutivo. Il mio legale segue molte cause, può sussiste la condizione di negligenza da parte dello stesso, o meglio, e il caso che cambi legale ?

  • Avv. Nicola Mancini

    Non so i tempi necessari per rendere esecutivo un decreto, ma credo che i suoi siano un po' troppo lunghi.. Ne' tantomeno so se il suo legale è stato negligente.
    Quello che so è che se decide di cambiare legale può farsi vivo da me, via posta elettronica o telefono.

    Saluti.

  • benita

    prendo una pensione di 700 euro,e invece per via di alcuni debiti ne pago tremila al mese esiste una legge un modo per avere rate piu piccole?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    benita ha scritto:
    Esiste sicuramente una legge che vieta di applicare rate che superino la metà del reddito, come fa lei a pagare il quadruplo?

    Saluti.
  • rinaldo

    ciao

  • Avv. Nicola Mancini

    Ciao

  • vane  - lettera decreto ingiuntivo compass

    Salve Avv. Mancini, Volevo un parere da parte sua.. Mio padre ha un finanziamento da più di dieci anni con Compass sempre pagato regolarmente fino a qualche mese fa..quando non è stato più possibile pagarlo a causa di una malattia che ha colpito il sistema nervoso centrale e l'ha costretto a letto per sei mesi e della quale ancora oggi non se ne conosce bene l'identità. Il prestito è intestato a lui come lavoratore autonomo (che non lavorando per più di un anno non ha percepito un euro) e come garante mia mamma che ha attualmente sul suo stipendo già una cessione del quinto con un altra banca. Ho tentato di richiedere la copertura da parte dell assicurazione di Compass che è stata rigettata in quanto han detto che la malattia non rientra nei loro parametri. Ho chiesto di abbassare la rata che era di 315 euro e hanno detto no, Hanno venduto poi il debito a due recupero crediti diversi e l'ultimo di questi ci ha contattati per una cambializzazione del debito.. addebitandoci anche il c...

  • vane  - segue 2/2

    ..addebitandoci anche il costo delle cambiali.. Cosa dobbiamo fare? Pagare le cambiali o chiedere tutela a qualcuno ma non saprei come fare.. In più settimana scorsa Compass ci ha inviato una lettera di decreto ingiuntivo.. Ma non abbiam nulla..nemmeno la macchina! Spero mi risponda presto! Grazie mille

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, mi contatti in privato tramite mail o form e le spiegherò il da farsi.

    Saluti

  • ylenia abis

    Salve avv. Mancini, ho dato i affitto un locale ad una societa' di security , ieri ho ricevuto una lettera da equitalia, con un atto di pgnoramento dei crediti verso terzi. la socita' security deve un importo di euro 122.311,45 perche' mi danno l' ordine di pagare tale somma mi scrivono inquanto denominato terzo... cosa vuol dire? Scusi la mia ignoranza, la ringrazio anticipatamente in attesa di una risposta.

  • DAVIDE

    BUONASERA AVVOCATO,HO DEBITI CON EQUITALIA MA VORREI APRIRE UN NEGOZIO COMMERCIALE,IO SONO NULLA TENENTE E' TUTTO INTESTATO A MIA MOGLIE,MA COSA MI POSSONO FARE PER QUANTO RIGUARDA L'ATTIVITA'?PIGNORARE IL MOBIGLIO DEL LOCALE I C/C ANCHE SE SOLDI NON CI SONO PERCHE' CMQ IL DENARO LI PRENDO IN CONTANTI DIRETTAMENTE DAI CLIENTI?GRAZIE MILLE

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    ylenia abis ha scritto:
    Buonasera signora, non deve preoccuparsi, trattasi di pignoramento presso terzi ovvero, le domandano se esistono ed eventualmente di versare a loro, eventuali crediti esistenti nei confronti della società affittuaria.

    Può spedirmi la lettera via mail o fax e le saprò dire meglio.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    DAVIDE ha scritto:
    Se lei non ha niente e continuerà a non possedere nulla, nulla le potranno togliere, soprattutto se nell'attività risulterà sua moglie.

    Saluti
  • andrea  - avvocato da deferire

    Buonasera Dottore
    Ho pagato per sette anni senza mai un'ora di ritardo un locale commerciale in affitto (il locatario è un avvocato). Ho dato la disdetta 6 mesi prima di andarmene. Ho tinteggiato e consegnato il locale a nuovo.Ho consegnato le chiavi e L'avvocato le ha ricevute senza riserva.
    Dopo pochi giorni dalla consegna delle chiavi l'avvocato ha risolto il contratto all'Agenzia delle entrate.
    Risultato: Dopo 20 giorni dalla consegna delle chiavi mi arriva una racc.ta dove mi invita a pagare i canoni successivi perchè la risoluzione non è motivata da gravi motivi.
    Dopo varie lettere per conciliare la cosa arriva dopo qualche mese decreto ingiuntivi provv. esecutivo per 12.800 euro (i canoni successivi) con la dicitura "per il momento"
    Invita a pagare danni anche presunti per migliaia di Euro come Caldaia, mai usata, e tinteggiatura (il locale l'ho tinteggiato io!!)
    Il giudice dopo l'opposizione al decreto i.
    l'ha sospeso. Ma in udienza, quest'avvocato ha raccontato tutt...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: avvocato da deferire
    andrea ha scritto:
    Ma da come ho capito un avvocato ce l'ha già..perchè non chiede a lui?
  • Gennaro  - Patto di quota lite

    Salve, ho stipulato un pò di tempo fa un patto di quota lite con il mio avvocato dove si stabiliva una percentuale del 18% sulla somma che mi veniva pagata a titolo di risarcimento per sinistro stradale. Adesso che ho avuto l'assegno, se non pago quei soldi all'avvocato cosa può fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Se li prende, con interessi e spese.

  • Gennaro

    Ah, potrebbe quindi fare anche un decreto ingiuntivo? :(

  • Luca  - Decreto Ingiuntivo - TFR

    Salve, la ditta presso la quale ero assunto da Luglio 2012 non paga più lo stipendio. Ad Ottobre con lettera A/R mi sono lincenziato.

    Sono andato da un avvocato, e mi ha detto della possibilità di ottenere stipendi arretrati e TFR maturato mediante un Decreto ingiuntivo.

    Solo c'è un problema: la ditta, che è ormai sparita, non mi ha più rilasciato da Luglio la Busta paga, ne tanto meno il Cud...come posso dimostrare il credito da me vantato?

    Non ho la busta paga di Luglio, Agosto, Settembre. Come posso fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Ma l'avvocato dove è andato sarei io??

  • FRANCESCA  - DECRETO INGIUNTIVO E SALDO A STRALCIO

    Salve,
    dopo aver ricevuto copia del decreto ingiuntivo, la SOCIETA' X, in qualità di soc. recupero crediti per un debito nei confronti della BANCA Y (citate sulla lettera del decreto ingiunt.), mi contatta telefonicamente per una proposta con saldo a stralcio e di inviarla via e-mail. Ho inviato la proposta firmata via mail e telefonicamente ho avuto conferma dell'avvenuta ricezione.
    Non sono trascorsi 40 giorni e non ho ricevuto risposta in merito.

    E'corretto inviare una proposta di saldo a stralcio alla società X? e non al legale indicato sul decreto ingiuntivo?
    Dato che non sono ancora trascorsi 40 gg, invio la proposta anche via R/A? Se sì? alla società X o al legale???
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Se continua a fare da sola, pagherà il decreto gli interessi le spese legali le spese di precetto le faranno un pignoramento e pagherà anche le spese dell'esecuzione...per queste cose ci si fa seguire da un avvocato.

    Non le sembra strano che prima facciano un decreto e poi si dicono disposti addirittura a un saldo e stralcio??

    Mi contatti in privato o telefonicamente se desidera approfondire la cosa.

    Saluti.

  • mauro  - decreto ingiuntivo

    buongiorno ho ricevuto un decreto ingiuntivo per delle fatture non pagate a un fornitore .Io ho chiuso l'attività il 31/12/2011 per un intervento al cuore e sono cosi rimasto senza lavoro.A tutti i fornitori ho detto che appena trovato lavoro cominciavo a pagare un pò al mese e cosi è stato.Ma uno di questi non contento di ciò che le versavo (Euro 100 per un valore didebito di euro 1300)mi ha fatto questo decreto ingiuntivo.OIra non so come3 abbiano fatto mi sono trovato con lo stipendio bloccato e nell'impossibilità di pagare e di vivere.Volevo sapere se possono farlo e come devo comportarmi per lo sblocco dello stipendio.Ringrazio fin d'ora

  • veronica  - pignormento beni mobili nella casa di residenza de

    buongiorno, ho saputo che tra breve si poresenterà a casa dei miei genoitori , dove risiediamo 4 figli, l'ufficiale giudiziario con il creditore per pignorare i beni dei miei genitori.L'importo del debito è di euro 1.800,00, la casa dove viaviamo è completamente arredata dai proprietari visto che siamo in affitto. Il contratto è registrato regolarmente e viene indicato anche l'arredo completo. Tutto il resto che vi è nell'appartamento è di noi figli e non abbiamo ricevute /scontrini fiscali intestati a noi. Se lunedì vado a registrare un scrittura privata tra noi figli e genitori che loro non sono proprietari di nulla? potrebbe essere una prova da conseganre all'ufficiale giudiziario? grazie mille è urgente

  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo
    mauro ha scritto:
    Potremmo proporre istanza di conversione del pignoramento liberando da subito il suo conto corrente.
    Mi contatti in privato o telefonicamente e le spiegherò il da farsi.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: pignormento beni mobili nella casa di residenz
    veronica ha scritto:
    Buongiorno signora, le verrebbe impugnata dal creditore procedente. Mi chiami a telefono e saprò dirle qualcosa di più preciso.

    Saluti
  • luigi Astuni  - Opposizione al decreto ingiuntivo

    Buongiorno Avvocato,

    chiedo venia se disturbo ma ho bisogno di capire in che mondo viviamo. Censegno della merce ad un cliente nei mesi di dicembre 2011 e gennaio 2012. Dopodichè il cliente si ripresenta con un nuovo ordine, poco dopo l'ultima consegna di gennaio, che io, ovviamente, non prenderò in considerazione fino a quando non mi viene pagata la merce consegnata e lì comincia il mio "calvario". Prima con le buone cerco di farmi consegnare un assegno bancario, poi mi rendo conto che non c'è volontà di emettere il titolo e quindi,io stesso, manco fossi una finaniaria,propongo di dilazionare il pagamento proponendo di versare il 10% di quanto devo già avere, parliamo di circa 3000 €, su ogni futura consegna ma neanche questa soluzione va bene. Allora questo mio cliente, disonesto che vive sulle mancanze giudiziare offerte dal nostro paese, mi dice di voler darmi 100 su ogni futura consegne...In tal modo tra 4 anni, forse, rientro?
    Dico subito che è un'offerta improponibil...

  • bruno  - ricorso decreto ingiuntivo

    salve lunedì mattina mi hanno notificato un decreto ingiuntivo a nome della mia ditta volevo sapere visto che il nome della ditta ,partita iva e indirizzo sono giusti ma hanno sbagliato il cognome invece di ceccarini hanno scritto ceccherini vorrei sapere se possiamo annullare il decreto per un vizio di forma o per altro.
    grazie mille

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, se è stato ritirato direi di no, perchè la notifica si considera perfezionata e trattasi di semplice errore formale.

    E' possibile però opporlo ricorrendone i presupposti.

    Se vuole può spedirmelo per verificarne la fondatezza.

    Saluti

  • Massimo  - Decreto ingiuntivo - non posso pagare - cosa devo

    Salve, ho bisogno di un suo consiglio: ho ricevuto un decreto ingiuntivo per fatture da me non pagate ad una ditta di servizi, in quanto la mia ditta individuale stava ed è andata in evidente fallimento (anche se ancora non è stata chiusa la partita iva l'attività è sospesa da più di un anno). Adesso il giudice di pace di roma su loro richiesta, ha emesso decreto ingiuntivo di pagamento per 3000 euro. Io non posso proprio pagare questa somma e no ho più un lavoro. Oltretutto ho anche altri debiti con equitalia per iva e contributi regolarmete dichiarati ma che non sono riuscito a versare. Ci sono ancora due ditte a cui devo ancora pagare alcune fatture. Premetto che non ho nessuna proprietà o bene pignorabile intestato a me, e nella casa con cui convivo con la mia compagna e i miei figli è tutto intestato a lei con fatture e comodato d'uso regolarmente registrato all'agenzia delle entrate lo scorso anno 8prevedevo un fallimento della mia attività e ho cercato di togliermi tutto quel...

  • Sergio  - Decreto ingiuntivo-a chi pagarlo

    Salve, ho ricevuto un D.I. dall'avvocatura inps per la restituzione di 2 mensilità di pensione versate a mio padre deceduto nel 2003, io sono pronto a pagare il tutto, ho inviato fax all'avvocato che ha richiesto il D.I. ma non risponde, ho provato per giotni a cercare di contattarlo via telefono ma risponde sempre un fax. Con tutta la buona volontà di pagare non sò come fare. Le chiedo se gentilmente può indicarmi la procedura da seguire. La ringrazio in anticipo e le porgo cordiali saluti.

  • Anonimo  - Pagamento debito

    Salve, se io ho pagato un debito privato pur in ritardo è possibile che venga richiesto un decreto ingiuntivo a fronte di interessi e recupero spese mai pattuiti.
    Cordiali saluti e grazie per l'aiuto.

  • Giovanni  - Si ricordano dopo un anno e mezzo ?

    Gentilissimo Avv. Macini ho ricevuto oggi una lettera di un legale che m'ingiunge entro 10 giorni il pagamento di 780 euro per una fattura di erogazione gas propano da riscaldamento ad uso di abitazione privata per conto di una ditta privata. Trascorsi tali giorni mi si intima un ricorso giudiziale.
    Il fatto è che tale fattura risulta secondo loro a me recapitata nell'abitazione dove risiedevo fino a giugno 2011 per la fornitura di gas da riscaldamento. Premesso che ho sempre puntualmente pagato per 6 anni tutte le fatture inviatemi e che non ho ricevuto fino al momento in cui sono stato residente in quella casa(giugno 2011) questa famigerata fattura che loro dicono aver inviato ma, le assicuro, mai io ho ricevuto ed avendo io regolarmente pagato tutte le fatture fino ad allora inviatemi fino all'ultima (che solitamente mi veniva recapitata a fine aprile, trattandosi di gas per riscaldamento). Come mai dopo un anno è mezzo mi viene richiesto tale addebito ? Nella lettera inviatami ...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Si ricordano dopo un anno e mezzo ?
    Giovanni ha scritto:
    Buonasera, le fatture possono essere richieste anche dopo 5 anni, però se lei dice di aver pagato basta solo produrre una ricevuta di versamento e tutto si risolve.

    In ogni modo, mi contatti privatamente anche per telefono per discutere del problema.
    Questo spazio è riservato a commenti.

    Grazie.
  • Anonimo2

    Buonasera,è possibile che nonostante nel mio palazzo si provveda ad un pagamento rateale per dei lavori,il condomino al quale si debbono fare questi lavori abbia la pretesa di essere pagata subito ed in contanti? Premetto che noi condomini stiamo già pagando le spese, in modo dilazionato, ma a causa di questa sua pretesa, ci ha minacciati di pignoramento, c'è un serio pericolo che il pignoramento avvenga davvero?

  • anonimo

    salve mi e giunto proprio oggi un decreto ingiuntivo per una somma di 19.000 che devo dare di un vecchio affitto di un locale, io vorrei pagare ma purtroppo non ho lavoro, quindi la possibilita' non avendo nulla intestato possono farmi nulla?

  • Lucy  - Pignoramento immobiliare

    Salve. Per una serie di circostanze, proprietaria di appartamento condominiale, mi sono ritrovata a non poter pagare le spese condominiali ed ora ho l'appartamento (di cui pago il mutuo) pignorato. Ho iniziato a pagare queste spese condominiali da ottobre, ma oggi ho ricevuto una lettera di un ingegnere incaricato di valutare l'appartamento per una .. vendita all'asta? Come devo procedere per bloccare l'iter? In un anno finisco di pagare le spese condominali dovute..
    Grazie.
    Cordialità

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo2 ha scritto:
    Buongiorno, ma un amministratore non esiste che tenga la situazione sotto controllo? Comunque, non c'è alcun pericolo di pignoramento lasci stare. E se dovesse arrivare qualcosa per iscritto mi ricontatti di nuovo (privatamente).

    Grazie.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    anonimo ha scritto:
    Adesso non possono, ma col titolo potranno farle qualcosa per tutta la vita. Cerchi anche tramite legale di addivenire ad un accordo ed estinguere il debito.

    Grazie.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Pignoramento immobiliare
    Lucy ha scritto:
    Buongiorno, be' dovrebbe decidersi a fare qualcosa prima che venga fissata la vendita all'asta dell'immobile. Un rimedio è la conversione del pignoramento.

    Mi contatti in privato o telefonicamente e le suggerirò come uscirne.

    Cordiali saluti.

  • valter giardina  - stesso giudice

    Buongiorno;
    una domandina "semplice":Lo stesso giudice che ha emesso il decreto ingiuntivo può' sospenderlo o confermarlo prima del giudizio di merito affidato allo stesso giudice?
    E' causa di nullità per incostituzionalità'visto che e' sempre lo stesso giudice e decidere?
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Le domandine semplici si facevano a scuola, queste si chiamano consulenze e vengono retribuite. La giri all'avvocato che le ha fatto opposizione!
    Grazie a lei

  • Fabrizio  - avvisi di pignoramento

    Buonasera Avvocato,
    nel mio appartamento, per circa due anni, ha vissuto un mio lontano parente, circa 13 mesi fa è andato via lasciando l'appartamento vuoto (cosi come era quando è entrato). Ora ci vivo io insieme alla mia compagna. Questo parente non ha cambiato la residenza e non la vuole cambiare (non siamo rimasti i buoni rapporti), oggi ho ricevuto un secondo avviso di riscossione coattiva a suo nome per qualcosa che non ha pagato. Mi chiedo se devo preoccuparmi di un eventuale visita di un ufficiale giudiziario. C'è il rischio di pignoramento dei miei beni?

    Grazie per la sua disponibilità
    Fabrizio

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, se il parente ancora risiede presso di lei c'è il rischio che il pignoramento si estenda anche ai beni di vostra proprietà.

    Verbalizzate la circostanza cercando di provare l'assenza del debitore.

    Saluti

  • jacopo  - raccomandata persona all'estero

    Buonasera Avvocato,

    vanto un credito nei confronti di una persona che attualmente risiede in australia. Con il mio legale abbiamo mandato una raccomandata al suo indirizzo di residenza in Italia ma la stessa è tornata indietro in quanto questa persona non risulta più residente presso quell'indirizzo. La mia domanda è, quale procedura consiglia per poterlo "rintracciare"? è possibile contattarlo tramite ambasciata?

    Grazie mille e buon lavoro.

  • Avv. Nicola Mancini

    Ma il suo legale dov'è in australia?

  • Jacopo  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Ma il suo legale dov'è in australia?

    No, in Italia.

  • Avv. Nicola Mancini

    E allora perchè non chiede a lui?

  • fabrizio  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Buongiorno, se il parente ancora risiede presso di lei c'è il rischio che il pignoramento si estenda anche ai beni di vostra proprietà.

    Verbalizzate la circostanza cercando di provare l'assenza del debitore.

    Saluti


    il mio parente non abita più a casa mia da più di un anno e vive in affitto (contratto intestato a lui) da un'altra parte, ma la residenza risulta ancora da me, rischio lo stesso il pignoramento dei miei beni?

    Grazie in anticipo

  • linda  - re: ma l ingiunzione per l importo di 1.100 euro m
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Buongiorno, non mi risulta che sia previsto il sequestro dell'appartamento nel caso di decreto ingiuntivo nei confronti di condomini morosi.

    Mi fornisca più particolari in merito alla vicenda in modo da poterle rispondere in modo più preciso.

    Grazie
  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: ma l ingiunzione per l importo di 1.100 eu
    linda ha scritto:
    Signora posso pensarci io, mi contatti in privato!!
  • linda

    le ho inviato una mail

  • Roberto  - Decreto ingiuntivo

    Buona sera avvocato,
    Le spiego il mio problema.
    L'azienda in cui lavoravo a marzo ha smesso di pagare gli stipendi.
    A luglio mi sono licenziato per giusta causa mettendomi nelle mani di un legale.
    A settembre ho firmato per procedere con il decreto ingiuntivo.
    Ad oggi, una volta si dice che il sistema online non funziona, una volta che il giudice nn ha ancora emesso nulla, una volta un'altra cosa...
    Come posso io controllare che il mio legale abbia realmente depositato il decreto ingiuntivo e questo stia andando avanti?? O addirittura sia già concluso?

    Grazie per il suo tempo.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo
    Roberto ha scritto:
    Un legale già ce l'ha, chieda a lui come controllare il suo lavoro. Le spese nel decreto gli saranno liquidate proprio per quello.

    Grazie.
  • Anonimo  - re: re: Decreto ingiuntivo
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Roberto ha scritto:
    Un legale già ce l'ha, chieda a lui come controllare il suo lavoro. Le spese nel decreto gli saranno liquidate proprio per quello.

    Grazie.
    Si ma volevo sapere come posso io controllare se il mio legale sta facendo il suo lavoro...io da privato posso vedere lo stato del mio decreto?
  • Anonimo

    la mia ex mogli mi ha pignorato il quinto dello stipendi, e bloccato da 11 mesi perchè il giudice non ha dato sentenza ancora. ora vengo licenziato il quinto mi viene restituito? grazie saluti.

  • Antonio  - riscossione credito

    Salve avvocato, mi permetto di disturbala per avere un suo gentile parere. In sintesi, vanto un credito (fatture di consulenza non pagate) nei confronti di una società privata che però percepisce finanziamenti pubblici per il 90% del suo volume d'affari. La somanda è:
    posso, una volta ottenuto in decreto ingiuntivo esecutivo dal giudice, notificarlo all'Ente Pubblico che eroga i finanziamenti e farmi pagare il credito da quest'ultimo, nel momento in cui l'Ente dovrà liquidare finanzimanti al mio debitore?

  • Avv. Nicola Mancini

    Il decreto va sempre notificato al debitore, quello che deve notificare all'ente pubblico è il pignoramento presso terzi, anche se le converrebbe piuttosto agire nei confronti dell'istituto di credito di appoggio.

    Mi contatti privatamente per approfondire la questione.

    Saluti

  • Franco  - Decorsi i 40 giorni dalla notifica del decreto ing

    Salve avvocato, sono decorsi i 40 gg. dalla notifica del decreto ingiuntivo, ora debbo portare l'atto in cancelleria per l'apposizione della formula esecutiva giusto? Debbo rispettare dei termini, o una volta apposta l'esecutività posso aspettare prima di inizare la fase esecutiva?

    Cordiali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Ma scusi lei non l'ha inoltrato tramite un legale il ricorso?

  • luca  - pignoramento - decreto ingiuntivo etc

    buongiorno, vorrei chiederle in caso di mancato pagamento ad una ditta da parte di un solo condomino di spese dovute a lavori di manutenzione fatte sull'intero palazzo. la ditta per recuperare il suo credito puo' chiedere il pignoramento di un qualsiasi appartamento? anche di condomino che ha pagato regolarmente?
    grazie e buon lavoro

  • Avv. Nicola Mancini

    Assolutamente no, chiede decreto ingiuntivo al condominio e pignora di solito il conto corrente. Però dovrebbe intervenire l'amministratore più che la ditta.

    Saluti

  • Anonimo  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Ma scusi lei non l'ha inoltrato tramite un legale il ricorso?


    Trattasi di d.i. con valore sinpo a 516 euro; mi spiego meglio: una volta decorsi i 40 giorni dalla notifica al debitore, vado in cancelleria e chiedo l'apposizione della formula esecutiva giusto? A questo punto avrei un titolo per iniziare l'esecuzione. Posso notificare il precetto anche dopo giorni e/o mesi oppure ho qualche termine processuaale da rispettare? Cordialità

  • Avv. Nicola Mancini

    L'azione esecutiva può iniziarla solo con un legale

  • Francesca  - parcella avvocato

    Buongiorno,
    ho dato mandato ad un avvocato per impugnare il mio licenziamento.
    Quando ho accettato di dargli mandato mi sono fidata delle sue parole che avremmo portato a casa dei bei soldi.
    Purtroppo oggi sono disoccupata e non ho portata a casa nulla che non mi spettasse di diritto, come il TFR o il saldo ferie.
    L'avvocato mi chiede ora 600 euro, ma sinceramente non capisco per cosa dovrei pagarlo che non mi ha fatto prendere un centesimo!
    Sono costretta a farlo o posso appellarmi a qualcosa?

    Grazie, Francesca.

  • Avv. Nicola Mancini

    Dipende tutto da quello che ha firmato, in linea di massima se c'è stato l'intervento di un legale la parcella andrebbe pagata.

    Comunque, se vuole spiegarmi meglio mi contatti telefonicamente.

    Saluti.

  • luca  - decreto ingiuntivo

    Buongiorno vorrei se posso chiederle : io ho acquistato un appartamento dove il proprietario non pagave le spese condominiali e con decreto ingiuntivo in corso, pero' prima dell'acquisto ho chiesto all'amministratore il saldo delle spese e pagato le stesse. l'amministratore mi rilascia prima dell'acquisto una dichiarazione dove mi dice che le spese arretrate risultano saldate salvo successivo conguaglio. dopo 6 mesi mi dice che e' presente una fattura ( onorario ) dell'avvocato di euro 1000 e passa per il decreto ingiuntivo contro il vecchio proprietario.
    adesso vorrei chiederle :
    trattandosi di un onorario per l'avvocato e non di spese condominiali in senso stretto devo pagarla io ?
    l'amministratore puo' rivolgersi direttamente al vecchio proprietario o deve chiederle a me ?
    se mi oppongo e porto la questione in tribunale per sua esperienza ho possibilita' di evitare di pagare io ?
    se fossi costretto a pagare potrei rivalermi contro il venditore ?

    la ringrazio e scusi il...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo
    luca ha scritto:
    Buongiorno, sono spese che a lei non toccano minimamente.
    Se le arriva il decreto mi faccia sapere che lo opponiamo.

    Saluti.
  • Anonimo

    buonasera
    volevo chiederle dei chiarimenti su una questione che mi è capitata, in poche parole ho ricevuto un'assegno da un cliente il quale successivamente è andato in protesto(quindi nn mi è stato pagato) successivamente tramite il mio legale ho fatto un decreto ingiutivo, il giudice mi ha liquidato la somma dovutami, ma la mia domanda nn mi doveva liquidare anche il 105 dell'importo fatturato oltre le spese???
    Grazie in anticipo. Antonio

  • Avv. Nicola Mancini

    Leggo male o ha parlato di "mio legale"??

    Allora i chiarimenti è bene che li chieda a lui non a me, dato che le spese liquidate in decreto sono per lui non per me.

    Grazie in posticipo

  • Fabrizio  - Mancata riconsegna chiavi
    Fabrizio ha scritto:
    Sono 5 pareri, non uno.
    Non le sembrano troppi?

    Se il fidanzato non risulta in contratto lei non può chiedere niente, perché per lei non esiste.

    Se le occorre aiuto per tutto mi contatti in privato.

    Grazie

  • giovanni fiorentini  - re: invalidare vendita immobile

    se l'acquirente del mio immobile non mi paga l'ultima cambiale di €10.000/00 posso invalidare la vendita?come devo fare e a chi devo rivolgermi,grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Se è previsto nel contratto si, altrimenti possiamo chiedergliela mettendolo in mora e agendo forzatamente.

    A disposizione

    Saluti

  • Fabrizio  - re: Mancata riconsegna chiavi
    Fabrizio ha scritto:
    Mi dica con precisione cosa le serve, sinceramente ancora non l'ho capito.

    E' un problema di chiunque affitta, anche la singola inquilina può farsi 10 doppioni delle chiavi e distribuirle in giro.

    Unico rimedio, il fabbro.
  • giuseppe principato  - ho pagato la ristrutturazione ma non mi ha rilasci

    egr. avvocato, purtroppo mi sono fidato di un parente che ha una ditta di ristrutturazione ed ho pagato 13.000,00 ovviamente in contanti. gli ho chiesto la fattura e l'unica cosa che ho ricevuta e' una ricevuta in carta semplice firmata dal resposnabile ditta che mi avrebbe inviato una fattura, ancora oggi niente.
    posso inviare iuna raccomandata chiedendo la fattura..eventualmente posso rivolgermi ad un legale ? pur non avendo tracciatura dei soldi dati? grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: Mancata riconsegna chiavi
    Fabrizio ha scritto:
    Può richiederglieli mio tramite, mi contatti in provato via mail e stabiliremo il da farsi.

    E conservi la scrittura privata.

    Saluti.
  • MASSIMO VERGANI  - DECRETO INGIUNTIVO

    Egr. Avv.,

    per un Decreto Ingiuntivo emesso a richiesta da una banca per un debito di circa 3.600,00 euro, il soggetto debitore può dimostrare che quasi tutto l'importo è stato creato e "causato" durante la propria collaborazione come agente per la banca stessa.
    Ad oggi il soggetto debitore è senza lavoro, possiede solo una macchina molto datata acquistata dal padre, nonostante sia una BMW ha 13 anni, altro non possiede, c/c testimonia la situazione precaria. Quale potrebbe essere il risultato?.

    Grazie Vergani

  • Avv. Nicola Mancini

    Non comprendo cosa significhi creato e causato, ma certo, se non si riconosce la pretesa creditoria può fare opposizione e contestare tutto nel merito.

    Se non ha niente, non possono prenderle niente. Fino a quando non avrà qualcosa.

    Saluti

  • Roberto  - Avviso di giacenza AG

    Spett. Avvocato,
    oggi ho trovato sotto la porta del negozio un avviso di giacenza di atti giudiziari con Destinatario KKKKK mentre la mia ditta individuale si chiama KKKKK di XXXXX DDDDDD.
    Ho gravissimi problemi di salute e vorrei starmene in pace per almeno questo periodo, non vorrei ritirare l'atto, faccio bene o male? Sulla cartolina c'è scritto con giacenza 6 mesi, se lo ritiro tra un mese o due posso fare eventuale opposizione?
    In attesa di risposta
    Cordiali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Quindi già sa che è un decreto ingiuntivo....dopo 10 giorni di deposito la notifica si perfeziona. La giacenza di 6 mesi le permette solo di ritirarlo entro 6 mesi.

    Lo prenda e penserò io a opporlo nei termini, lasciandola a godersi il natale.

    Saluti.

  • Roberto  - Avviso di giacenza

    Spett. Avvocaro,
    laringrazio per il consiglio, farò come dice lei,la prossima settimana andro a ritirare l'atto, se è qualcosa di cui necessita un intervento legale la contatterò.
    Cordiali saluti
    Roberto

  • Avv. Nicola Mancini

    Benissimo, resto a disposizione.

    Cordiali saluti

  • giovanni fiorentini  - re:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Se è previsto nel contratto si, altrimenti possiamo chiedergliela mettendolo in mora e agendo forzatamente.

    A disposizione

    Saluti

    Ho parlato sia con l'agenzia immobiliare (che deve prendere 4500€)sia con l'avv.al quale mi ero affidato anche per il contratto di compravendita regolarmente registrato,mi ha detto di aspettare la scadenza della cambiale e poi se viene protestata posso invalidare la vendita della mia casa,è corretto? Quindi per ora attendo il 15 gennaio 2013 e poi vediamo...se ho bisogno la contatterò,auguri di buone feste e grazie giovanni fiorentini

  • Massimo Vergani  - Decreto ingiuntivo

    Egr. Avv., in merito alla Sua risposta, se il soggetto non ha niente non possono prendere niente, e' esclusa anche l'automobile essendo vecchia e valendo poco?

    Grazie Vergani

  • domenico Cosimato  - Tempi per la richiesta di un decreto ingiuntivo.

    Salve,
    Putroppo a mio malgrado la nostra società ha pagato alcune fatture inferiori ai 1.000 euro ad un nostro fornitore per contanti senza farci rilasciare firma per quietanza di fattura.
    Putroppo i nostri rapporti lavorativi sono arrivati al termine per alcune inadempienze (lavorative) del nostro fornitore.

    Poichè il rapporto lavorativo è stato duraturo nel tempo e le fatture pagate per contanti sono molteplici, la domanda che vorrei porre è :

    Entro quanto tempo dalla data di emissione della fattura, Una società può esercitare il decreto ingiuntivo verso un'altra società?

    Ringrazio anticipatamente per la sua cordiale risposta.
    Domenico Cosimato
    Nlab

  • Vincenzo  - Assicurazione sulla vita. Rischio decreto ingiunti

    Gent.le Avvocato,

    di recente sono passato con una nuova compagnia assicurativa in merito alla Rca Auto per un nuovo contratto. La nuova compagnia mi ha assicurato di aver fatto disdetta e aver comunicato alla vecchia compagnia tutto. Stamane mi sono ritrovato invece una lettera della vecchia compagnia che mi intima a pagare un'assicurazione sulla vita, precedentemente stipulata, di cui io non ero a conoscenza o meglio chi mi ha fatto firmare il contratto non me ne ha parlato. Si parla di due quote una a dicembre di 32 euro e l'altra di pari importo a giugno, in pratica sono andato a pagare gli stessi soldi. Devo pagare per forza a questo punto o rischio decreto ingiuntivo? La colpa di omissione è della nuova compagnia che non si è accertata di questo fatto?

    Grazie
    Vincenzo

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Assicurazione sulla vita. Rischio decreto ingi
    Vincenzo ha scritto:
    La nuova compagnia pensa solo a farle firmare la polizza, non si assicura di niente.
    Piuttosto com'è possibile che abbia sottoscritto un'assicurazione senza saperlo??
    In questo caso non deve pagare niente perchè è un servizio che non ha richiesto.

    Se poi arriva il decreto provvederemo ad opporlo.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Tempi per la richiesta di un decreto ingiuntiv
    domenico Cosimato ha scritto:
    I crediti di forniture si prescrivono in 5 anni, in questo periodo possono sempre ricorrere al giudice per l'emissione del decreto.

    Saluti
  • danilo  - ricevuto decreto ingiuntivo

    Salve avvocato, ho ricevuto in data 12-12-2012 un ricorso per ingiunzione con richiesta di provvisoria esecutorietà da parte di una banca dove avevo messo firma di fiduiussione con altri 2 soci x mutuo che serviva alla società s.r.l. x lavori al bar in gestione.ora la società è in liquidazione dal 06-2010,io ne ero uscito un anno prima, uno dei soci si è fatto carico in persona del liquidatore e legale rappresentante, il debito residuo verso la banca è di 21000€. La mia domanda è: cosa rischio, avendo di intestato un'auto valore 7000€ e moto valore 500€ e nessun c/c e null'altro, ora vivo con mia madre in affitto pensionata con la minima e io sono disoccupato.
    Nel ringraziarla già da ora in attesa di sua cordiale risposta la saluto e le auguro Buon Anno (fc 01-01-2013)

  • Anonimo

    Salve avvocato, vorrei porle una domanda...a mio padre e' stato notificato un decreto ingiuntivo cioè stanno per pignoraregli tutto,lui e' pressocche' nulla tenente....di sua proprietà è solo una macchina del valore di circa di 100 euro ....possono prendermi ciò che è in mio possesso ???essendo io il figlio e avendo domicilio sotto lo stesso tetto ???dimenticavo di dire che ho la residenza da un amico.....ho anche la busta paga ,possono prendersi qualche cosa da essa o io non c'entro proprio nulla con mio padre????grazie anticipatamente per la risposta ed il tempo dedicatomi....cordiali saluti, Giancarlo.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: ricevuto decreto ingiuntivo
    danilo ha scritto:
    Buongiorno, se parte l'azione esecutiva rischia il pignoramento dei mezzi nonché, qualora venga effettuato l'accesso presso la sua residenza, anche il pignoramento dei beni mobili presenti in casa.

    Se ha bisogno mi contatti privatamente.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Se viene effettuato l'accesso in casa, vengono pignorati i beni eventualmente anche suoi che si trovano nell'abitazione e si presumono comuni, a meno che non se ne dimostri la proprietà esclusiva.

    Saluti
  • Anonimo

    Ma quale pignoramento dei mezzi???i miei ho la macchina di mio padre?

    ???come posso contattarla privatamente??ho una moto d proprieta' mia, possono prendermela o io come figlio non rischio nulla cioè non possono avvalersi su di me visto che con mio padre non risolvono nulla in quanto nullatenentemm???

  • Anonimo

    salve vorrei porle una domanda un decreto ingiuntivo e precetto notificato ad una vedova erede del proprietario di un appartamento dopo quanto è possibile iniziare esecuzione? anche se non ritira l'atto?grazie buona tante

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Certo mi contatti privatamente. Grazie
  • LINDA F

    Nel nostro condominio l'Amministratore ha previsto per un condomino il decreto ingiuntivo in quanto non paga le spese regolarmente. Questa persona che lavora come imbianchino, nell'ultima riunione di condominio, si è reso disponibile a svolgere di lavori di manutenzione in caso di bisogno. In questo modo il costo della prestazione viene " scalata" dal debito che ha con il condominio. La maggior parte dei condomini ha votato a favore mentre io e un altro ci siamo opposti. Mi chiedo: ma un condomino moroso può offrire prestazioni di servizio per scalare il proprio debito? Esistono delle norme di legge a cui avvalersi?? Grazie mille Linda F.

  • francesca  - info su ingiunzione x mancato pagamento canoni di

    Salve avvocato mi chiamo Francesca e le chiedo gentilm se potrebbe dirmi quale sia il termine x effettuare un'ingiunzione di mancato pagamento di canoni di locazione scaduti dopo aver ottenuto dal giudice provvedimento di sfratto.. si potrebbe agire contro gli inquilini morosi e sfrattati dopo un anno?
    Entro quanto tempo un inquilino moroso e sfrattato puo ' richiedere oggetti personali tipo vestiti o qualche mobile al locatore?la ringrazio e le auguro una buona giornata.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    LINDA F ha scritto:
    Le norme di legge dicono che la maggioranza assembleare decide, se lei è contraria può impugnare la delibera.
    Nel qual caso posso aiutarla io.

    Mi faccia sapere.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: info su ingiunzione x mancato pagamento canoni
    francesca ha scritto:
    Presumo che lo sfratto sia stato intimato tramite legale, o sbaglio?
  • Anonimo

    Avvocato buongiorno, sn sempre Giancarlo nn è ke potrebbe risp qui??? Rischio ke i debiti di mio padre passino a me??? Grazie

  • Franco  - termini per notificare precetto

    Salve, Avv. una volta apposta la formula esecutiva su di un decreto ingiuntivo non opposto, debbono passare necessariamente 120 gg. prima di poter notificare il precetto al destinatario, trattandosi di ente?

    Grazie

    Cordialità

  • Avv. Nicola Mancini  - re: termini per notificare precetto
    Franco ha scritto:
    MA L'AVVOCATO CUI SONO STATE LIQUIDATE LE SPESE PER RISPONDERE ANCHE ALLE SUE DOMANDE CHE FINE HA FATTO??
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Giancarlo i debiti non passano non si preoccupi!
  • domenico

    Non notificare.

  • Avv. Nicola Mancini

    Va bene

  • Anonimo

    Buongiorno avvocato mi è pervenuta a casa in data 8 gennaio 2013 una multa datata 17 ottobre 2012 adesso io non mi ricordo se effettivamente avevo lasciato la macchina in divieto allora loro non hanno lasciato nulla sul parabrezza come posso dimostrare la mia innocenza? Cordiali saluti letteria

  • Avv. Nicola Mancini

    Loro non sono tenuti a lasciare il preavviso sul parabrezza, fa fede quello che è scritto nel verbale.
    Se vuole impugnarlo dovrà provare che si trovava in altro luogo.

    Saluti

  • Linda F

    Gentilissimo Avvocato, la volevo ringraziare per il riscontro. Io stavo raccogliendo elementi conoscitivi per capire come muoversi, qualora non si fosse d'accordo nella candidatura del condomino moroso che vuole prestare interventi di mantenzione per scalare il suo debito. Il verbale della riunione non è ancora pervenuto. Effettuo una verifica con un altro condomino poi mi faccio risentire. Intanto grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    D'accordo io sono qui.

    Saluti

  • giuseppe  - vendita auto prima che il decreto diventi esecutiv

    Buonasera avvocato, ho un dubbio da chiarire.
    Non sto piu pagando un prestito personale di 20000€, qualora la finanziaria provveda con un decreto ingiuntivo per il pignoramento del mio patrimonio, se vendo la mia auto entro i 40 giorni prima che il decreto diventi esecutivo possono chiedere la revoca dell'atto di vendita?
    Grazie mille buonasera.

  • Avv. Nicola Mancini

    Dipende, se il terzo è in buona fede no.

    Se la vendita è fittizia ovviamente si.

  • Anonimo

    Grazie mille avvocato...

  • mario  - azione dell'ufficiale giudiziario

    Buon giorno avvocato, mi chiamo mario ieri pomeriggio mi ha telefonato. L'ufficile giudiziario della consumit. Con la qule da circa 5 mesi non riesco piu a pagare perche la mia ditta ha perso dei lavori e non mi fa fare piu straordinari (a nero a 4.50 € a ora) vabbe. Io non ho nulla intestato e ho la separazione dei beni con mia moglie da quando ci siamo sposati. Da considerare che ho un insoluto con il prestito d'onore per una vecchia attivita chiusa 12 anni fa di oltre 60000 euro. Che mi consiglia di fare con la mia busta paga che arriva a 850 euro il debito di consumit e di circa 7000 euro che faccio? Posso oppormi o mi consiglia...... altro?

  • tiziana  - decreto ingiuntivo per notula esosa

    Causa civile. L'avvocato ha revocato il mandato il 19.11.u.s. l'ha fatto perchè dopo che ho ritirato le copie degli atti in Tribunale (non me le ha date), ho riscontrato alcuni punti non veritieri e a favore della controparte. Ho preparato io delle relazioni perchè l'avv. non si scordasse cosa le avevo detto, comunque la causa riguardava l'appropriazione di tutti i soldi della nonna da parte della zia fatto in modo evidente e con prove. Ora l'avv. mi chiede una parcella con 3 voci: studio della controversia € 3250 + 50%, fase introduttiva € 1650 + 50% e fase istruttoria € 3250 + 50%. Valore della causa € 104.000. Ma con le tabelle Ex DM 140/2012 non si fa una proporzione? La cifra richiesta non si riferisce ad un valore di € 500.000? Siccome per un totale di € 15996,54 ho già dato € 3.700 ma non ce la faccio a saldare tutto insieme e sto portando € 300 al mese, vuole fare decreto ingiuntivo. La notula mi sembra eccessiva, ma mi è stato detto che tanto...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo per notula esosa
    tiziana ha scritto:
    E le hanno detto male perchè non è assolutamente così, in quanto io sono pronto a contestare questa parcella del collega che, da come racconta, non ha tenuto un comportamento deontologicamente corretto (..volendo limitarci alla deontologia e non andare oltre).
    Motivo per cui, potrebbe configurarsi anche un danno da parte sua.

    Quindi per accelerare le cose, mi contatti telefonicamente appena può e approfondiremo la questione.

    In attesa di sentirla, le invio

    cordiali saluti.
  • giuseppe

    buona sera vorrei sapere mia mamma prende una pensione di circa 1300 ma insieme la riversibbilita di mio padre einvalibilita dobbiamo andare in tribunale il giudice quando puo prendere il quinto ma viene calcolata tutta insieme e quando e il massimo del quinto la ringrazio dis saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    MA CHE SONO LO SPORTELLO AMICO DI UN CAF?

  • Daniele

    Salve Avvocato, le RFI hanno commissionato un lavoro al consorzio Valori che a sua volta ha subappaltato alla FINTEL COSTRUZIONI i lavori di muratura.
    PoiQuest'ultima mi ha fatto fare un lavoro di impermeabilizzazione con il contratto di subfornitore.
    Ora la Fintel mi deve ancora 7000 euro, ma non è più rintracciabile telefonicamente e da controlli risulta ancora aperta e con problemi finanziari.
    Essendo un lavoro pubblico, ho la possibilità di fare ingiunzione direttamente alle ferrovie o meglio al consorzio Valori? Ricordo che la situazione finanziaria della Fintel è molto istabile, e altre ditte come me hanno fatto ingiunzione al consorzio per altri cantieri.Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera Daniele, sì, ricorrono i presupposti per ingiungere il pagamento direttamente al consorzio come coobbligato in solido.

    Mi occorre solo la fattura e il mandato firmato che le spedirò.

    Non dovrà anticipare alcuna spesa.

    Nel caso decida mi contatti via mail in provato.

    Grazie per la sua fiducia.

    Saluti

  • luca  - fallimento coop.trasporti

    buonasera ad ottobre 2011 la coop.di trasporti ha chiuso io devo ancora avere tre mesilita'e il tfr per un ammontare di 12.500,00 euro lorde a fine febbraio 2013 c'e la sentenza di fallimento volevo sapere piu' o meno quando deve essere la mia richiesta in euro e a chi mi posso rivolgere per fare i conteggi

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, posso occuparmi io dell'intera fase di conteggio e recupero.

    Mi contatti in posta privata e ne parliamo.

    Saluti e a presto.

    Avv. Nicola Mancini

  • Giulio  - Saldo condominiale

    Salve! Il nostro amministratore ha recapitato a tutti i condomini una lettera nella quale richiede il pagamento di una somma (addebitata a tutti secondo dei criteri che non siamo a conoscenza) detta "saldo condominiale" (altrimenti agirà per vie legali). Non sappiamo se questa somma è dovuta ad un passivo dovuto a condomini morosi che non hanno continuato a pagare le loro rate, oppure se questa somma è dovuta ad un errato preventivo di consumi da parte dell'amministratore (che forse si è ritrovato un preventivo maggiore di quello prospettato, causa contratti con gli erogatori non proprio trasparenti). Cosa dobbiamo fare?

  • Avv. Nicola Mancini

    Me la spedisca e chiederò io conto per vie legali all'amministratore a cosa si riferisca questo saldo.

    Saluti

  • IACOBINO Tommaso  - Controversia condominiale Ammin.trice/condomino

    Gentilissimo Avvocato,
    la presente per chiederLe informazioni, credo urgenti per scadenza termini, in merito ad una questione condominiale, .
    - Nel mese di Dicembre 2012 ricevevo un avviso per ritirare dall'Ufficio postale una raccomandata;
    - credendo si trattasse di una multa, non ho dato peso all'urgenza;
    - sono andato a ritirare la stessa il 16/01/2013 ed ho riscontrato che si trattava di un decreto di ingiunzione di pagamento del Tribunale a firma del Giudice di Pace per un importo di euro 2.775,00+oneri per quota spese di ristrutturazione immobile condominiale, decreto presentato dall'Avv. XY, che non conosco, incaricato dalla amministratrice di condominio dello stabile;
    PREMESSO
    - che nel plico pervenuto, il decreto di ingiunzione parlava del termine di quaranta giorni per ricorrere, un altro atto allegato parlava di 10 giorni per il pignoramento;
    - che la data ultima, come timbro postale, da tener presente è 21/12/2012 (termine giacenza legale);
    - che prima di questa ...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Controversia condominiale Ammin.trice/condomin
    IACOBINO Tommaso ha scritto:

    E DIRE CHE QUESTO SPAZIO E' SOLO PER BREVISSIMI COMMENTI O DOMANDE.

    In ogni caso, mi invii subito il decreto via fax o mail, perché presumo sia esecutivo quindi bisogna sbrigarsi ad opporlo e stabilire il da farsi per l'azione esecutiva.

    L'aspetto al più presto.

    Saluti.
  • Franco  - Assegnazione casa coniugale

    Buongiorno Avvocato, mia moglie mi ha chiesto la separazione: vuole il mantenimento (non lavora, o meglio lo fa in nero), l'affidamento della figlia minore, e la casa coniugale che i miei genitori ci avevano dato in comodato (non scritto) tanti anni fa. Adesso essendo morto mio padre sono anche proprietario al 25 % insieme a mia sorella 25% e a mia madre 50%.
    Ho qualche speranza di rimanere in casa? Preferirei pagarle un affitto da un'altra parte. So che c'è una sentenza della Cassazione in questo senso, ma in quel caso i proprietari erano solo i genitori comodanti.
    Grazie per la cortese risposta

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Assegnazione casa coniugale
    Franco ha scritto:
    Buonasera Franco, quello che chiede sua moglie non è quello che poi otterrà dal giudice, quindi non si preoccupi.
    Ha già un avvocato?
  • Gabriele  - Riscossione TFR, stipendi arretrati, ferie, preavv

    Buongiorno Avvocato, le spiego la mia situazione:

    Sono dipendente da 3 anni di una S.r.l. con 3-4 dipendenti, nel ramo della metalmeccanica, ma l'azienda è in pratica è una commerciale (Quindi pochissimi beni mobili in azienda: scrivanie, qualche computer e poco altro). Quest'azienda tra pochi giorni andrà in liquidazione.
    Vorrei delle istruzioni su come muovermi e soprattutto come ottenere tutto quello che mi aspetta 13a, stipendi arretrati, ferie, tfr, il tutto si aggira sui 8000-9000€ circa. Inoltre so per certo che il titolare non dispone di beni immobili, ha un auto in leasing, ma sicuramente qualcosa di valore l'avrà pure, aggiungo anche che ha appena riaperto una S.r.l. tramite un prestanome, quindi in questo momento sostiene le spese con la ditta vecchia ed incassa con quella nuova. Attualmente anche a me fa lavorare per la ditta nuova, ma sono assunto con quella vecchia. Che posso fare?? Ho modo di recuperare i miei crediti? Grazie mille.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Riscossione TFR, stipendi arretrati, ferie, pr
    Gabriele ha scritto:
    Buonasera, pratica abbastanza diffusa questa.

    Guardi, se mi invia i documenti le faccio fare un conteggio degli arretrati, dopodiché partiamo con un decreto ingiuntivo in modo da costituirci al più presto un titolo di credito valido per agire anche esecutivamente.

    Mi invii tutto via mail o fax e ad ogni modo mi contatti telefonicamente o in posta elettronica.

    Saluti e grazie.

  • Morris

    Buonasera Avvocato,
    volevo chiedere anche io un'informazione. Per problemi economici non sono riuscito a pagare le spese condominiali degli ultimi 2 anni. 2gg fa mi è arrivato a casa il consuntivo al 30/09/12 delle spese condominiali dell'ultimo anno ed ho notato che è stata inserita una voce con data 13/12/12 quindi posteriore alla data di chiusura del consuntivo di €. 474,71 per acconto spese per decreto ingiuntivo che non mi è ancora arrivato. Siccome mi sono fatto prestare dei soldi sono riuscito oggi ad effettuare un bonifico e a saldare tutto il pregresso. La mia domanda è questa: devo ancora pagare i 474,71€ delle spese per il decreto anche se il decreto non mi è ancora stato notificato ed ho già provveduto al saldo del pregresso, e cosa devo fare se mi arriva il decreto adesso che ho già saldato? La ringrazio per la disponibilità.

  • Davide  - Credito verso Comune

    Buonasera Avvocato,
    Vanto un credito di 135mila euro con regolare fattura emessa a metà febbraio 2012 nei confronti del Comune della mia città.
    Ad oggi non ho ottenuto soldi e dopo vari solleciti mi è stata proposta una transazione con sconto del 30% con motivazione "non ci sono soldi e rischiamo il default".
    Posso procedere con un decreto ingiuntivo? Che speranze ho di ottenere il mio credito? Quali sarebbero i tempi prima di ricevere i soldi?

    Il dirigente del comune mi ha risposto che facendo n decreto ingiuntivo non vedrei soldi prima di qualche anno.

    Grazie per l'attenzione.
    Cordiali Saluti

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Morris ha scritto:
    Buongiorno, se il versamento è antecedente all'emissione del decreto non deve pagarle, se però è stato depositato prima allora bisogna effettuare dei calcoli per verificare la fondatezza.
    Lei per adesso non paghi, poi qualora dovesse arrivarle mi ricontatti subito.

    Saluti e buona giornata.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re:
    Davide ha scritto:
    Buongiorno, i comuni sono arrivati a scontarsi i crediti spontaneamente vedo.. Non deve assolutamente accettare perchè gli enti pubblici hanno l'obbligo di saldare le fatture con capitolati di spesa appositi, quindi non dia loro ascolto.

    Mi invii la fattura e provvederò a notificare un decreto ingiuntivo, con il quale poi avvieremo la procedura esecutiva per il recupero.
    Non dovrò sostenere alcun costo, se non le spese vive (marche da bollo), e se avrà diritto potrà anche avvalersi del gratuito patrocinio.

    Mi inoltri il documento via fax e mi contatti in privato per approfondire la questione.

    Saluti.
  • morris

    Gentile avvocato,
    La ringrazio per la sollecitudine con cui mi ha risposto. La settimana prossima avrò la riunione condominiale e chiederò all'amministratore se e quando è stato depositato il D.I. Poi se arriverà la contatterò nuovamente. Le auguro una buona giornata e grazie mille ancora

  • salvatore  - soldi prestati mai ricevuti

    buonpomeriggio signor avvocato desidero una informazione in riguardo ai dei soldi prestati con regolare bonifico e con clausale di prestito sono passati 10 anni ma la persona che lo prestati non lo piu sentita e non lo piu avuto indietro e possibile che io facccia un decreto inguntivo nei loro confronti? ho tutta la documentazione con relativo prestito con regolare bonifico

  • tony  - morosita incolpevole

    b.giorno! avvocato, sono un inquilino moroso, causa di lavoro licenziato. e x questi motivi sono moroso di 3 canoni d affitto . la mia domanda E mi hanno chiuso il conte corrente, perchè sono arrivato il rosso, il proprietario può fare il decreto ingiuntico del articolo 543 terzi.? in attesa di una sua cortese risposta le porgo distinti saluti tony

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno, il pignoramento presso terzi sul conto corrente chiuso non può essere fatto perché sarebbe inutile; potrebbe però agire su altri beni per il soddisfacimento del credito.

    Cordiali saluti.

  • tony  - morosità incolpevole

    avv. buon giorno! sono tony, intanto la ringrazio x la sua prima risposta! se mi permette una seconda domanda! lei ha pronunciato altri beni, potrei sapere a quali beni si riferisce??? premetto di dirle che immobile e arredato. tutto di proprietà del locatore. vorrei sapere gentilmente, quali altri beni potrebbe accertarsi. < avrebbe il potere di riscattare anche polizze postali e bancaria. auspico di essermi espresso nel miglior modo ringriziandole anticipatamente, in attesa di una sua risposta. cordiali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Buongiorno Tony, la consulenza di un legale - ovvero le risposte alle innumerevoli domande - si paga.

    Quindi la pregherei di contattarmi privatamente affinché possa fornirle gli estremi per il versamento del dovuto.

    In attesa le invio,

    distinti saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: soldi prestati mai ricevuti
    salvatore ha scritto:
    Se sono passati 10 anni il credito si è prescritto, a meno che ci sia stato qualche atto interruttivo.

    Mi contatti privatamente e ne parliamo meglio.

    Saluti
  • marco  - chi mi puo dare alcuni informazioni?

    a mia madre e arrivata una lettera di un avvocato che inpone entro 10 giorni di pagare se non lo fa ce il pignioramento forzato,ma la lettera non viene dal tribunale ma dall'avvocato lo puo fare??grazie ancora

  • ciro  - DECRETO INGIUNTIVO

    Egregio Avvocato-
    Sono ex appartenete alla Polizia di Stato ,sono stato riconosciuto vittima del dovere con diritto ad avere due assegni vitlaazi uno da 258 euro con decorrenza 2006,ed altro 1033,con decorrenza 1.1.2008-ù
    Il Decreto e stato registrato al Ministero dell'economia e delle Finanze in data 12.12.2013- Ho contattato l'Ufficio e mi hanno riferito che la mia pratica sarebbe stata evasa secondo l'ordine cronologico dell'arrivo dei decreti- Per cui il pagamento di detti vitalizi,non può avvenire prima della fine dell'anno.-
    Come posso fare, visto che ho un decreto delle somme da percepire-
    Posso fare un decreto ingiuntivo ?
    Oppure vi e una tempistica per il pagamento di detti assegni vitalizi-
    La ringrazio

    Ciro

  • Avv. Nicola Mancini  - re: chi mi puo dare alcuni informazioni?
    marco ha scritto:
    E' una semplice diffida a pagare, me la giri in posta privata e le saprò dire meglio.

    Saluti
  • Avv. Nicola Mancini  - re: DECRETO INGIUNTIVO
    ciro ha scritto:
    Buongiorno, se possiede un titolo può sicuramente agire nei confronti del Ministero mediante decreto ingiuntivo. Spesso le P.A. temporeggiano e non rispettano i tempi imposti.

    Mi inoltri i documenti via mail e approfondiremo la vicenda.

    Se intende procedere posso seguirla io, anticipando solo le spese vive.

    Mi faccia sapere.

    Saluti
  • dario  - sinistro con cid a mio favore 100x100 ma la mia as

    salve ho fatto un sinistro che ho pienamente ragione la contro parte mi ha firmato il cid ma lui e stato pagato io no come mi devo comportere

  • Avv. Nicola Mancini

    Mi fornisca tutti gli elementi e le farò avere il risarcimento danni.

    Senza alcuna spesa iniziale.

    Saluti.

  • walter

    Salve , io ho un'attività commerciale situata sotto ad un condominio di cui dovrei pagare il condominio >quello che ho fatto fino a poco tempo fa anche se nn usufruisco di nessun servizio a parte delle finte pulizie esterne .

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    walter ha scritto:
    Bene, quindi?
  • luca  - decreto ingiuntivo

    Buonasera e vi ringrazio in anticipo,devo restituire 33000 euro alla mia ex, le ho firmato ingenuamente un foglio dove mi impegnavo a restituirle tutto entro 3 mesi altrimenti allo scadere avrei pagato anche i vari interessi oltre la rivalutazione monetaria,dopo qualche mese, dato che non avevo ancora pagato,ricevo lettera del suo avvocato che mi invitava a pagare,altrimenti,decreto ingiuntivo!ho chiesto soldi a parenti e entro pochi mesi le restituirò tutto,ma oltre il capitale vogliono anche 1500 euro di interessi!! se io pago il debito ma ignoro gli interessi cosa mi accade? ci sarebbe comunque un'ingiunzione? prima con 33000 avrei rischiato un pignoramento alla casa, ma con 1500 di interessi cosa potrebbero mai farmi??? cordiali saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, guardi non credo che pur riottenendo tutto il capitale pretendano anche gli interessi; io direi che posso tentare io un approccio con il legale cercando di dissuaderlo ad agire forzatamente.

    Mi contatti via email o telefono e decideremo il da farsi.

    Saluti

  • SALVATORE  - CANCELLARSI

    CANCELLARSI DALLE NOTIFICHE CHE MI ARRIVANO

  • Avv. Nicola Mancini

    D'accordo

  • ANNA  - decreto ingiuntivo di € 584.00 + 271 spese di avvo

    Salve ho appena pagato a mezzo bonifico un decreto ingiuntivo di quasi 600 euro scaduto da 5 gg per spese condominiali . Ho inviato un fax allo studio dell'avvocato ( in quanto non ci sono altri modi di contattarlo telefonicamente sembrera' strano )x richiedere come pagare la somma esposta per le sue spettanze ma mi e' arrivato un fax dell'amministatore che coincide con quello dell'avvocato nel quale mi diceva che non spetta a me stabilire a cosa imputare quella somma di 600 euro che ho pagato con il bonifico lui hagia pagato l'avvocato per € 271.00 e pertanto la differenza la ritiene quale acconto sulla somma di 600 come da decreto ingiuntivo . Il problema che prima di 1 mese io non riesco a pagare le 271.00 e lui mi ha minacciato di pagare entro 5 gg altrimenti mi fa fare il pignoramento...come posso fare per evitare ulteriori spese??

  • Avv. Nicola Mancini

    Posso contattarlo io e spiegare che adesso si trova in momentanea difficoltà. Tra avvocati ci si intende.

    Mi faccia sapere e nel caso mi scriva in privato.

    Saluti

  • Fabrizio Crocco  - richiesta di aiuto

    Per motivi economici non ho pagato alcune rate di un finanziamento. E' arrivato un decreto ingiuntivo. Che fare? Posso contattare la controparte per rateizzare importo dovuto?
    Attualmente sono per 4 mesi in cassa integrazione posso far valere questa situazione per ottenere una dilazione e un piano di rientro?
    ringrazio infinitamente per l'attenzione. cordiali saluti

  • Antonella  - Decreto ingiuntivo quando arriva all'esecutivo

    Buon giorno, diversi decreti ingiuntivi hanno colpito un immobile che vorrei acquistare e per il quale è stato fatto un preliminare. Essendo l'ultimo decreto ingiuntivo dell'ottobre 2012 ed essendo trascorsi i 40; entro quanto tempo tali decreti possono diventare esecutivi? Spero di essermi espressa a sufficienza. Grazie

  • luca

    GRAZIE

  • Avv. Nicola Mancini  - re: richiesta di aiuto
    Fabrizio Crocco ha scritto:
    Buonasera, potrei contattare personalmente l'avvocato di controparte spiegandogli la sua situazione e cercando di concordare una dilazione del pagamento.

    Mi contatti privatamente se intende procedere.

    Cordiali saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    luca ha scritto:
    GRAZIE

    Si figuri non c'è di che

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo quando arriva all'esecutivo
    Antonella ha scritto:
    Buon giorno, diversi decreti ingiuntivi hanno colpito un immobile che vorrei acquistare e per il quale è stato fatto un preliminare. Essendo l'ultimo decreto ingiuntivo dell'ottobre 2012 ed essendo trascorsi i 40; entro quanto tempo tali decreti possono diventare esecutivi? Spero di essermi espressa a sufficienza. Grazie

    Diventano esecutivi dopo 40gg. dalla notifica. Cosa diversa è la messa in esecuzione degli stessi, che dipenderà dalla volontà del creditore.

    Se posso fare altro mi contatti privatamente.

    Saluti

  • Claudio  - Decreto ingiuntivo

    Salve Avvocato,
    ho affittato un appartamento di mia proprietá ad un comune a cui servivano degli immobili per delle famiglie bisognose e per un pó nessun problema. Da url che mese però il comune non paga ed io mi sono rivolto ad un legale il quale ha predisposto un ricorso per decreto ingiuntivo (non avendo io interesse a sfrattare il comune) che é stato emesso e notificato. Il decreto non è esecutivo e il mio avvocato mi ha detto che per procedere ad esecuzione dopo la notifica del precetto devo aspettare 120 giorni. È possibile? Perché? Oppure ci si può muovere diversamente? Grazie mille.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo
    Claudio ha scritto:
    Sicuramente nel decreto emesso ci saranno delle spese legali liquidate in favore del collega. In quelle spese legali sono comprese anche le risposte ai dubbi e alle domande che vengono in mente al cliente nel cuore della notte.
    Quindi ci può muovere in ben 3 modi: o i perché si chiedono al "mio avvocato". O si paga anche l'avvocato su internet. O si revoca il primo legale.

    Decida lei.

    Cordialmente.
  • Anonimo

    Ieri sera navigavo in rete per trovare risposta al quesito che le ho posto; ho trovato il suo sito e credevo che questo fosse un forum a domande "libere"! Sui dubbi nel cuore della notte evito di risponderle! La ringrazio ugualmente! Saluti!

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Ieri sera navigavo in rete per trovare risposta al quesito che le ho posto; ho trovato il suo sito e credevo che questo fosse un forum a domande "libere"! Sui dubbi nel cuore della notte evito di risponderle! La ringrazio ugualmente! Saluti!

    E la domanda resta: perché non si pongono al proprio avvocato le "domande "libere""???

  • lucia  - danni autovettura a seguito di noleggio

    Salve avvocato,
    avrei bisogno di un suo consiglio.Se a seguito di un noleggio auto mi viene riconsegnata l'autovettura danneggiata (danni pari ad € 1.250,00 circa)e il contratto di noleggio prevede che chi noleggia risponde dei danni cagionati nei limiti di € 1.000,00.posso fare un decreto ingiuntivo sulla base del verbale di riconsegna sottoscritto dalla cliente in cui risulta che l'auto riconsegnata era danneggiata e sulla base del preventivo del carrozziere di riparazione dei danni.Spero mi possa dare un consiglio.
    Grazie.
    Lucia.

  • sarah  - Decreto ingiuntivo con 1 giorno di ritardo

    Buona sera Avv.
    ho un grandissimo problema che riguarda un decreto ingiuntivo che in un primo momento non è stato notificato e portato presso la casa comunale del mio paese (giorno 2 Aprile). La raccomandata è stata spedita il 5 aprile con ricevuta firmata dall'amministratore e poi visto che era il periodo di pasqua e il comune era chiuso venerdi,sabato,dom,lun il decreto è stato ritirato il 10 Aprile e quindi gli avvocati hanno presentato ricorso il 16 maggio e non il 15. Solo dopo 1 anno il giudice dietro segnalazione dell'avvocato di controparte si è acorto dell'errore e ha fissato l'udienza per maggio. Si può fare qualcosa?Visto che la fattura a cui si riferisce è falsa in quanto lo stesso nell'anno 2011 non ha lavorato ma gli stessi lavori si riferiscono al 2009. Inoltre ci sono gli assegni come prova che il pagamento è stato effettuato.
    Grazie. Le lascio la ns e-mail :gioiosapool@tiscali.it

  • Avv. Nicola Mancini  - re: danni autovettura a seguito di noleggio
    lucia ha scritto:
    Buonasera, il danno deve essere stato riconosciuto dal cliente al momento della riconsegna dell'auto, non può evidenziarlo successivamente a meno che non abbia prova a supporto.

    In caso contrario, comunque non può richiedere ricorso per d.i., ma dovrebbe notificare alla controparte una citazione, previa diffida scritta.

    Se posso esserle d'aiuto in tal senso mi ricontatti via mail o telefonicamente.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo con 1 giorno di ritardo
    sarah ha scritto:
    Sbaglio o c'è già un avvocato? In tal caso, quello deputato E PAGATO per rispondere alle domande è lui non io.

    Cordialmente.
  • lucia  - sempre in merito ai danni di un auto a noleggio

    Ma scusi avvocato il verbale di riconsegna dellauto dove sono evidenziati i danni causati e che e' stato sottoscritto dalla cliente non costituisce riconoimento di debito idoneo per l'emissione di un decreto ingiuntivo?grazie e scusi.

  • Avv. Nicola Mancini

    Certo, se c'è il foglio di riconsegna firmato senz'altro.

    Saluti

  • Antonio  - Errata registrazione di opposizione a decreto ingi

    salve, ho ricevuto un ingiunzione di pagamento tramite decreto ingiuntivo , mi sono recato presso la sede del tribunale di provenienza con l'opposizione preparata da un avvocato per un valore di decreto ingiuntivo di 385 euro, il tribunale mi ha mandato presso gli uffici del giudice di pace . In questi uffici la mia richiesta di registrazione di opposizione è stata inserita come se fosse una nuova causa e non come richiesta di opposizione, adesso l'avvocato dopo essersi preso i 300 euro per istruire l'opposizione dice che non c'è niente da fare... è vero? cosa posso fare ? l'ufficio a cui mi sono rivolto mi ha fatto iscrivere a ruolo l'opposizione e anche se ho scritto nel modulo OPPOSIZIONE A DECRETO hanno istruito una nuova causa... grazie per l'attenzione

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Errata registrazione di opposizione a decreto
    Antonio ha scritto:
    Ha già pagato un avvocato per avere i suoi servigi legali che però ha sbrigato lei al posto suo..dovrebbe girare i suoi dubbi a lui.
    Oppure cambiare legale.

    Cordiali saluti
  • vincenzo

    Buongiorno sono un po disorientato in quello che mi sta accadendo, in quanto pochi giorni fa sono venuto a conoscenza che la Commissione Tributaria Provinciale di Benevento ha emesso la sentenza ( negativa ) nei confronti di mio padre e il problema nasce che il nostro avvocato nega che sia stata notificata la sentenza sia con E-Mail che con la Posta elettronica (PEC).
    Chiarisco meglio: mio fratello pochi giorni fa
    e venuto in possesso della sentenza ( non consegnataci dall'avvocato), dove si evince chiaramente che la notifica è stata effettuata con la posta elettronica ripostanto
    sul foglio anche il nominativo dell'avvocato e la relativa data di scadenza di un eventuale ricorso che scadeva il 10.12.2012.
    In un incontro con la stessa nega di aver ricevuto la notifica tramite posta elettronica.
    Gentilmente Vi chiedo come ci dobbiamo comportare in merito.
    Ringrazio e buon lavoro.

  • Avv. Nicola Mancini

    Signore, in presenza di altro legale io non posso assolutamente intervenire né mettere bocca.

    Mi spiace.

    Saluti

  • carlo  - parcella non ricnosciuta

    ho incaricato uno studio per seguire la mia pratica aspirante al riconoscimento della causa di servizio ed equo indennizzo , per un sinistro accadutomi in itinere. Dopo diversi mesi lo studio mi fa avere via e. mail la seconda ed inaspettata parcella per il servizio sino qui reso di 600 euro. Ricordo benissimo che questo pagamento doveva essere retribuito per le spese d’avanti alla commissione medica, cosa che io non ho ancora visto. I tempi e i modi erano stati da me chiesti a voce nel suo studio per non trovarmi in queste situazioni. L’avviso di pagamento e’ arrivato via E. mail con l’indicazione delle coordinate B. e la data del 25/2 come limite di pagamento. Alla persona ho risposto con la stessa e-mail chiedendo spiegazioni senza ottenere risposta, e non risponde nemmeno per telefono. Cosa mi consiglia di fare ? Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, se lo desidera posso interfacciarmi io con lo studio del Collega e raccogliere informazioni sulla pratica e sulla fattura inaspettata.

    Mi faccia sapere.

    Cordialmente.

  • Romeo Ingordino  - tempi di prescrizione

    un professionista mi aveva assistito per una CTP in un procedimento nel maggio 2010. Ora, a seguito di varie incomprensioni, mi cita con il suo Legale a saldre il dovuto ed intima il decreto ingiuntivo. Può ancora esercitare tale richiesta nonostante da più di 2 anni non avevo sue notizie?
    grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Ebbene si, ha 3 anni di tempo per farlo.
    Se ha intenzione di contestare la fattura possiamo farlo tranquillamente.

    Saluti

  • Anonimo  - Decreto ingiuntivo

    Non notificare

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo
    Anonimo ha scritto:
    Non notificare

    D'accordo.

  • Anonimo  - re:

    la mia intenzione e' chiudere con questo ufficio e saldare la parcella prima della data di scandenza. Vorrei chiudere del tutto, senza dare la possibilita' allo studio di farsi avanti con altre richieste.

  • carlo  - parcella inaspettata


    La mia intenzione e' di saldare il conto prima della scadenza, facendo in modo che pero' non possa in futuro avanzare altre richieste. Se mi puo' indicare come fare le sarei grato

  • Avv. Nicola Mancini  - re: parcella inaspettata
    carlo ha scritto:

    Se mi può indicare - casomai in privato - di cosa parliamo casomai posso aiutarla.

    Grazie
  • gianfranco  - parcella per divisione

    il mio ex avv. mi ha inviato una parcella per una divisione giudiziale che non mi sembra vada bene. Ci sono le stime del CTU e dei CTP e calcola il valore invece come indeterminabile poi si riferisce allo scaglione da € 50.001 a € 100.000. Ma deve considerare la mia quota che è 1/3 o l'intero?

  • gianfranco  - come sopra

    Buongiorno, scusi mi sono dimenticato di dirle che l'appartamento verrà venduto a seguito di proposta d'acquisto di € 110.000 (cifra inferiore alle varie perizie), quindi la mia quota sarà di € 36.666. La notula si riferisce allo scaglione da € 50.001 a € 100.000. Ma è giusto, deve andare sull'intero o sulla mia quota e quale valore si deve usare, le perizie o la cifra a cui sarà venduto? L'avv. dopo aver avuto la proposta d'acquisto mi ha fatto avere questa notula. Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: come sopra
    gianfranco ha scritto:
    Ma il suo avvocato cosa le ha detto?
  • gianfranco

    Che il valore era indeterminabile e che lo scaglione era da € 50.001 a € 100.000 ma ha usato x la fase di studio il valore medio + € 500, fase introduttiva valore medio + € 300 e fase istruttoria valore medio + € 600, mentre secondo me doveva usare i valori minimi.

  • m.fedy

    Buongiorno Avvocato,
    abito all'ultimo piano di un condominio e anni fà ho costruito un cucinino sul mio terrazzo a livello comunicante con il soggiorno.Ho realizzato la copertura del cucinino, alterando l'originaria forma del tetto, prolungando la copertura esistente del soggiorno stesso.Dopo qualche anno son state rifatte le tabelle millesimali, ed in esse vi è stato inserito anche il mio cucinino. La domanda che mi sorge è questa: se vi fossero dei danni e si dovesse intervenire sul tetto del cucinino, questa porzione di tetto che copre il cucinino devo ripararlo a mie spese oppure, posso chiedere il contributo ai condomini sottostanti? e se si,in che misura?

  • Claudia  - Spese per avvio D.I.

    Buonasera avvocato,
    avrei bisogno anche io di una Sua cortese risposta. Negli ultimi 2 anni non sono riuscita a pagare le spese condominiali. Circa 3 settimane fa mi è arrivato a casa il consuntivo delle spese condominiali dell'ultimo anno ed ho notato che c'era una voce di circa €. 500 per acconto spese per decreto ingiuntivo che non mi è mai stato notificato. Sono riuscita con molta fatica a farmi prestare dei soldi e in data 28 gennaio ho effettuato un bonifico che saldava tutto il pregresso. Sono andata alla riunione condominiale dove l'amministratore mi ha detto che dovevo pagare anche i soldi delle spese per l'avvio della pratica del D.I.. Io gli ho detto che secondo me non le dovevo pagare visto che non mi era mai stato comunicato da nessuno l'avvio della pratica per il D.I. e che avevo pagato tutto il pregresso senza mai ricevere comunicazioni di sollecito. Vorrei a tal proposito precisare che non ho mai ricevuto alcuna comunicazione né da parte dell'amministratore né da par...

  • Patrizia  - Decreto ingiuntivo e fallimento ditta

    buongiorno

    a novembre 2012 una ditta ha depositato il dectreto ingiundivo contro il condominio al quale a gennaio è stato notificato il decreto ingiuntivo, ma nel frattempo la ditta ha cessato l'attività.

    Il decreto ingiuntivo è ancora valido?
    grazie

  • albertini andrea  - Credito inps

    Buongiorno Avvocato, sono un lavoratore libero professionista. Il mio caso è un po' particolare e nello specifico è il seguente:
    Nel compilare il modulo F24 dell'anno 2009 relativo ai redditi 2008 ho erroneamente compilato la seconda rata con i dati della prima rata.
    Questo ha provocate che l'Agenzia delle Entrate mi contesti una detrazione di Irpef pagato a Novembre dell'anno precedente che non mi spettava ( e conseguentemente ne chiede la restituzione), daltra parte risulta che io verso all'INPS una quota di contributi obbligatori che non erano dovuti ( e il caso ha voluto che le cifre siano identiche).
    Segnalato il problema all'Ag. delle Entrate mi rispondono che dall'anno 2008 la gestione dell'Inps è separata dalle loro competenze e di conseguenza loro possono cancellare il debito solo se presento documentazione INPS di rinuncia al Credito.
    Chiamo l'INps ma mi sento rispondere che non è possibile rinunciare al credito.
    Ora le chiedo gentilmente se Lei è a conoscenza di questa im...

  • andrea  - scadenza termini per appello

    Salve avvocato, le volevo chiedere in una causa di opposizione a decreto ingiuntivo istaurata nel 95 e che si è conclusa con sentenza pubblicata il 2 marzo 2012 ho etto che il termine per proporre appello è di un anno quindi mi va a scadere il marzo 2013 oppure vi devo aggiungere anche i 46 giorni della sospensione?Spero che possa rispondermi.
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Credito inps
    albertini andrea ha scritto:
    Il costo della consulenza è di € 49 + CPA 4% per un totale di € 51.

    Mi contatti in privato per ricevere i dettagli per il versamento.

    Grazie per la sua fiducia.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini
  • Avv. Nicola Mancini  - re: scadenza termini per appello
    andrea ha scritto:
    Il costo della consulenza è di € 49 + CPA 4% per un totale di € 51.

    Mi contatti in privato per ricevere i dettagli per il versamento.

    Grazie per la sua fiducia.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo e fallimento ditta
    Patrizia ha scritto:
    Il costo della consulenza è di € 49 + CPA 4% per un totale di € 51.

    Mi contatti in privato per ricevere i dettagli per il versamento.

    Grazie per la sua fiducia.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini
  • andrea  - sono all'estero

    mi trovo all'estero e rientro fra 5 mesi in italia. nella casella postale della mia abitazione sono state recapitate 2 notifiche. una multa e una di decreto ingiuntivo. non mi e' possibile ritirarle cosa posso fare? grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: sono all'estero
    andrea ha scritto:
    mi trovo all'estero e rientro fra 5 mesi in italia. nella casella postale della mia abitazione sono state recapitate 2 notifiche. una multa e una di decreto ingiuntivo. non mi e' possibile ritirarle cosa posso fare? grazie

    Se mi da' le chiavi posso andarci io... che ne dice?

    Come fa a sapere che le sono state recapitate?

    Le notifiche si hanno comunque per perfezionate.

    Saluti.

  • Roberto  - Ingiunzione di pagamento

    Salve, vorrei chiederle e normale ricevere un ingiunzione di pagamento per fatture del 2010 ad oggi che siamo nel 2013?

    Grazie per la sua disponibilita in anticipo

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Ingiunzione di pagamento
    Roberto ha scritto:
    Salve, vorrei chiederle e normale ricevere un ingiunzione di pagamento per fatture del 2010 ad oggi che siamo nel 2013?

    Grazie per la sua disponibilita in anticipo

    Se non si è pagato è normale, si hanno dai 3 ai 5 anni per richiederle, dipende dal tipo di prestazione.
    Se ritiene che non siano dovuti, è possibile fare opposizione.

    Saluti

  • MARCO  - avori fatti male e merce pagata e non consegnata

    buongiorno avvocato,
    le scrivo perche' sono in una situazione complicata. ho commissionato i lavori di ristrurrazione ad un impresa che mi non mi ha fatto i lavori a regola d'arte, allora io gli ho contestato i lavori e gli ho detto di fermarsi li e che gli avrei pagato il lavoro fino a quel punto e per i lavori fatti male ci saremmo messi d accordo in base anche a quello che l'altra immpresa mi avrebbe chiesto. non ne ha voltuo sapere, anzi mi chiede 2000 euro in piu rispetto al preventivo inziale, in piu' non vuole ridarmi le chiavi di casa, in piu' con questo signore avevo un altro contratto per la fornitura degli infissi e porta blindata di cui ho gia' pagato 4000 euro e che ancora non mi ha consegnato nonstante ho regolare fattura da lui emessa e regolare bonifico emesso per il pagamento , infine non vuole conseganrmi neanche le piastrelle regolarmente pagate con un altra fattura. Cosa posso difendermi da questo delinquente per recuperare i soldi nel piu breve tempo possibile...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: avori fatti male e merce pagata e non consegna
    MARCO ha scritto:
    Buonasera sig. Marco, certo che può e deve tutelarsi dal modo di fare di un soggetto del genere.
    Le vicende sono diverse, quindi io direi di cominciare con una diffida scritta nella quale domandiamo singolarmente quello che le è dovuto contestando anche i lavori e la consegna merce. In pratica un riepilogo delle varie scorrettezze attuate. Dopodiché, in caso di riscontro negativo, procederemo per vie legali.

    Mi contatti via mail in privato o anche telefonicamente e ci accorderemo su come proseguire.

    Nel frattempo la ringrazio e la saluto cordialmente.

    Avv. Nicola Mancini
  • flora  - aiuto per favore

    appena poco fa mi è arrivata la lettera di un avvocato che mi diffida a pagare in 10 giorni tutto il mio debito che devo dare all amministratore ..... ora dico se io all amministratore ho spiegato piu volte di potermi aspettare xkè ho dei problemi economici ,3 bambini , mutuo ecc ecc .... fatto sta che ho sempre pagato ma da quando c è crisi non riesco piu a pagare ben 370 euro ogni 3 mesi somma che per me è enorme per favore ditemi se posso fare qualcosa cordiali saluti grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: aiuto per favore
    flora ha scritto:
    Buongiorno signora, posso tentare di spiegare io la situazione al collega cercando di concordare un rientro graduale in base alle sue esigenze.

    Mi contatti in privato per stabilire i dettagli.

    Saluti.
  • flora  - risolto

    grazie mille per la risposta , molto gentile , fortunatamente ho parlato con amministratrice e mi sono venuti incontro pagherò 100 euro al mese cosi finisce tutto .... ora mi sento molto piu sollevata , grazie per la sua disponibilità cordiali saluti

  • elisa

    buonasera,sono un giovane avvocato e mi trovo a dover risolvere una questione piuttosto complessa. con Con sentenza 2009,resa dal Tribunale di x nel giudizio instaurato da Telecom contro x ricorrente , il Giudice accoglieva la spiegata opposizione disponendo la compensazione delle spese di lite;Ora La ricorrente ha provveduto al pagamento della tassa di registrazione della prefata sentenza E VA creditrice nei confronti della Telecom Italia SPA,della somma di € 93.60 a titolo di restituzione del 50% di quanto versato.
    A nulla è valsa la richiesta di pagamento inoltrata alla debitrice, da ultimo tramite formale diffida ad adempiere con raccomandata.
    poiché il credito vantato è certo, liquido ed esigibile ,PRESENTO DECRETO INGIUNTIVO AVVERSO LA TELECOM MA QUALE è IL FORO COMPETENTE? spero tanto che lei mi risponda grazie in anticipo

  • Manaus  - Decreto ingiuntivo

    Gentile Avvocato
    le espongo brevemente il mio caso.
    Vantando crediti con un'azienda per cui ho lavorato nel 2012 mi sono rivolta presso un avvocato che ha seguito questa prassi.
    1- Lettera informale di sollecito (senza risposta)
    2- Decreto ingiuntivo di pagamento presso il tribunale, accolto dal giudice e notificato presso l'azienda.
    Mancano quindici giorni alla scadenza dei 40 ma non l'azienda non ha ancora preso nessun contatto con lo studio legale ne' con me.
    La domanda: se non dovessero pagare entro i 40 giorni cosa accadrebbe?
    L'azienda puo' permettersi di non pagare? Conviene a loro?
    Sono preoccupata in quanto le spese legali da me anticipate sono state abbastanza onerose e non vorrei continuare a sborsare senza certezza di non ricevere quello che mi spetta.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo
    Manaus ha scritto:
    Le spese legali da lei anticipate abbastanza onerose, servono proprio per ottenere delle risposte a queste domande dal suo avvocato. Quindi, può esporlo a lui il suo caso che sicuramente lo conoscerà.

    Grazie
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    elisa ha scritto:
    ovvio quello della ricorrente
  • elisa

    grazie.
    devo esperire prima tentativo di conciliazione?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    elisa ha scritto:
    Poi le dividiamo le spese legali?
  • Mimmo 69

    Buongiorno Avvocato,
    circa un mese fa mi sono rivolto al mio avvocato per chiedere l'emissione di decreto ingiuntivo a seguito di tre canoni di locazioni non pagati. La società conduttrice dell'immobile nel frattempo mi ha inviato lettera di disdetta del contratto abbandonando di fatto l'immobile. Ad oggi non c'e' traccia del decreto richiesto con la provvisoria esecuzione. Siamo ancora nei tempi di normale attesa o il mio avv. ha sbagliato qualcosa?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Mimmo 69 ha scritto:

    Be' se pure ha sbagliato qualcosa è lui che lo sa, lo chieda a lui.
  • daniele  - info

    Salve avvocato,
    Sto facendo fare un decreto ingiuntivo alla mia ex azienda x manacato pagamento di stipendi, loro non hanno beni intestati alla ditta dove lavoravo, e il conto lo svuotano..i loro verranno bloccati e che armi ho io?

  • mario  - decreto ingiuntivo

    Buonasera avvocato,
    mi è stato notificato un decreto ingiuntivo emesso dal giudice di pace per il pagamento di una fattura, ho parlato con il titolare della ditta "creditrice" il quale mi ha garantito che annullava tutto, la mia domanda è: DEVO CHIEDERE QUALCHE DOCUMENTO PARTICOLARE CHE ATTESTI CHE QUESTO SIGNORE NON HA PIù NULLA DA PRETENDERE O DEVO CREDERE SOLO ALLA PAROLA NON è CHE TRASCORSI I 40 GG MI TROVO IN QUALCHE BRUTTA SITUAZIONE CONVINTO CHE SIA TUTTO RISOLTO? GRAZIE MARIO

  • Ciro  - ritardo pagamento vitalizi

    Egregio Avvocato-
    Sono ex appartenete alla Polizia-Il Ministero mi ha riconosciuto vittima del dovere con diritto a percepire alcuni vitalizi con decorrenza dal 2006- e 2008-
    Il Ministero dell'Economia mi ha riferito che mi pagheranno quando arriva il mio turno
    Poichè il decreto che attesta e titolo liquido ed esigibile-
    Se faccio una diffida con la messa in mora, dalla data del ricevimento di detto atto,trascorsi i 30 giorni, per avere il dovuto- Ho diritto a chiedere gli interessi legali sulla somma degli arretrati ?
    La ringrazio

  • Avv. Nicola Mancini  - re: info
    daniele ha scritto:
    Un'ottima arma sicuramente, il suo avvocato!
  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo
    mario ha scritto:
    Buonasera, sicuramente non deve fidarsi delle parole e deve comunque opporre il decreto, il quale acquisterebbe efficacia esecutiva con tutte le conseguenze del caso.
    Se aveva intenzione di annullare tutto non le avrebbe notificato l'atto.

    Me lo inoltri in privato e stabiliremo le modalità per opporlo.

    Saluti e grazie per la sua fiducia.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: ritardo pagamento vitalizi
    Ciro ha scritto:
    Certo, gli interessi legali sono sempre spettanti dal giorno del pagamento.

    Saluti.
  • Anonimo  - re: re: ritardo pagamento vitalizi
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Ciro ha scritto:
    Certo, gli interessi legali sono sempre spettanti dal giorno del pagamento.

    Saluti.


    Ma gli interessi legali da quando decorrono ?
    dalla data dell'emissione del decreto che stabilisce i pagamenti ? Oppure dalla data della diffida e messa in mora ?
  • Manaus  - re: re: Decreto ingiuntivo
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Manaus ha scritto:
    Le spese legali da lei anticipate abbastanza onerose, servono proprio per ottenere delle risposte a queste domande dal suo avvocato. Quindi, può esporlo a lui il suo caso che sicuramente lo conoscerà.

    Grazie

    Grazie per la risposta. C'era sempre tempo per cambiare Avvocato. Buon lavoro
  • Andrea  - Decreto Ingiuntivo

    Egregio avvocato,
    Sto per vendere un appartamento di cui sono proprietario, ma mio padre che non vuole la vendita, minaccia di farmi un decreto ingiuntivo visto che l'appartamento è stato acquistato con i suoi soldi.
    Le chiedo quindi se può farlo e se lo fa ed io lo contesto posso comunque continuare la vendita dell'immobile.
    Grazie anticipate per la risposta.

  • Avv. Nicola Mancini

    Se il proprietario è lei può fare qualsiasi cosa, il fatto dei soldi non conta nulla.
    Proceda pure.

    Saluti

  • Andrea  - Decreto Ingiuntivo

    Grazie mille per la tempestiva risposta.
    Le chiedo però ancora una cosa:
    Visto i rapporti ormai logori con mio padre (non ci parliamo più) può comunque farmi un decreto ingiuntivo per farsi ridare i soldi con cui mi ha comprato l'appartamento?
    Grazie infinite.

  • Avv. Nicola Mancini

    Non perché non è propriamente un credito che legittimi tale azione.

    In ogni caso, se dovesse pervenirle qualcosa non esiti a ricontattarmi.

    Saluti

  • Michele  - Ingiustizia

    Egregio Avvocato,
    Mi e' appena arrivata una raccomandata A/R da parte di un avvocato dove mi sollecita a nome di un elettricista,contatatto dalla ditta di costruzione per esegure lavori nella casa che poi ho comprato dalla ditta suddetta, e registrato la compravendita con atto notarile. Detto questo, a quanto pare la ditta non ha pagato i lavori dell'elettricista, e ed e' stata apposta una ipoteca giudiziale sulla casa attualmente di mia proprieta' ,derivante da decreto ingiuntivo contro la ditta costruttice. Detto questo, la lettera mi incita al pagamento del debito di circa 8000€ della ditta( con cui io ho gia' saldato tutti i conti, registrati nell'atto notarile) entro 7 giorni per evitare il pignoramento dell'immobile e successiva vendita. Tutto cio' mi sembra non giusto, dato che il pagamento completo dell'immobile risulta nell'atto di compravendita sottoscrito dal notaio e dalle due parti ( me e proprietario ditta costruttice). Devo garantire per il pagamento da parte della d...

  • Michele

    Concludo perche' mi sono accorto che e' stato tagliata l'ultima parte. Dicevo, devo garantire personalmente per il pagamento ai lavoratori incaricati dalla ditta con la quale ho stipulato la compravendita? Non e' ingiusto questo? Come
    Posso muovermi? Grazie anticipatamente.

  • Avv. Nicola Mancini

    Non spetta sicuramente a lei il saldo dei lavori commissionati dalla ditta.
    Innanzitutto mi scriva in privato o mi contatti telefonicamente in modo da poter avere il quadro completo della vicenda e rispondere al legale.

    Aspetto sue notizie.

    A presto e grazie.

    Avv. Nicola Mancini

  • Luca

    Buonasera a novembre mi è stato fatto un decreto ingiuntivo da parte di uno studi legale di roma, pre delle spese legali non saldate, per probemi finanziari avevo dato degli acconti, entro i 40 di scadenza del decreto ho saldato tutto, dovrei la richiesta per un finanziamento volevo sapere se questo decreto mi crea problemi sebbene si tratti di spese legali, facendomi risultare un cattivo pagatore, grazie buonasera

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Luca ha scritto:
    Assolutamente no nessun problema. Un privato non può mica segnalarla in centrale rischi.

    Saluti
  • Angela  - costi per attore

    Buongiorno, mio padre vanta crediti inesigibili per oltre 100.000 euro nei confronti di una persona che, a parere dell'avvocato cui mio padre s'è rivolto, "vive d'espedienti e non ha intestato nemmeno un calzino". Ora, questo stesso avvocato ha convinto mio padre (che pure aveva in mano diverse cambiali non bollate) a procedere nei confronti di questa persona tramite decreto ingiuntivo. A distanza di mesi c'è stato recapitato un avviso di liquidazione dell'imposta e irrogazione delle sanzioni relativo all'atto di riconoscimento del debito di quasi 2000 euro e da un controllo presso l'Agenzia dell'Entrate mio padre risulta dover versare altri 9000 euro di spese per la registrazione del decreto ingiuntivo stesso. Tutte queste spese sarebbero state di competenza del debitore se avesse pagato?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: costi per attore
    Angela ha scritto:
    L'avvocato così convincente cosa dice a riguardo?
  • Angela  - costi per attore

    Casca dalle nuvole e chiede gli sia pagata la seconda parte della parcella altrimenti non ci dà in mano il decreto ingiuntivo ormai scaduto e mai recapitato al debitore. Mi rivolgo all'Ordine degli avvocati?

  • paolo  - informazione

    Buongiorno avv. Mancini vorrei sapere un informazione da lei se è possibile: Quando un legale ti da 180€ ,dicendo che queste sono i soldi da pagare di imposte da poter depositare in canceleria,i fogli della causa vinta cosi oteniamo il rimborso...!!!!!! Eco questi soldi gli deve pagare il cliente o il avv anche xk queste dopo gli verano rimborsati a lui come spese processuale ...??? grazie

  • Luca

    grazie mille per la risposta

  • Maria  - presunte irregolarità condominiali

    Buonasera Avv. Mancini mi trovo in una situazione molto delicata sono proprietaria di un appartamento che voglio vendere perchè per motivi di lavoro mi devo trasferire in altra località ciò purtroppo è molto difficile, le agenzie contattate mi hanno detto a chiare lettere che il condominio ha dei problemi e quindi l'appartamento non è facilmente commerciabile......ciò mi ha portato a fare delle ricerche purtroppo ciò che sta venendo alla luce del sole non è per niente bello.....addirittura il condominio ha due codici fiscali richiesti da due amministratori in pratica questo non sarebbe possibile.....La mia correttezza e onestà mi impone di fare chiarezza.....La prego di consigliarmi sul come procedere. Grazie Avvocato.

  • rita  - spese condominiali

    buongiorno,
    io e mio marito siamo due inquilini.
    lui lavora ma io sono disoccupata;
    siamo in affitto da circa un anno e mezzo, e il canone lo abbiamo sempre pagato regolarmente nonostante le mille difficoltà econimiche.
    una settimana fa il 9 marzo) il ns proprietario di casa ci porta le spese condominiali ( non abbiamo un amministratore, palazzo di 5 fam di cui solo due affittuari).
    il problema è che ci presenta quelle relative a tt l'anno 2013 divise da loro in tre rate ( la prima già scaduta l'1 marzo) ma in coda quelle relative all'anno precedente, il quale dice di non avercele date prime perché non avevano fatto i conteggi fino a qualche gg fa.
    ora io mi chiedo, passi per quelle di qst anno, ma può davvero pretendere 1000 € ( 700 x il 2012 e la prima rata del 2013 già scaduta x colpa sua) così tutto di un botto? io gli ho spiegato che non è stato corretto e che quei soldi purtroppo non li ho, e nonsirena li avrei avuto avrei provveduto al pagamento, ma lui li vuole... può farl...

  • max  - basta notifiche

    una volta ho chiesto una cosa e tutti giorni mi arrivano notifiche cosa devo fare per non farmi arrivare notifiche! grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: basta notifiche
    max ha scritto:
    Chiedo anch'io una cosa, ma che cazzo significa????
  • Avv. Nicola Mancini  - re: spese condominiali
    rita ha scritto:
    Se non li ha signora non li paghi, l'amministratore capirà che non deve fare più sbagli del genere. Se le arriva qualcosa mi ricontatti.

    Saluti
  • sami  - opposizione a decreto ingiuntivo

    Buonasera avvocato, dopo l'opposizione presentata da controparte, alla mia azienda è stato revocato un decreto ingiuntivo, sulla base del quale avevamo fatto un pignoramento presso terzi.
    Controparte mi ha chiamato dicendo di far presentare al mio avvocato una rinuncia al pignoramento, perchè la banca non gli sblocca i soldi ed il mio avvocato ha detto che provvederà.
    Le chiedo se è corretto che il mio legale rinunci al pignoramento o sta facendo un favore a loro.
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: opposizione a decreto ingiuntivo
    sami ha scritto:
    Già il fatto che controparte contatti lei e non il suo avvocato tramite il loro legale è qualcosa di anomalo. Per il resto, c'è già un collega quindi non posso pronunciarmi.
    Revochi il mandato e vedremo come ottenere i soldi dalla banca.

    Saluti.
  • Anonimo

    grazie mille avvocato

  • Alessandra Fioravanti  - Informazione

    Buongiorno

    avrei bisogno della seguente informazione:
    il vecchio proprietario che mi ha venduto l'appartamento non ha saldato le spese di condominio straordinarie per il rifacimento delle grondaie (spesa deliberata con riunione). ora l'amministratore, passato un anno dal mancato pagamento, chiede a me di pagare entro fine mese.
    mi è stato detto dall'ammnistratore che io devo pagare e poi fare decreto ingiuntivo per rievere i soldi dal vecchio proprietario
    ma l'amministratore e quindi il condominio, non può fare un decreto ingiuntivo nei confronti del vecchio proprietario?
    posso eventualmente rateizzare i soldi che mi sono stati chiesti? posso inoltrare decreto solamente dopo aver pagato oppure prima?

    grazie della cortese risposta

    Alessandra Fioravanti

  • Avv. Nicola Mancini

    Sono 3 le informazioni in verità.. Comunque:

    1) No perchè i soldi deve pagarli chi occupa l'immobile, era lei che prima di acquistare doveva accertarsi di eventuali pendenze.

    2) Dipende dall'amministratore la rateizzazione, non da me.

    3) Il decreto solo dopo pagato, prima può inoltrare un sollecito scritto sperando che il vecchio proprietario che fino a quando ci ha abitato non ha pagato, decida di pagare quando ci abita lei.

    Saluti.

  • Miki

    Grazie avvocato,ma siamo tropo lontani.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Miki ha scritto:
    Grazie avvocato,ma siamo tropo lontani.

    ALLORA LE DOMANDE LE FACCIA A CHI LE E' VICINO!!!

  • sami

    grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    sami ha scritto:
    grazie

    prego

  • marco  - non vorrei piu ricevere notifiche

    non vorrei piu ricevere notifiche grazie mille per il supporto !

  • Avv. Nicola Mancini  - re: non vorrei piu ricevere notifiche
    marco ha scritto:
    Ma prego si figuri!
  • Anonimo

    no notifiche

  • Luigi  - Causa vinta contro inquilino moroso ma questo ha p

    Avv. Mancini salve!
    Abbiamo vinto la causa (e vorrei vedere...) contro un inquilino che non ci ha pagato affitto per due anni. Ora il tipo è in un appartamento a canone agevolato del comune, ha un reddito moglie e figlia e un'auto. E' però pieno di prestiti e debiti. Quali chances ci sono di riavere la cifra dovuta?
    Grazie

    Luigi

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    no notifiche

    OK!

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Causa vinta contro inquilino moroso ma questo
    Luigi ha scritto:
    C'è un avvocato presumo con cui ha vinto la causa..?
  • Stefano  - mancato pagamento Fattura

    Buongiorno Avvocato ,
    sono un consulente informatico , purtroppo il mio penultimo cliente non mi ha ancora saldato l'ultima fattura (ottobre 2012 4000euro), perchè dice che l'agenzia delle entrate gli ha bloccato i conti correnti per problemi fiscali.
    Cosa posso fare per farmi pagare questa fattura oltre all'iva che ho dovuto versare?

    Grazie x l'aiuto

  • Avv. Nicola Mancini  - re: mancato pagamento Fattura
    Stefano ha scritto:
    Potrebbe bloccarglieli anche lei i conti corrente essendo un creditore, quindi se vuole posso curarle io la fase di recupero depositando ricorso per decreto ingiuntivo in modo da costituirci titolo di credito esecutivo.
    Mi contatti privatamente e discuteremo dei dettagli.

    Saluti.
  • tiziana  - Notula avvocati

    Buonasera Avvocato scusi il disturbo, le avevo già scritto il 13.01 u.s. per una notula di due avvocati, abbastanza esosa anche perchè avevano revocato il mandato, ho chiesto un tentativo di conciliazione all'Ordine ma come avevo previsto non è andato a buon fine ed è stato messo a verbale di fare decreto ingiuntivo. Ora le sue colleghe sanno che ho chiesto un mutuo (oltre a quello che ho già), per acquistare 2/3 di un appartamento e definire un'ulteriore causa che seguono per mio padre oltre alle spese per il notaio, le tasse 2° casa, il CTU e il CTP e ovviamente la causa di divisione che mio padre non può pagare e della quale hanno chiesto un'ulteriore cifra esagerata. Siccome anche mia sorella è insieme nella causa e non lavora, ha avuto paura dell'ingiunzione (che sarebbe ricaduta sullo stipendio del marito) e mi ha convinto a firmare una rateizzazione del debito con effetto di riconoscimento dello stesso. Posso fare causa a queste avvocatesse che invece di pensare al cliente pe...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Notula avvocati
    tiziana ha scritto:
    Se vi sono delle responsabilità professionali è sempre possibile farle valere in giudizio, ma per verificarne i presupposti bisognerebbe conoscere l'intero giudizio nei minimi particolari.

    Saluti.
  • Ciro  - EVENTUALE DECRETO INGIUNTIVO

    Egregio Avv.
    Sono un'ex appartenete alla Polizia di Stato,concedatosi nel 2002-
    Nel 2011,a seguito di un procedimento disciplinare sono stato destitutio con data retroattiva al 1992-
    Il Ministero nel provvedimento di pensione stabilisce che per il periodo marzo 1992 marzo 1996,la pesnione non deve essere concessa in quanto ha percepito l'assegno alimentare-
    Poichè dalla documentazione contabile in mio possesso rilasciatami dall'amministrazione di appartenenza risulta chiaramente che le somme a titolo di assegno alimentare per il periodo marzo 1992 -marzo 1996, sia lungamente inferiore alla pesnione spettante.-
    Per cui le chiedo alla luce di quanto sopra si può richiedere un decreto ingiuntivo ?
    A quale

  • Ciro  - cessione del credito


    Nel 2001- sono stato segnalato dalla BNL alla centrale rischi della banca d'Italia-
    trovandomi in difficoltà non ho potuto onorare il debito- Nel 2005 ,il credito e stato ceduto ad una società che ha mantenuto l'iscrizione alla centrale rischi
    La banca dal 2001,non ha fatto alcuna azione giudiziaria nei miei confronti, ed essendo passati 10 anni il credito e anche prescritto.-
    Per cui cortesemente le vorrei chiedere la cessione del credito interrompe la prescrizione ?
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: cessione del credito
    Ciro ha scritto:

    Se le è stata comunicata la cessione interrompe la prescrizione, così come qualsiasi altra richiesta formulata per iscritto.

    Se ha necessità di assistenza non esiti a ricontattarmi.

    Saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: cessione del credito
    Ciro ha scritto:

    Se le è stata comunicata la cessione interrompe la prescrizione, così come qualsiasi altra richiesta formulata per iscritto.

    Se ha necessità di assistenza non esiti a ricontattarmi.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: EVENTUALE DECRETO INGIUNTIVO
    Ciro ha scritto:
    Risposto in privato.

    Grazie.

    NM
  • Fabrizio

    Salve,
    sono un ex titolare di una ditta individuale. Ho fatto dei lavori ad un mio cliente. Lavori completati al 90% circa. Chiedo integrazione economica in quanto sono stati fatti dei lavori aggiuntivi. Il cliente non risponde....mando una racc. a/r dove ribadisco la sistuazione......nessuna risposta....nel frattempo data la crisi e la mancanza di lavoro ed entrate sono costretto a chiudere la ditta. Cosa posso fare x farmi pagare dal cliente? Inoltre ha trattenuto la mia attrezzatura da lavoro.....
    Grazie Fabrizio

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Fabrizio ha scritto:
    Il suo cliente comunque è tenuto al pagamento e al rilascio dell'attrezzatura. Proviamo a sollecitarlo mio tramite (di solito con un legale la situazione si sblocca), dopodiché partiremo con azione legali.

    Mi contatti privatamente o via telefono e le spiegherò il da farsi.

    Saluti.

  • Denis  - Ingiunzione pagamento Svizzera

    Buongiorno,
    vorrei chiedere un'informazione.
    La mia società ha fatto una fornitura/montaggio di materiale di edilizia in Svizzera ed il cliente ha pagato solo la caparra.
    Ora a lavoro finito non ci vuole pagare l'ultima fattura.

    Fra il cliente finale e la nostra ditta c'è anche una società cha ha sempre fatto da tramite.

    Esiste quindi qualche accordo bilaterale Italia-Svizzera per poter procedere con un eventuale ingiunzione di pagamento ?
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera,
    è possibile richiedere l'emissione di decreto ingiuntivo direttamente alla ditta committente dei lavori.

    Posso seguire io la pratica personalmente.

    Saluti.


  • carlo  - revoca mandato non valevole

    uno studio proffessionale (non avvocato) seguono i casi contro la pubblica amministraziione... non ha accettato la revoca del mandato del mandato in quanto la raccomandata anche se ritirata (in ritardo di quasi un mese) non vi era indicato il mittetente; inoltre la revoca anche se firmata da me non era corredata da una fotocapia di documento di indentita' ... Nel frattempo l'ufficio ha continuato il suo lavoro nei miei interessi, e alla data di oggi si ripresenta un altro conto. Nella parte finale la minaccia di un' ingiunzione di pagamento.

  • dario  - decreto ingiuntivo contro un consorzio. tribunale

    gent.mo avvocato, per la richiesta di un decr. ing.contro un consorzio,per attività di docenza, è competente il tribunale del lavoro o il giudice di pace del luogo in cui si è svolta l'attività? atteso che si tratto di € 400,00?grazie davvero

  • Avv. Nicola Mancini  - re: revoca mandato non valevole
    carlo ha scritto:
    Sono solo scuse pretestuose per continuare a fatturarle le prestazioni professionali. Non paghi nulla dal giorno del ritiro della raccomandata, e se dovesse pervenirle qualche richiesta me la giri che sistemerò io la cosa.

    La ringrazio per la sua fiducia e invio

    cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini
  • Avv. Nicola Mancini  - re: decreto ingiuntivo contro un consorzio. tribun
    dario ha scritto:
    Lei ha già un avvocato?
  • dario  - decreto ingiuntivo contro consorzio. per docenze d

    gent.mo avvocato sono un praticante avvocato. non riesco trovare una risposta a questo quesito. si del pagamento tratta di una docenza di formazione fatta per un consorzio. la ringrazio sin d'ora per il suo tempo dedicatomi.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    dario ha scritto:
    Un quesito veramente arduo devo dirlo.... tribunale del lavoro! Ma il suo dominus invece???? che ne pensa??
  • Anonimo

    Buonasera,
    dovrei dar luogo a un ricorso per decreto ingiuntivo nei confronti di un cliente che non ha provveduto al pagamento delle prestazioni ottenute da parte di un centro odontoiatrico. Ho come documentazione la cartella clinica da cui si evince tutta la descrizione dell'operato da parte del centro, nonchè il corrispettivo e le modalità di pagamento con la dichiarazione del cliente di essere soddisfatto delle prestazioni ottenute il tutto da lui firmato. Volevo chiederle gentilmente se è sufficiente come prova per il ricorso e se occorre il parere di congruità sulla parcella professionale da parte della Commissione. La ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, per ottenere decreto ingiuntivo è necessaria la fattura intestata al cliente con l'importo della prestazione eseguita.
    Eventuale altra documentazione a corredo servirà a fornire prova della pretesa creditoria.

    Posso occuparmi io dell'intera questione senza costi a carico del centro, soltanto con anticipo delle spese vive.
    Mi faccia sapere se intende procedere.

    In attesa, porgo cordiali saluti.

  • crocifisso  - Pagamento ingiusto da parte dell'enel energia

    Buongiorno avvocato vorrei alcuni consigli ,
    Nel 2009 affitto un appartamento e vado ad attivare il contatore enel ,le bollette che arrivano hanno un importo di circa 40 60 euro ,la stessa cosa nel 2010 ,decido di comprare un condizionatore ,e la variazione delle bollette e di 80 90 euro ,nel 2011 la stessa cosa ,nel 2012
    da gennaio ad agosto le bollette erano nella norma ,ma a settembre mi tel.e mi dicono che devono cambiare il contatore elettrico ,perche non gli arriva la lettura ,allora i tecnici sono venuti hanno messo la sondina nel contatore, che caricano kw anche quelli che non si vedono ,io non essendo un tecnico , comunque .Dopo 5 giorni mi arriva un conguaglio di 1.833 euro e mi dicono che io abbia consumato 7500 kw.Ma scusate questo ente mi fa una rapina ,non mi ha dato la possibilita di scegliere ,di fare economia ,io che mi ero prefissato una somma da uscire durante il mese ,ed avere un equilibrio sulla mia famiglia ,no loro vogliono i soldi e basta ,cosa devo fare.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Pagamento ingiusto da parte dell'enel energia
    crocifisso ha scritto:
    Buongiorno, sono importi che vanno sicuramente contestati poiché attuati con una procedura non affatto trasparente e poco lecita.
    Mi contatti in provato se desidera farsi seguire legalmente.

    Saluti.
  • mimmo  - decreto ingiuntivo

    nel giugno del 1998 ho subito un decreto ing

    iuntivo nel 2012 mi è arrivata una lettera da parte della mia azienda che mi tratteneva un 5° dello stipendio per questo decreto ingiuntivo .Chiedo se a distanza di 12 anni nn era andato in prescrizione a me dopo nn era arrivata nessuna comunicazione in merito

  • Avv. Nicola Mancini

    Se non ha ricevuto atti interruttivi della prescrizione il credito è prescritto.
    Dovrei dare uno sguardo al decreto e ripercorrere la storia di questo credito.

    Può spedirmi la documentazione via mail o fax se desidera.

    Saluti.

  • marco  - precetto

    Buongiorno avvocato,in mattinata ho ricevuto un atto di precetto da parte di un fornitore del 2011.e possibile un precetto sends aver ricevuto alcun avviso prima?? Grazie

  • Ciro  - DECRETO INGIUNTIVO-

    Egregio Avvocato
    Sono ex dipendente pubblico- Nel 1992-sono stato sospeso per 5 anni dall'impiego -nel 1997 sono stato riammesso al lavoro- e nel 2007 sono stato licenziato con data retroattiva al 1992- Il decreto npensionistico stabilisce che ho diritto alla pensione dal 1992, ma per il periodo 1992 al 1997,non deve essere concessa in quanto e stato percepito l'assegno alimentare-
    Poichè dalla documentazione datami dal Ministero ,risulta che la pensione spettante per il citato periodo e di gra lunga superiore all'assegno alimentare percepito--
    Per cui la domanda che Le pongo egregio Avvocato-- Per avere la differenza posso fare un decreto ingiuntivo ? visto che dalla documntazione e palese che mi e stato concesso di meno di quanto spettasse- Oppure devo fare un ricorso alla Corte dei Conti-
    La ringrazio

    Ciro

  • Avv. Nicola Mancini  - re: precetto
    marco ha scritto:
    Buonasera, se è su cambiale è possibile, altrimenti è necessaria prima la notifica del titolo esecutivo (decreto ingiuntivo, sentenza, ecc.).

    Mi dica se posso esserle utile in qualche modo.

    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: DECRETO INGIUNTIVO-
    Ciro ha scritto:
    Buonasera, Corte dei Conti non credo, ritengo piuttosto all'Inps. Comunque devo approfondire il quesito con la mia collega giuslavorista perché non ne sono sicuro.

    Mi dica lei se intende procedere.

    Saluti.

  • Anonimo

    sono proprietaria di un immobile che cerco di affittare, ma mi rendo conto che l'inquilino è super tutelato io ho dovuto fare uno sfratto e un decreto ingiuntivo e ho rimesso un sacco di soldi.....per non parlare poi del contratto di affitto 4+4 ciò significa che io non sarò più padrona della mia casa per 8 anni, sì perché ci devono essere dei motivi assurdi per rientrare in possesso della mia casa ....sempre per tutelare l'inquilino che risulta quasi sempre moroso....ma vi sembra giusto??? sono incazzatissima....

  • Marcello  - Fatture

    Buona Sera AVV Nicola vorrei esporle il mio problema. Diversi anni fa chiudevo un negozio chiudendo con fatica tutti i conti, ma dopo 5 anni circa un grossista mi manda una fattura a suo dire di 550 Euro mai pagata che tra interessi e sanzioni arrivava a 975 euro circa. Io ricordo insieme ai mie soci di aver saldato tutto, ma purtroppo ho trovato solo ricevute per 350 euro, ma non voglio pagare le rimanenti 200 che a suo tempo ho pagato. Lei cosa mi consiglia, visto che per una questione di principio non voglio pagare?
    Grazie Marcello

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    E vuole incazzarsi con me??? Ce l'ha già un avvocato si sfoghi con lui!!!
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Fatture
    Marcello ha scritto:
    Buongiorno, non sono 200 ma 625 euro la differenza, essendoci l'incremento di interessi e spese. Che dirle, se per principio non vuole pagare non paghi. Poi se vanno avanti loro decideremo il da farsi.

    Se d'accordo, posso anche tentare io di trovare con la controparte una soluzione conciliativa che accontenti tutti.

    Mi ricontatti nel caso decida in tal senso.

    Cordiali saluti.
  • Severino  - Decreto ingiuntivo non notificato.

    Buongiorno.
    Nel 2004 è stato emesso nei miei confronti e di un altro obbligato in solido con me un decreto ingiuntivo, che però non mi è mai stato notificato perchè ero fallito nel 2003. E' invece stato notificato all'altro con relativo atto di precetto che però è rimasto senza soddisfazione per mancanza di fondi. Ora l'altro obbligato ha ricevuto il rinnovo dell'atto di precetto. La mia domanda è questa:Il decreto ingiuntivo è ancora valido nei miei confronti o devono rifare tutto di nuovo, compresa la dimostrazione del debito?
    Il mio fallimento è stato chiuso nel 2007 senza ripartizione per i chirografari.
    Il decreto era di una banca che ha successivamente ceduto il credito ad una società di recupero crediti.

    La ringrazio per la disponibilità

    Cordiali saluti.

    Severino P.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Decreto ingiuntivo non notificato.
    Severino ha scritto:
    Buongiorno, il decreto non è mai stato valido (o meglio, efficace) nei suoi confronti se non le è stato notificato.
    Se c'è stata chiusura del fallimento e la banca non è stata soddisfatta lei non corre più rischi tranne con il coobbligato, il quale, se costretto a pagare, potrà rivalersi contro di lei per la quota parte di spettanza.

    Cordiali saluti.
  • Anonimo  - re: re: Fatture
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Marcello ha scritto:
    Buongiorno, non sono 200 ma 625 euro la differenza, essendoci l'incremento di interessi e spese. Che dirle, se per principio non vuole pagare non paghi. Poi se vanno avanti loro decideremo il da farsi.

    Se d'accordo, posso anche tentare io di trovare con la controparte una soluzione conciliativa che accontenti tutti.

    Mi ricontatti nel caso decida in tal senso.

    Cordiali saluti.
    Buon Giorno Avvocato, la ringrazio per la risposta. In questi giorni si sono fatti vivi proponendomi di fargli un bonifico dei 200 euro che a detta loro non avrei pagato, in modo di chiudere la faccenda. Mi conviene? Se si vorrei sapere cortesemente se devo prendere delle precauzioni per coprirmi le spalle, ed evitare di essere ricontattato tra anni da questi individui con le stesse pretese. Grazie per la sua gentilezza.
  • Cirilla  - informazioni_Decreto ingiuntivo, mi conviene?

    Buongiorno Avvocato,

    il mio cliente mi ha contattato per un servizio fotografico delle sue strutture con cifra pattuita e documentata tramite preventivo (word mandato via mail). Era gennaio 2011. Nel mese di giugno, dopo aver ricevuto i biglietti aerei (abito al nord e la società è a Napoli) mi sono recata in loco e ho portato a termine il lavoro, consegnandolo in luglio 2011. Alla fine del mese ho emesso fattura secondo loro indicazioni (2000,00 €). Ad oggi tale fattura non è ancora stata saldata.
    Un anno fa mi sono rivolta ad un avvocato che gli ha mandato due lettere raccomandate per metterlo in mora: nessun riscontro.

    Le mie foto le ho già trovate pubblicate sul web.

    Contattando la società più e più volte (parlo sempre in amministrazione) mi dicono di avere problemi finanziari.

    A questo punto le chiederei se vale la pena di fare un'ingiunzione; quanto sarebbe l'ammontare dei vari costi (avvocato etc.?. Se fanno ricorso rischio di spendere più di quello che dovrei?

    La ring...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: informazioni_Decreto ingiuntivo, mi conviene?
    Cirilla ha scritto:
    Buongiorno signora Cirilla, guardi con un preventivo scritto ed approvato, il lavoro svolto e soprattutto le foto pubblicate sul web, vale senz'altro la pena inoltrare ricorso per decreto ingiuntivo, in quanto è una battaglia vinta in partenza e una opposizione da parte del debitore sarebbe totalmente infondata.
    I costi - che poi le saranno rimborsati - ammontano ad euro 500,00, che potrà versare con un acconto pari alla metà e il resto successivamente.
    Mi faccia sapere scrivendomi privatamente se intende procedere che le spedisco via mail il mandato da firmare.
    Ringraziandola per la sua fiducia, la saluto cordialmente.
  • gianni  - minaccia sentenza sostitutiva per mancato assenzo

    Salve le spiego brevemente i fatti, sono in un condominio composto da due condomini,l'altro condomino mi chiede delle spese che ha affrontato antecedente l'acquisto del mio appartamento per l'automazione del cancello e per l'installazione di un infisso circa 2000 euro da dividere in due, di cui all'epoca dei fatti non risultavamo noi i proprietari, ma chi mi ha venduto casa,premetto che nè l'agenzia a cui ci siamo affidati ne nell'atto vengono menzionate queste spese, ora ci è arrivata una lettera di un'avvocato che ci intima a pagare entro 10 giorni o in caso di non risposta si provvederà a sentenza sostitutiva per mancato assenso, a cosa si va incotro se non rispondiamo e se queste spese toccano a noi o al precedente proprietario visto che attualmente non abbiamo un vero regolamento e il vicino le ha sostenute senza interpellare nessuno.

  • roberto  - spese tetto condominiale

    buongiorno, nel mese di settembre nel condominio di mia mamma si deve sistemare il tetto x infiltrazioni d'acqua, la quota e di 1700 euro a condomino. se una persona nn ha la possibilità di pagare contanti, può pagare ratealmente per questi lavori? grazie della risposta.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: minaccia sentenza sostitutiva per mancato asse
    gianni ha scritto:
    Buongiorno, innanzitutto la sentenza sostitutiva per mancato assenso è una cosa che non esiste, quindi può stare tranquillo perchè sono cose dette solo per farla intimorire.
    Per quanto riguarda le spese sostenute prima del suo arrivo, non spetta a lei sostenerle, motivo per cui non è tenuto a rimborsarle.
    Ignori la lettera e se si fanno vivi di nuovo o le arriva qualche altro atto mi ricontatti di nuovo, anche privatamente.
    Cordiali saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: spese tetto condominiale
    roberto ha scritto:
    Deve porle all'amministratore queste domande. Di solito è possibile e in quasi tutti i condomini si usa fare così.
    Saluti.
  • mauro  - iformazioni tempi per decreto ingiuntivo

    Buongiorno, mi sono licenziato per giusta causa e prima di andar via mi è stato dato un assegno che non è stato coperto. Ho fatto un decreto ingiuntivo basato sulla somma di questo assegno e aspetto che il giudice mi dia delle informazioni.
    Colgo l'occasione per chiedere se cè la possibilità anche remota che il mio ex datore di lavoro trovi un modo per non pagare o magari come sicuramente farà trovare un modo per allungare i tempi. In sintesi prenderò ciò che mi spetta?
    Grazie distinti saluti.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: iformazioni tempi per decreto ingiuntivo
    mauro ha scritto:
    Il suo avvocato che dice in tutto questo?
  • Massimiliano  - Decreto ingiuntivo sì o no?

    Buongiorno avvocato,
    sono creditore da parte della mia ex-società, ora in liquidazione volontaria, di due stipendi per un totale di 4000€. Il mio ex-datore di lavoro sostiene che sta vendendo la casa perché senza soldi, e non appena venduta mi darà ciò che mi spetta. Inoltre la fattura da parte della società che ha commissionato il mio lavoro, con la quale dovrei essere pagato, non è ancora stata versata al mio ex-datore per effetto della legge 134/12, poiché quest'ultimo non ha versato l'iva in precedenza.
    Il mio avvocato dice che il decreto ingiuntivo è l'unica strada percorribile, ma ci sono dei costi e non c'è la certezza di riottenere i soldi;
    in alternativa ci sarebbe un modo per rivalersi sulla fattura, almeno per la parte che mi spetta? Possibile che la legge non tuteli i lavoratori delle società che commettono irregolarità?

    Grazie dell'aiuto e buona giornata.
    Massimiliano

  • Avv. Nicola Mancini

    Purtroppo ha ragione.

    Benvenuto in Italia.

  • Massimiliano  - Decreto ingiuntivo sì o no?

    Salve, approfitto della sua disponibilità per qualche quesito:
    - in caso di decreto ingiuntivo, essendo la società debitrice una srl, ci si può rivalere solo sui beni della società o anche su quelli della persona fisica?
    - Quanto potrebbe costare il decreto per un debito di 4000€?
    - Come posso sapere se il debitore ha beni mobili aggredibili?

    Grazie 1000.
    Massimiliano

  • anonima  - decreto ingiuntivo e solleciti

    Buongiorno.Son stata da amministratore che mi ha mandato raccom.con sollecito per spese condominiali.Io son andata e gli ho dato 1200 euro,me ne mancano ancora 2300 comprese quelle di qst anno.Ho proposto di dare un minimo al mese nel rientro spese che lui vuole,ma dice non meno di 250 euro che io nn posso in quanto fatto mutuo da 2 mesi e la cifra per me è impossibile.Che posso proporre visto che domani vuole risposta?Mi ha detto sospenda mutuo,ma che è equitalia?Io devo anche mangiare,inoltre mi ha messo sulla ricevuta"spese 2012/12" mentre io volevo che fosse scritto che erano del vecchio conguaglio.Che ne pensa?

  • anonima  - sollecito di euro 30

    Dimenticavo: è normale che per il sollecito mi vengano conteggiati 30 euro?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: sollecito di euro 30
    anonima ha scritto:
    Lo faccia presente in assemblea signora, gli oneri condominiali vanno pagati quindi l'amministratore non è che abbia tanta scelta.

    Saluti.
  • carmelo

    buona sera volevo chiederle io sono fuori come spese condominiali di mille ottocentoeuro ma pago tutti i mesi 100 euro direttamente allì'amministratore, l'altro giorno portando i soldi l'amministratore nonostante pago tutti i mesi ma minacciato se non do di piu' mi fa un decreto ingiuntivo puo' farlo nonostante io paghi?? ma detto inoltre che in agosto di andare da lui e regolarizzare il mio pagamento per iscritto dando qualcosa in piu', grazie in anticipo per la sua risposta

  • Anonimo  - ipoteca o sequestro in aggiunta all'asta

    Salve, vorrei sapere se è possibile chiedere il sequestro o ipoteca dei beni mobili non indispensabili di un condomino moroso per il quale il giudice con decreto ingiuntivo ha disposto la messa all'asta dell'appartamento. Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    carmelo ha scritto:
    Se lei è moroso l'amministratore ha il diritto - e da un po' anche il dovere - di recuperare le quote in modo forzoso. La rateizzazione è un favore che le sta facendo il capocondomini.
    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: ipoteca o sequestro in aggiunta all'asta
    Anonimo ha scritto:
    Procedura già in corso e presenza di un legale?
  • Anonimo  - re: re: ipoteca o sequestro in aggiunta all'asta

    Si la procedura è in corso e c'è un legale.come si può agire?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: re: ipoteca o sequestro in aggiunta all'as
    Anonimo ha scritto:
    Si la procedura è in corso e c'è un legale.come si può agire?

    Porre queste domande al legale già presente.

  • Anonimo  - re: ipoteca o sequestro in aggiunta all'as
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Anonimo ha scritto:
    Si la procedura è in corso e c'è un legale.come si può agire?
    Porre queste domande al legale già presente.

    Lei ha ragione, però volevo capire se si può fare qualcosa o no in quanto sospetto che ci sia poca disponibilità da parte del legale. Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: ipoteca o sequestro in aggiunta all'as
    Anonimo ha scritto:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Anonimo ha scritto:
    Si la procedura è in corso e c'è un legale.come si può agire?
    Porre queste domande al legale già presente.


    Lei ha ragione, però volevo capire se si può fare qualcosa o no in quanto sospetto che ci sia poca disponibilità da parte del legale. Grazie

    Certo, revocare il mandato al legale poco disponibile, dato che viene pagato per rispondere.

  • Massimiliano  - possibile decreto dall' amministratrice del condom

    Salve, chiedo un consiglio e aiuto urgente...io da molto tempo ho problemi economici, sono 2 anni che ho problemi economici e ho anche messo in vendita casa da altrettanto tempo...da mesi l' amministrative sopraggiunta in sostituzione di un'altra continua a richiederci il debito contratto, nonostante sappia la nostra condizione e nonostante i nostri numerosi tentativi di sanare almeno in parte quanto dobbiamo.....ieri sera è venuta intimando i miei suoceri di dirci di pagare entro pochi giorni tutto il debito, di quasi 1000 euro, cifra per noi impossibile, speravo in un prestito, ma nessuna finanziaria me lo fa...perdipiù la quota è stata portata da 50euro a 75 per inserire le spese dell'acqua, Io le avevo anche chiesto di fare come in precedenza e cioè di pagare solo a consumo...comunque leiha detto che ci farà ingiunzione entro pochi giorni..io non ho davvero la possibilità di sopperire al momento...so di non avere armi..ma vorrei almeno capire a cosa andrò in contro
    Grazie in an...

  • Alessandro  - Quanto costa depositare un decreto ingiuntivo per

    Buongiorno Dott.,

    il mio commercialista non mi riesce a dare una cifra... ma se voglio depositare un d.i per una somma di circa 15.000 € quanto mi costerà il deposito?

    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: possibile decreto dall' amministratrice del co
    Massimiliano ha scritto:
    Rischia un'azione esecutiva con pignoramento di beni mobili e immobili.
    Se le notificano qualche atto giudiziario mi ricontatti subito.
    Saluti.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: Quanto costa depositare un decreto ingiuntivo
    Alessandro ha scritto:
    Buongiorno Dott.,

    il mio commercialista non mi riesce a dare una cifra... ma se voglio depositare un d.i per una somma di circa 15.000 € quanto mi costerà il deposito?

    Grazie

    Deve chiedere ad un avvocato non al commercialista. Preferibilmente l'avvocato che le depositerà il ricorso.
    Grazie.

  • lucia  - addebito sulla mia carta di credito oppure decreto

    Ho prestato la mia carta di credito come garanzia per un noleggio di un motorino a due amici svizzeri.Ora è successo che hanno fatto dei danni al motorino e sono stati fermati per guida senza casco con conseguente fermo del motoveicolo e il noleggiatore vuole addebitargli oltre ai danni di 1.000,00 euro circa, 30 euro al giorno per la durata del fermo?le chiedo secondo lei il noleggiatore può addebitare i predetti soldi sulla mia carta oppure deve agire con decreto ingiuntivo nei confronti dei miei amici che sono intestatari del noleggio?GRAZIE

  • Avv. Nicola Mancini  - re: addebito sulla mia carta di credito oppure dec
    lucia ha scritto:
    Ho prestato la mia carta di credito come garanzia per un noleggio di un motorino a due amici svizzeri.Ora è successo che hanno fatto dei danni al motorino e sono stati fermati per guida senza casco con conseguente fermo del motoveicolo e il noleggiatore vuole addebitargli oltre ai danni di 1.000,00 euro circa, 30 euro al giorno per la durata del fermo?le chiedo secondo lei il noleggiatore può addebitare i predetti soldi sulla mia carta oppure deve agire con decreto ingiuntivo nei confronti dei miei amici che sono intestatari del noleggio?GRAZIE

    Naturalmente prestando la sua carta si è accollata i rischi di simili comportamenti. Il noleggiatore deve per forza di cose addebitare gli importi sulla carta (che serve proprio a questo), lei in seguito avrà pieno diritto di regresso (cioè richiedere indietro) verso i suoi amici per il rimborso delle somme.
    Se posso aiutarla per altro mi trova qui.
    Saluti.

  • lucia

    Grazie avvocato.E' davvero gentile e disponibile.solo una precisazione avendo dato la mia carta "per prelievo cauzione"(così c'è scritto nel contratto di noleggio)Se la cauzione era di € 500,00 il noleggiatore non può detrarre dalla carta un importo maggiore, quindi per i danni superiori a € 500,00 si deve rivolgere per forza ai miei amici, giusto?
    Grazie mille e scusi il disturbo.

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    lucia ha scritto:
    Grazie avvocato.E' davvero gentile e disponibile.solo una precisazione avendo dato la mia carta "per prelievo cauzione"(così c'è scritto nel contratto di noleggio)Se la cauzione era di € 500,00 il noleggiatore non può detrarre dalla carta un importo maggiore, quindi per i danni superiori a € 500,00 si deve rivolgere per forza ai miei amici, giusto?
    Grazie mille e scusi il disturbo.

    Non le posso rispondere, bisognerebbe leggere le condizioni contrattuali del noleggio cosa prevedono. Se riesce a procurarsele può spedirmele e le saprò dire qualcosa di certo.
    Saluti.

  • Valeria  - ipoteca giudiziale con pignoramento già in corso

    La società di mio marito è in causa con una banca per un fido anatocistico, nel frattempo la banca ha chiesto decreto ingiuntivo cui è stata fatta opposizione ottenendo l'ingiunzione a pagare una somma inferiore a quella richiesta dal creditore. Aprendo il c.c. con fido è stato dato a garanzia l'ipoteca su di un'immobile di mia proprietà per la quale è stato iscritto un valore di molto superiore alla cifra del debito. Non avendo potuto ottemperare al pagamento, la banca ha proceduto con il pignoramento dell'immobile. Ora ha anche richiesto ipoteca giudiziale su un altro immobile di proprietà di mio marito. Posto che la somma delle due ipoteche (immobile mio dato a garanzia e pignorato e immobile di mio marito su cui è stata richiesta ipoteca giudiziale) corrisponde al quarduplo della cifra del debito, e che è già in atto un pignoramento, è leggittimo che la banca abbia richiesto pure un'ipoteca giudiziale?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: ipoteca giudiziale con pignoramento già in cor
    Valeria ha scritto:
    Avrà sicuramente già un avvocato che le segue questa delicata faccenda, dico bene?
  • Valeria  - re: re: ipoteca giudiziale con pignoramento già in
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Valeria ha scritto:
    Avrà sicuramente già un avvocato che le segue questa delicata faccenda, dico bene?


    Certo che abbiamo un avvocato che ci segue, ma mi interessava conoscere anche il suo parere, insomma sapere se l'azione della banca è leggittima: hanno già un immobile pignorato, ora chiedono di ipotecarne altri. Per un debito di 130.000 euro chiedono garanzie per quasi un milione... non è un po' eccessivo?
  • Avv. Nicola Mancini  - re: re: re: ipoteca giudiziale con pignoramento gi
    Valeria ha scritto:
    Avv. Nicola Mancini ha scritto:
    Valeria ha scritto:
    Avrà sicuramente già un avvocato che le segue questa delicata faccenda, dico bene?
    Dato che il suo avvocato viene pagato per seguirvi e darvi consigli credo che dobbiate farvi bastare solo il suo di parere, pena la sovrapposizione di opinioni che genererebbero soltanto malintesi.
    E comunque, la banca può chiedere quello che vuole, loro ragionano a senso unico: o così o niente. Se la richiesta si ritiene eccessiva basta non acconsentire. L'avvocato può ben poco.
  • Rosy  - Consulenza/consiglio

    Buonasera,
    spero possa aiutarmi per una questione importante. Una cara parente è stata ricorsista in una grande azienda e dopo essere stata reintegrata al lavoro ha perso la causa ed è stata licenziata. A distanza di 2 anni dal licenziamento l'azienda per cui lavorava chiede la riscossione degli arretrati versati al momento della reintegrazione al lavoro (una bella cifra). La signora in questione ha solo la casa di residenza e dove abita come proprietà e il minimo di pensione di reversibilità del marito deceduto( circa 200 euro al mese). L'azienda può pignorare la casa? Cosa dovrebbe fare la signora?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Consulenza/consiglio
    Rosy ha scritto:
    Se possiede proprietà immobiliari queste sono aggredibili mediante azione esecutiva da parte dell'azienda, divenuta creditrice come un qualsiasi privato.
    Per evitare l'espropriazione dovrebbe liberarsi del bene, vendendolo (anche fittiziamente) oppure donandolo.

    Mi ricontatti eventualmente in privato per approfondire la vicenda.

    Cordiali saluti.
  • Mariangela  - Decreto esecutivo

    Buonasera avvocato
    Vorrei farle una domanda, abbiamo avviato la procedura tramite decreto ingiuntivo , ad oggi il giudice , non avendo il debitore fatto opposizione , ha dato l esecuzione forzata . Ora dobbiamo indagare sulla situazione patrimoniale e qui arriva il mio quesito se risultasse nullatenente mi posso rivalere da subito su i figli ???
    La ringrazio
    Saluti

  • Avv. Nicola Mancini

    Sarebbe troppo bello, assolutamente no.

  • dario  - causa di servizio

    salve avvocato. approfitto della sua grandissima preparazione. se sono un dipendente del ministero di giustizia e per motivi di lavoro mi trovo presso una casa comunale dove mi faccio male all'interno dell'edificio. posso fare causa di servizio e chiedere risarcimento danni al comune ? l'una esclude l'altro o posso essere risarcito da entrambi'? la ringrazio tantissimo avvocato.
    dario.

  • Avv. Nicola Mancini  - re: causa di servizio
    dario ha scritto:
    Essendo dipendente del ministero della giustizia la causa di servizio va intentata contro tale ufficio per stabilire eventualmente l'equo indennizzo o accertare la lesione di diritti economici.

    Posso seguirla io nell'intero procedimento in modo gratuito anticipando soltanto le spese vive.

    Mi contatti in privato per approfondire meglio la vicenda.

    Cordiali saluti.

    Avv. Mancini
  • antonio  - errata residenza sull'ingiunzione di pagamento

    buonasera oggi mi è stata notificata un ingiunzione di pagamento delle spese condominiali arretrate che purtroppo per motivi economici non ho potuto pagare prima attualmente sto cercando di rientrare nel debito andando contempporaneamente a pagare delle spese straordinarie che incidono sul mio reddito ma la cosa che volevo chiedere è legata all'indirizzo di residenza presente sull'atto giudiziario che non è l'attuale indirizzo di residenza nel condominio ma bensi la vecchia residenza presso il quale m'è stata notificata l'ingiunzione posso chiedere l'annullamento dell'ingiunzione per questo errore?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: errata residenza sull'ingiunzione di pagamento
    antonio ha scritto:
    Lo ha detto lei stessa "mi è stata notificata": se ha ritirato l'atto la nullità è sanata quindi la notifica è perfezionata. Non doveva ritirarlo.

    Saluti.
  • Federica  - avviso di passare alle vie legali

    Buongiorno la mia domanda è questa: dovendo dare 1200 euro di condominio di rate precedenti...mi è arrivata la lettera dell'amministratore che minaccia di andare per vie legali. Può procedere con un decreto ingiuntivo?

  • Avv. Nicola Mancini  - re: avviso di passare alle vie legali
    Federica ha scritto:
    Certo che può, se il credito è dovuto. Altrimenti si può fare opposizione.

    Saluti.
  • alberto  - Buongiorno avvocato

    Buongiorno avv. Mancini scusi il disturbo,mia moglie ha lavorato 3 anni come domestica delle pulizie presso una signora che non ha mai tenuto in regola per tutto il periodo,la volevo chiedere se le posso fare un decreto inciuntivo grazie della disponibilità che mi da e la ringrazio buona giornata avvocato..

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Buongiorno avvocato
    alberto ha scritto:
    Buongiorno, se avanza dei crediti di lavoro senz'altro, ma se l'ha tenuta in nero può agire comunque per il riconoscimento dei contributi e altri oneri a carico del datore.

    Mi contatti in privato e ne parleremo senza impegno. Posso seguirla senza costi iniziali.

    A risentirla.

    Saluti.
  • Danilo

    Buongiorno ho difficoltà con le finanziarie non ho proprietà solo stipendio di 1.100 euro con cessione del 5 di euro 231 totale stipendio 900 euro sono tornato dai miei genitori da aprile con residenza.che succede? Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Danilo ha scritto:
    Potrebbero pignorare in parte la rimanenza dello stipendio oppure accedere presso sua residenza per pignoramento mobiliare.

    Saluti.
  • danilo

    Buongiorno vorrei sapere se possibile in che misura potrebbero intaccare lo stipendio e se io non ho nulla a casa dei miei genitori di mio che cosa possono pignorare?grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    danilo ha scritto:
    Dovrei sapere notizie approfondite per risponderle.

    QUESTO SPAZIO E' RISERVATO A PICCOLI COMMENTI O QUESITI.

    Il costo della consulenza è di € 49 + CPA 4% per un totale di € 51.

    Mi contatti in privato per ricevere i dettagli per il versamento.

    Grazie per la sua fiducia.

    Cordiali saluti.

    Avv. Nicola Mancini
  • dario  - errore nome del convenuto nell'atto di citazione

    gentile maestro avvocato, che effetto può avere l'errore di digitazione del nome della ditta convenuta in giudizio (una A battuta al posto di una E), con notifica effettuata regolare, nome del rappr. pro tempore e sede legale esatti. in pratica tutto esatto tranne una E trasformata in A. la ringrazio sempre di cuore

  • Avv. Nicola Mancini  - re: errore nome del convenuto nell'atto di citazio
    dario ha scritto:
    ANNULLA PER SEMPRE TUTTE LE POSSIBILITA' DI ESSERE CITATI IN GIUDIZIO E GARANTISCE L'IMPUNITA' ETERNA A TUTTI QUELLI CHE PORTANO QUEL COGNOME.
  • dariot

    gentile maestro avvocato, che effetto può avere l'errore di digitazione del nome della ditta convenuta in giudizio (una A battuta al posto di una E), con notifica effettuata regolare, nome del rappr. pro tempore e sede legale esatti. in pratica tutto esatto tranne una E trasformata in A. la ringrazio sempre di cuore. non ho capito la risposta di questa mattina

  • mondos  - dubbi

    salve avvocato, ho vinto una causa di rintrego al mio posto di lavoro , la causa e durata per 5 anni, sono stato rintregato dalla azienda ma tuttora con tanti solleci fatti all'avvocato per il risarcimento ho non mi risponde oppure mi dice che è stato depositato il precetto esecutivo ma di tutta questa cosa che mi dice non ho niente di scritto , sono passati dal rintegro 18 mesi (l' avvocato e del sindacato)cosa devo pensare?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    dariot ha scritto:
    ANNULLA PER SEMPRE TUTTE LE POSSIBILITA' DI ESSERE CITATI IN GIUDIZIO E GARANTISCE L'IMPUNITA' ETERNA A TUTTI QUELLI CHE PORTANO QUEL COGNOME.
  • Avv. Nicola Mancini  - re: dubbi
    mondos ha scritto:
    Dovrebbe pensare di cambiare avvocato.
  • mondos  - risposta dell' avvocato

    Salve avvocato, un paio di giorni fa dopo tanti tentativi di chiamate e di msg non avuto nessuna risposta ho mandato una raccomandata al mio avvocato scrivendogli che dopo vari tentativi per contattarla e non avendo nessuna risposta gli davo 15 giorni di tempo per avere un appuntamento per la mia situazione altrimenti avrei dato in carico un altro avvocato , dopo qualche giorno mi e arrivato una raccomandata da parte sua che mi dava appuntamento dopo i 15 giorni e che mi allegava la sua parcella che e di 9.335,83 EURO.
    Chiamai il mio sindacato e spiegai quello che mi era successo e mi disse che dato che io ero iscritto al sindacato non dovevo dargli niente.
    Come mi devo comportare?
    Grazie per la sua risposta anticipatamente

  • Avv. Nicola Mancini  - re: risposta dell' avvocato
    mondos ha scritto:
    Da quello che so l'avvocato del sindacato non si paga, però deve chiedere a loro visto che a loro si è rivolto. Se le occorre un nuovo legale per tutelarsi mi faccia sapere.

    Cordiali saluti.

    Avv. Mancini
  • dario  - tamponamento tra coniugi

    gent.mo avvocato è previsto il risarcimento dei danni fisici se un coniuge tampona la vettura guidata dall'altro coniuge arrecandogli danni fisici?
    grazie avvocato

  • Avv. Nicola Mancini  - re: tamponamento tra coniugi
    dario ha scritto:
    Buongiorno, certo che è previsto l'indennizzo.
    Posso seguirla io in modo gratuito.

    Saluti.
  • annetta  - parcella avvocato

    salve,vorrei chiederle un'informazione.
    tempo fa,mi sono rivolta ad un avvocato per risolvere una questione burocratica con la RCA.il suddetto avvocato,al momento di essere liquidato,ha preteso soldi in più a titolo di fattura,rispetto a quanto indicato come parcella all'assicurazione e da questa attestata in apposito foglio,che spiegava tutte le voci del risarcimento.
    naturalmente,non ho pagato alcuna cifra in più,ma l'avvocato non ha accettato nemmeno il pagamento di quanto gli fosse dovuto,pretendendo l'intera cifra da lui chiesta,anche oltre quanto concordato con l'assicurazione,e in contanti(non ha fornito nè codice iban nè ha accettato assegni),sostenendo toccasse a me il surplus di tasse(cosa assolutamente negata dall'assicurazione e mai concordata prima).
    gli ho mandato una raccomandata,debitamente tornata indietro,offrendogli il pagamento di quanto dovuto.ne è seguita una serie di tentativi di contatti telefonici da parte sua,cui non ho dato risposta,per poi sentirmi dir...

  • Avv. Nicola Mancini  - re: parcella avvocato
    annetta ha scritto:
    Se le notifica un d.i. oltre al precedente compenso dovrà pagare anche le spese e gli onorari del decreto. Il fatto è che le spese liquidate dall'assicurazione non vincolano il legale, che per i suoi servigi può chiederle anche di più.
    Piuttosto se pagherà paghi in modo tracciabile.

    Se dovesse arrivarle qualcosa mi trova qui.

    Saluti
  • annetta  - parcella avvocato

    scusi,ma le spese legali non le ha già concordate con la RCA?il surplus non si ricava da null'altro(contratto o altro),come fa a chiedere tutto ciò che vuole?
    a quanto ammonterebbero le spese del d.i.?entro quando potrebbe mandarlo,tre anni?

    grazie mille,se arriva qualcosa le faccio sapere

  • Avv. Nicola Mancini

    Non lo so dipende dal giudice.

    Esatto 3 anni.

  • chiara  - risarcimento danni da sinistro stradale


    salve gent.mo avvocato. secondo lei, se oggi ho un sinistro stradale ma vado a refertarmi il giorno dopo, ho diritto al risarcimento del danno fisico?
    la ringrazio sin d'ora per il tempo dedicatomi. cordialmente

  • Avv. Nicola Mancini  - re: risarcimento danni da sinistro stradale
    chiara ha scritto:
    Certo che ne ha diritto. Se vuole posso seguirla io senza alcun costo.
    Mi faccia sapere.

    Saluti.

  • edoardo

    Buona sera avv.volevo chiederle ho ricevuto un ingiunzione di pagamento
    di una fattura commerciale(vini) devopagarla?Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    edoardo ha scritto:
    Può fare come crede guardi. I vini gli ha bevuti?
  • annetta  - re: parcella avvocato
    annetta ha scritto:
    scusi,ma le spese legali non le ha già concordate con la RCA?il surplus non si ricava da null'altro(contratto o altro),come fa a chiedere tutto ciò che vuole?
    a quanto ammonterebbero le spese del d.i.?entro quando potrebbe mandarlo,tre anni?

    grazie mille,se arriva qualcosa le faccio sapere

    sto facendo un ultimo tentativo,per vedere se troviamo un accordo pacifico,altrimenti mi affido al destino,evitando di rispondere ad altri contatti dell'avvocato.

    vorrei però sapere:per lasciare traccia del pagamento,cosa devo fare se non fornisce codice iban?se pago in contanti basta la fattura?e per l'assegno?
    grazie infinite.

  • alba  - infortunio marciapiedi

    salve avvocato. se passeggio per strada e inciampo in una botola malmessa la responsabilità è del comune o della ditta che sta facendo i lavori? non vi erano transenne o avvisatori di pericolo. grazie avvocato gentilissimo.
    alba

  • Avv. Nicola Mancini  - re: infortunio marciapiedi
    alba ha scritto:
    Se vi erano lavori in corso la responsabilità è della ditta che non ha adeguatamente segnalato l'insidia.
    Se intende richiedere un indennizzo mi faccia sapere.
    Cordiali saluti.

    Avv. Mancini
  • alba

    e il fatto che il marciapiedi sia demanio non conta nulla?

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    alba ha scritto:
    Il danno è causato dall'insidia non dal marciapiede, insidia dovuta ai lavori della ditta.
    Naturalmente la questione se decidessimo di andare avanti, andrebbe approfondita.

  • alessio

    buongiorno avvocato
    Se non sono troppo invadente vorrei proporle un quesito per me di non facile
    soluzione.
    ho ottenuto una sentenza con formula esecutiva che condanna la mia controparte, una società srl. nelle more del processo , il legale rappr.te indicato in atto di citazione è
    stato sostituito.
    adesso mi ritrovo una sentenza con indicato un nominativo oramai non più in
    forza presso l'azienda.
    a seguito della notifica della sentenza, con allegato precetto, nelle mani del
    precedente legale rappr.te, l'ufficiale giudiziario scrive che il soggetto
    dichiara di non essere più il rappr.te dell'azienda. ho fatto fare la collazione della sentenza ma questa volta non so cosa
    scrivere nel precetto.
    dovrei scrivere azienda tizia in persona del legale rappr,te pro tempore e
    notifico però soltanto all'azienda?
    scrivo azienda tizia con il nuovo nome del rappr.te pro tempore e notifico
    all'azienda e casomai non dovesse andare notifico al nuovo rappr.te?
    la prima soluzione...

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    alessio ha scritto:
    MI FACCIA CAPIRE LEI E' UN COLLEGA?
  • Fabio  - re:

    Salve Avvocato,essendo incorso al rito ordinario con un decreto ingiuntivo nei confronti degl' eredi di una ditta individuale,il cui debito ammonta a 15.000 euro,dato che gl'eredi hanno fatto opposizione e di conseguenza si seguira' il rito ordinario ,in quanto tempo mediamente dovrei recuperare la somma richiesta o almeno in quanto tempo, dovrei ottenere il titolo d'esecuzione del decreto ingiuntivo?Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: re:
    Fabio ha scritto:
    Mi dica, ma il procedimento per decreto ingiuntivo lo ha svolto da solo o tramite avvocato?
  • Fabiano

    Buongiorno Avvocato,

    mi trovo nella seguente situazione e avrei bisogno di delucidazioni:
    In data 23/8 ho firmato un contratto di abbonamento annuale in una palestra per un importo di 350€. Premetto che il consulente ha forzato molto la vendita (per esempio ha chiamato più volte il contratto " pre-iscrizione" e mi ha dato molta fretta riuscendo alla fine a convincermi...). Il punto è che mi ritrovo ora impossibilitato ad usufruire dei servizi della suddetta società per un probabile e imminente trasferimento per motivi di lavoro (oltretutto al momento sono disoccupato da quasi un anno); ho mandato regolare raccomandata a/r per recesso ma purtroppo l'ho fatto non entro 10gg ma entro 30gg dalla data di stipula. Secondo la palestra l'unica soluzione sarebbe un subentro di una persona che si vuole iscrivere altrimenti devo pagare e stop. Dalla sede principale hanno già cominciato a mandare sms e mail con minacce di passaggio ad ufficio legale.
    Dice che potrei ritrovarmi con un...

  • Anonimo

    Buongiorno, nel caso in cui il giudice ha emesso un decreto ingiuntivo nei confronti di un soggetto residente in svizzera come devo fare per recuperare il credito? grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    L'ha emesso in assenza di avvocato?
  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Fabiano ha scritto:
    Buonasera, per risponderle con certezza dovrei leggere il contratto che ha firmato. In linea di massima comunque non può essere vincolato ad una obbligazione per un lungo periodo a per cause di forza maggiore,

    Ad ogni modo, se lo desidera, può inoltrarmi il contratto per ricevere una consulenza approfondita e una risposta dettagliata al suo quesito.

    Il costo è di euro 55.

    Mi faccia sapere gentilmente rispondendo in privato.

    Cordiali saluti.

    Avv. MANCINI
  • alberto  - Cambiare avvocato

    Salve. Quattro mesi fa mi ero recato insieme ad altri 50 dipendenti, presso un sindacato, per il mancato pagamento degli stipendi da parte della cooperativa per la quale lavoravamo. Ci era stato indicato uno studio legale, che con un acconto di sole 80 euro avrebbe avviato le pratiche per il decreto ingiuntivo. Premetto che non c'è stata ancora nessuna udienza, se cambiassi avvocato, il precedente può chiedermi spese aggiuntive?

    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Cambiare avvocato
    alberto ha scritto:
    Di solito gli avvocati del sindacato sono convenzionati e non chiedono anticipi spese o compensi. Naturalmente se il legale ha già lavorato e voi lasciaste potrebbe domandarvi qualcosa.
    Dipende molto da diversi fattori, ma ripeto se trattasi di studio al quale si appoggia il sindacato non pretenderà altro.
    Mi faccia sapere se posso seguire lei e i suoi colleghi, facendole spendere la metà.
    Cordiali saluti e buona giornata.
  • Mauro  - recupare un credito

    Egr. Avvocato , ho lavorato come agente per una società s.r.l. con un socio unico, e non hanno pagato le provvigioni maturate da loro riconosciute con i tabulati , e nemmeno le indennità di fine rapporto da me comunicate a loro con i conteggi , volevo iniziare il recupero del credito attraverso una ingiunzione di pagamento , però la società a cessato l'attività il 1/09/2013 , però in banca segue movimentando il conto corrente che è anche attivo.
    E' possibile fare ugualmente una ingiunzione di pagamento a una società s.r.l. che ha cessato la sua attività .

  • Avv. Nicola Mancini

    Buonasera, oltre che possibile recuperare il credito agendo nei confronti dell'amministratore unico, trattasi anche di credito privilegiato essendo riferibile a rapporto di lavoro.

    Mi contatti privatamente via mail o al telefono e le spiegherò il da farsi.

    Grazie per la sua fiducia.

    Cordialmente.

    Avv. Mancini

  • Anonimo

    Buongiorno, a mia mamma telefonicamente è stato comunicato da uno studio legale l intenzione di procedere con decreto ingiuntivo per in pagamento non fatto a Sky. Importo che riteniamo non dovuto perchè l abbonamento era stato disdettato nei tempi dovuti e con raccomandata con ricevuta di ritorno che ne attesta la ricezione.
    L importo è relativamente basso, forca 140 euro, però trovo ingiusto che questa società debba farsi forza e pretendere denaro anche quando non ne avrebbe titolo.
    Grazie
    Carlo

  • Avv. Nicola Mancini  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Buongiorno, lasci stare, la riprova che si tratti di una semi truffa è proprio il contatto telefonico. Le assicuro che se l'importo fosse dovuto ed era un vero studio legale, le avrebbero scritto una diffida di messa in mora via raccomandata.
    Ad ogni modo, se dovesse ricevere qualche altro invito di vario genere, non esiti a contattarmi di nuovo.
    Grazie per la sua fiducia e buona giornata.
    Avv. Mancini
  • Nadia  - Autorizzazione giudice per crediti superiori a 1.1

    Mi è stato riferito che per iniziare procedimento di recupero credito (con decreto ingiuntivo) superiore a 1.100 euro ma inferiore a 5.000 è possibile ottenere autorizzazione dal giudice di pace per proseguire senza assistenza legale.
    é corretto?
    Il recupero è relativo a contratto di locazione firmato e depositato i cui contenuti sono stati disattesi (quote affitto e quote spese condominiali non pagate).
    Grazie

  • Avv. Nicola Mancini  - re: Autorizzazione giudice per crediti superiori a
    Nadia ha scritto:
    Le è stato riferito male, l'assistenza del difensore è obbligatoria per crediti oltre 516 euro, per i quali, trattandosi di materia locatizia, sarà obbligatorio rivolgersi al tribunale e non al giudice di pace.
    Le hanno detto due sciocchezze in una frase sola, la prossima volta si informi presso un avvocato non ascoltando le chiacchiere del primo che capita.

    Se vuole posso seguirla io nel recupero dell'insoluto.

    Cordiali saluti